Lunedì 10 Dicembre 2018 | 00:38

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo la separazione
Fasano, picchia la moglie davanti al figlio 17enne: arrestato

Fasano, picchia la moglie davanti al figlio 17enne: arrestato

 
La protesta
Luminarie sì, ma non per tutti: ed è subito polemica a Brindisi

Luminarie sì, ma non per tutti: ed è subito polemica a Brindisi

 
Dai carabinieri
Ceclie Messapica, cocaina dietromuretti a secco: arrestato 34enne

Ceclie Messapica, cocaina dietro
muretti a secco: arrestato 34enne

 
L'agguato
Brindisi, sparatoria nella sala giochi: ferito un 20enne

Brindisi, sparatoria nella sala giochi: ferito un 20enne

 
La protesta dei commercianti
Francavilla Fontana, niente luminarie in centro a Natale

Francavilla Fontana, niente luminarie in centro a Natale

 
Nel Brindisino
Dipendenti in nero, sottopagati e costretti a finte ferie: arrestati 2 imprenditori

Dipendenti in nero, sottopagati e costretti a finte ferie: arrestati 2 imprenditori

 
Truffa aggravata
Brindisi, falsificava certificazioni ticket : arrestato dipendente Asl

Brindisi, falsificava certificazioni ticket : arrestato dipendente Asl

 
Vaccinazioni
Brindisi, ambulatorio strapieno e lunghe ore di attesa: nervi tesi tra l’utenza

Brindisi, ambulatorio strapieno e lunghe ore di attesa: nervi tesi tra l’utenza

 
L’inchiesta della Gdf
Brindisi, la “truffa” sui registratori di cassa: sequestri e denunce

Brindisi, la "truffa” sui registratori di cassa: sequestri e denunce

 
Denunciato
Brindisi, affida 50mila euro a investitore: truffato, lo aggredisce

Brindisi, affida 50mila euro a investitore: truffato, lo aggredisce

 
L'allarme
Brindisi, malfunzionamenti linea telefonica: Procura senza luce e Tribunale senza internet

Brindisi, giustizia in tilt: Procura senza luce e Tribunale senza internet

 

A Brindisi

Aggredita al volto con lo spray, paura acido: era lacca

Forse il movente dell'aggressione è stata una lite tra prostitute

Il posto fisso di Polizia rischia di scomparire

Aggredita a colpi di liquido spruzzato dritto al volto è finita in d’urgenza in ospedale nel timore che il ferimento potesse essere stato causato da un lancio di acido sulla faccia. Una donna, poco più che ventenne, di origini rumene ha dovuto far ricorso nella mattinata di giovedì alle cure del pronto soccorso dopo essere stata raggiunta al volto da un getto di liquido di dubbia origine.
Il fatto si sarebbe verificato nei pressi di una stazione di servizio in disuso situata lungo la strada provinciale che conduce a San Vito dei Normanni, abituale «punto di ritrovo» di donne dedite alla prostituzione. Subito dopo l’aggressione la donna è stata soccorsa e condotta in ospedale dal personale del 118 dove sono arrivati il personale delle Volanti e della Squadra mobile della Polizia di Stato. Agli agenti la rumena avrebbe riferito di essere stata avvicinata da una donna, a bordo di un’auto di colore scuro, che le avrebbe spruzzato in faccia del liquido dileguandosi subito dopo.


Da quanto emerso dopo la medicazione, non essendoci ustioni, né lesioni evidenti, la vittima dell’aggressione potrebbe essere stata raggiunta al volto da un getto di lacca per capelli. La donna se l’è cavata con 7 giorni di prognosi per cui eventuali indagini dovrebbero essere svolte solo su querela di parte.
Oscuro il movente dell’aggressione, sebbene - visto il luogo in cui il fatto si è verificato - non è esclusa nemmeno l’ipotesi che il fatto possa essere maturato nell’ambito di una contesa tra squillo per il posto in cui esercitare la «professione più antica del mondo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400