Sabato 23 Febbraio 2019 | 17:46

NEWS DALLA SEZIONE

San Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
La polemica
Fasano, tassa di soggiorno tutto l'anno: guerra Comune-albergatori

Fasano, tassa di soggiorno tutto l'anno: guerra Comune-albergatori

 
Furto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
No all'omofobia a scuola
Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

 
A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili VD

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariAl teatro petruzzelli
Kiss Me Kate, il musical d'ispirazione shakesperiana arriva a Bari

Kiss Me Kate, il musical d'ispirazione shakesperiana arriva a Bari

 
FoggiaPrimarie
Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

 
PotenzaVoto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
BrindisiSan Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
LecceNel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
MateraA Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
BatDavanti alla stazione
Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

 

A Brindisi

Aggredita al volto con lo spray, paura acido: era lacca

Forse il movente dell'aggressione è stata una lite tra prostitute

Il posto fisso di Polizia rischia di scomparire

Aggredita a colpi di liquido spruzzato dritto al volto è finita in d’urgenza in ospedale nel timore che il ferimento potesse essere stato causato da un lancio di acido sulla faccia. Una donna, poco più che ventenne, di origini rumene ha dovuto far ricorso nella mattinata di giovedì alle cure del pronto soccorso dopo essere stata raggiunta al volto da un getto di liquido di dubbia origine.
Il fatto si sarebbe verificato nei pressi di una stazione di servizio in disuso situata lungo la strada provinciale che conduce a San Vito dei Normanni, abituale «punto di ritrovo» di donne dedite alla prostituzione. Subito dopo l’aggressione la donna è stata soccorsa e condotta in ospedale dal personale del 118 dove sono arrivati il personale delle Volanti e della Squadra mobile della Polizia di Stato. Agli agenti la rumena avrebbe riferito di essere stata avvicinata da una donna, a bordo di un’auto di colore scuro, che le avrebbe spruzzato in faccia del liquido dileguandosi subito dopo.


Da quanto emerso dopo la medicazione, non essendoci ustioni, né lesioni evidenti, la vittima dell’aggressione potrebbe essere stata raggiunta al volto da un getto di lacca per capelli. La donna se l’è cavata con 7 giorni di prognosi per cui eventuali indagini dovrebbero essere svolte solo su querela di parte.
Oscuro il movente dell’aggressione, sebbene - visto il luogo in cui il fatto si è verificato - non è esclusa nemmeno l’ipotesi che il fatto possa essere maturato nell’ambito di una contesa tra squillo per il posto in cui esercitare la «professione più antica del mondo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400