Mercoledì 12 Agosto 2020 | 20:16

NEWS DALLA SEZIONE

TRAGEDIA
Brindisi, scontro auto-scoote: muore motociclista 51enne

Mesagne, scontro auto-scooter: muore motociclista 51enne

 
Incidente mortale
Brindisi, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

Tragedia nel Brindisino, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

 
Il caso
Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

 
VANDALISMO
Brindisi, discarica abusiva perenne, i residenti denunciano: «Ignorati dalle istituzioni»

Brindisi, discarica abusiva perenne, i residenti denunciano: «Ignorati dalle istituzioni»

 
TRAGEDIA SFIORATA
Mesagne, cede solaio nella stanza da letto: tragedia sfiorata per una coppia

Mesagne, cede solaio nella stanza da letto: tragedia sfiorata per una coppia

 
l'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 
l'episodio
Brindisi, anziana consegna 650 euro a un falso carabiniere

Brindisi, anziana truffata consegna 650 euro a un falso carabiniere

 
nel Brindisino
Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

 

Il Biancorosso

serie C
Vivarini, Auteri e i «due» Bari

Vivarini, Auteri e i «due» Bari: grandi cambi o tanta fantasia

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa novità
Riapre il leggendario bar Mokador: così torna in vita un pezzo storico di Bari

Riapre il leggendario bar Mokador: così torna in vita un pezzo storico di Bari

 
FoggiaIl furtto
Gargano, rubano soldi e documenti a coppia di turisti della Repubblica Ceca

Gargano, rubano soldi e documenti a coppia di turisti della Repubblica Ceca

 
TarantoI dati del 2020
Mittal, la denuncia del comitato difesa salute: «Ai Tamburi raddoppio di benzene nell'aria»

Mittal, la denuncia del comitato difesa salute: «Ai Tamburi raddoppio di benzene nell'aria»

 
Bati fatti nel 2018
Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

 
Leccenel basso salento
Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

 
PotenzaIL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
MateraNel Materano
Policoro, gasolio venduto illecitamente: 8 indagati

Policoro, gasolio venduto illecitamente in stazione di servizio «abusiva»: 8 indagati

 

i più letti

I controlli

Brindisi, scuole presidiate dai Cc: è guerra contro gli spacciatori

Spaccio di droga: pusher e consumatori ormai sono ragazzini, incensurati e insospettabili

cc

BRINDISI - Proseguono senza sosta, in tutta la provincia, i controlli dei carabinieri nei pressi degli istituti scolastici per fare terra bruciata attorno a chi spaccia droga a giovani e giovanissimi.
I militari dell’Arma non perdono occasione per ribadirlo: «La particolare attività di prevenzione nei pressi degli istituti scolastici della provincia di Brindisi viene eseguita in ossequio alle disposizioni impartite, in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, dal Prefetto di Brindisi, dott. Valerio Valenti, il quale ha espressamente sensibilizzato le forze dell’ordine nella specifica azione di prevenzione e contrasto al fenomeno».
Spaccio di droga: pusher e consumatori ormai sono ragazzini, incensurati e insospettabili. Una volta la prima sigaretta di tabacco si fumava, di nascosto, nel bagno delle scuole medie, ora spacciare a 15 anni non è più questione di periferie degradate delle metropoli, ma è fenomeno anche di casa nostra. I carabinieri, che sono perfettamente consapevoli di queste nuove dinamiche dello spaccio, da tempo hanno ulteriormente intensificato i controlli e l’attività investigativa contro i venditori di droga. Dall’inizio dell’anno scolastico l’attenzione dei militari dell’Arma si sta concentrando, in tutta la provincia, attorno agli istituti scolastici. A carico di chi viene “beccato” con piccoli quantitativi di droga viene formalizzata una segnalazione al Prefetto ai sensi della vigente normativa in materia di consumatori di sostanze stupefacenti. A seguire per i consumatori di sostanze stupefacenti viene attivato dall’Ufficio territoriale del governo il procedimento amministrativo sanzionatorio previsto dall’articolo 75 del Dpr 309/90. Le sanzioni amministrative a cui i consumatori di droga vanno incontro consistono nella sospensione o nel divieto di conseguire, per un periodo che va da 1 a 12 mesi, il passaporto o ogni altro documento equipollente, la licenza di porto d’armi e la patente di guida (fino a tre anni). Non è poco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie