Domenica 18 Agosto 2019 | 18:04

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
L'evento
S. Michele Salentino, il paese si racconta con le video proiezioni

S. Michele Salentino, il paese si racconta con le video proiezioni

 
Nel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 
Nel Brindisino
Lineamediterranea: a Fasano si parte con il sacrificio virtuale di solidarietà all'Ulivo Monumentale della Puglia

Lineamediterranea: a Fasano si parte con il sacrificio virtuale di solidarietà all'Ulivo Monumentale della Puglia

 
decenni di violenze
Ostuni, maltratta la compagna per 20 anni: allontanato da casa

Ostuni, maltratta la compagna per 20 anni: allontanato da casa

 
L’operazione
Porto Brindisi, GdF sequestra 40mila scarpe Converse contraffatte

Porto Brindisi, GdF sequestra 40mila scarpe Converse contraffatte

 
L'episodio
Brindisi, distrugge un'auto parcheggiata a martellate: arrestata 37enne

Brindisi, distrugge un'auto parcheggiata a martellate: arrestata 37enne

 
Nel Brindisino
Mesagne: raid contro auto maresciallo dei cc, data alle fiamme sotto casa

Mesagne: raid contro auto maresciallo dei cc, data alle fiamme sotto casa

 
Storia a lieto fine
Brindisi, i medici del «Perrino» salvano le ferie di una turista francese

Brindisi, i medici del «Perrino» salvano le ferie di una turista francese

 
3 arresti
Tentano di ucciderlo perché ha una relazione con la moglie di un detenuto: arresti a Brindisi

Brindisi, è l'amante di una moglie di un detenuto: pestato da mamma e figli
 

 
Violenza domestica
Cisternino, picchia il padre e minaccia la madre: arrestato 34enne

Cisternino, picchia il padre e minaccia la madre: arrestato 34enne

 

Il Biancorosso

Sport
Bari calcio, boom per gli abbonamenti: superati i 5mila tesserati

Bari calcio, boom abbonamenti: superati i 5mila tesserati

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaBottino 10mila euro
Cerignola, in 5 assaltano market: via con il denaro della cassaforte

Cerignola, in 5 assaltano market: via con il denaro della cassaforte

 
BariPolitica
L'ira di Altieri: «Emiliano rispetti i leghisti pugliesi»

L'ira di Altieri: «Emiliano rispetti i leghisti pugliesi»

 
BrindisiIl caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
HomeIncidenti stradali
Scontro frontale tra due auto tra Laterza e Ginosa: morto 40enne, 3 feriti

Sangue sulle strade delle vacanze: tre morti a Laterza e Trinitapoli

 
GdM.TVIl ritrovamento
Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

 
PotenzaIl caso
Castelmezzano, Rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

Castelmezzano, rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

 
NewsweekVacanze vip
Gallipoli, attracca al porto lo yacht dell’emiro del Qatar

Gallipoli, attracca al porto lo yacht dell’emiro del Qatar

 
BatL'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 

i più letti

Indagine di Brindisi

Ostuni, traffico finti Rolex: arrestato noto orefice per autoriciclaggio
La replica del legale

Giuseppe Pannofino, amministratore di fatto dello "Scrigno", posto ai domiciliari. Un anno fa i sei arresti fra Taranto, Brindisi e Napoli

Ostuni, traffico finti Rolex: arrestato noto orefice per autoriciclaggio

I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Brindisi, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari, - emesso dal Tribunale del Riesame di Lecce - nei confronti di un noto orefice di Ostuni, Giuseppe Pannofino, 57 anni.

L'arresto rientra in una operazione . ribattezzata Frankenstein - che nell'aprile dell'anno scorso ha portato all'arresto di sei persone tra Brindisi, Taranto e Napoli, ritenute componenti di un gruppo dedito al riciclaggio e ricettazione di prestigiosi orologi di brand internazionali contraffatti (Rolex e Omega) che venivano successivamente commercializzati in tutta Italia e anche in diversi Stati Europei, tra cui Germania, Olanda e Belgio. Tra gli arrestati, appunto anche Pannofino ritenuto amministratore di fatto della gioielleria «Lo Scrigno» di Ostuni.

In particolare, il gruppo criminale, alterava - mediante assemblaggio - pezzi non autentici con movimenti e parti originali di costosissimi orologi che, corredati da scatole, garanzie, certificati di proprietà ed altri accessori (in modo da creare pezzi difficilmente riconoscibili da normali acquirenti come accertato dalle perizie di famose maisonorologiere) venivano poi rivenduti, dalla nota oreficeria ostunese ad ignari clienti e/o ad altre imprese, tra cui anche oreficerie di Bari.
 
Nel prosieguo dell'inchiesta il pm inquirente di Bridisi, Raffaele Casto aveva ottenuto per Pannofino l'aggravamento della misura cautelare dall'obbigo di dimora agli arresti domiciliari per autoriciclaggio aggravato, provvedimento ora confermato dal tribunale del Riesame dopo col rigetto da parte della cassazione del ricorso presentato da Pannofino. L'uomo, quindi, ieri sera è stato arrestato dai finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria e posto ai domiciliari.

Intanto arriva la replica del legale di Pannofino, Francesca G. Conte: «Posso sostenere con certezza, pur nel rispetto del lavoro della Magistratura, che il Dott. Pannofino è estraneo a questa vicenda nella quale egli stesso è “parte offesa” avendo subito, suo malgrado ed in assoluta buona fede, danni economici e di immagine. Questa difesa, al fine di porre la parola fine a questa vicenda, è impegnata nel reperire e fornire all’Autorità Giudiziaria competente idonea documentazione probatoria tesa a smentire funditus ogni ipotesi accusatoria. Il ripristino, peraltro tardivo, degli arresti domiciliari, dovuto all’appello proposto dalla Procura di Brindisi, nulla ha a che vedere con nuovi e gravi indizi di colpevolezza ma riguarda sempre gli stessi fatti collegati, piaccia o non piaccia, all’acquisto di alcuni(e solo alcuni) orologi Rolex di secondo polso da parte del Pannofino Giuseppe nell’assoluta inconsapevolezza della loro falsità. Nessun giro internazionale di orologi falsi, nessun assemblamento degli stessi, nessun coinvolgimento, in tutto ciò, della gioielleria Lo Scrigno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie