Lunedì 22 Aprile 2019 | 01:03

NEWS DALLA SEZIONE

Curiosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 
L'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
Il caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 
Turismo
«Super ponte» in arrivo, piovono le prenotazioni: al top Ostuni

«Super ponte» in arrivo, piovono le prenotazioni: al top Ostuni

 
Il batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
A Ostuni
Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

 
Nel Brindisino
Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

 
Operazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
3 denunce
Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

 
Il caso
Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

 
Junior 54 Kg
Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
BariL'analisi
Bari, La Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

Bari, la Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

 
LecceIl caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

Indagine di Brindisi

Ostuni, traffico finti Rolex: arrestato noto orefice per autoriciclaggio
La replica del legale

Giuseppe Pannofino, amministratore di fatto dello "Scrigno", posto ai domiciliari. Un anno fa i sei arresti fra Taranto, Brindisi e Napoli

Ostuni, traffico finti Rolex: arrestato noto orefice per autoriciclaggio

I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Brindisi, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari, - emesso dal Tribunale del Riesame di Lecce - nei confronti di un noto orefice di Ostuni, Giuseppe Pannofino, 57 anni.

L'arresto rientra in una operazione . ribattezzata Frankenstein - che nell'aprile dell'anno scorso ha portato all'arresto di sei persone tra Brindisi, Taranto e Napoli, ritenute componenti di un gruppo dedito al riciclaggio e ricettazione di prestigiosi orologi di brand internazionali contraffatti (Rolex e Omega) che venivano successivamente commercializzati in tutta Italia e anche in diversi Stati Europei, tra cui Germania, Olanda e Belgio. Tra gli arrestati, appunto anche Pannofino ritenuto amministratore di fatto della gioielleria «Lo Scrigno» di Ostuni.

In particolare, il gruppo criminale, alterava - mediante assemblaggio - pezzi non autentici con movimenti e parti originali di costosissimi orologi che, corredati da scatole, garanzie, certificati di proprietà ed altri accessori (in modo da creare pezzi difficilmente riconoscibili da normali acquirenti come accertato dalle perizie di famose maisonorologiere) venivano poi rivenduti, dalla nota oreficeria ostunese ad ignari clienti e/o ad altre imprese, tra cui anche oreficerie di Bari.
 
Nel prosieguo dell'inchiesta il pm inquirente di Bridisi, Raffaele Casto aveva ottenuto per Pannofino l'aggravamento della misura cautelare dall'obbigo di dimora agli arresti domiciliari per autoriciclaggio aggravato, provvedimento ora confermato dal tribunale del Riesame dopo col rigetto da parte della cassazione del ricorso presentato da Pannofino. L'uomo, quindi, ieri sera è stato arrestato dai finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria e posto ai domiciliari.

Intanto arriva la replica del legale di Pannofino, Francesca G. Conte: «Posso sostenere con certezza, pur nel rispetto del lavoro della Magistratura, che il Dott. Pannofino è estraneo a questa vicenda nella quale egli stesso è “parte offesa” avendo subito, suo malgrado ed in assoluta buona fede, danni economici e di immagine. Questa difesa, al fine di porre la parola fine a questa vicenda, è impegnata nel reperire e fornire all’Autorità Giudiziaria competente idonea documentazione probatoria tesa a smentire funditus ogni ipotesi accusatoria. Il ripristino, peraltro tardivo, degli arresti domiciliari, dovuto all’appello proposto dalla Procura di Brindisi, nulla ha a che vedere con nuovi e gravi indizi di colpevolezza ma riguarda sempre gli stessi fatti collegati, piaccia o non piaccia, all’acquisto di alcuni(e solo alcuni) orologi Rolex di secondo polso da parte del Pannofino Giuseppe nell’assoluta inconsapevolezza della loro falsità. Nessun giro internazionale di orologi falsi, nessun assemblamento degli stessi, nessun coinvolgimento, in tutto ciò, della gioielleria Lo Scrigno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400