Lunedì 03 Ottobre 2022 | 23:58

In Puglia e Basilicata

Vivibilità urbana

Brindisi contro le barriere architettoniche: associazioni in piazza

barriere architettoniche carrozzina disabili

Il sindaco Rossi: «Ci impegneremo per rimuoverle in tutti i quartieri»

17 Settembre 2018

Redazione online

BRINDISI - Rendere la città più vivibile e a portata anche dei diversamente abili abbattendo le barriere architettoniche. Era questo il senso della manifestazione «Il treno dei desideri all’incontrario va’…». Una manifestazione promossa da tante associazioni, famiglie e bambini alla quale ha preso parte anche il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, che intervenendo all’evento si è impegnato ad effettuare una mappatura, quartiere per quartiere, di tutte le barriere architettoniche che si trovano in città, con l’obiettivo di rimuoverle tutte.

Un folto gruppo di manifestanti, accompagnati dalle numerose Associazioni si è riunito a Piazza Cairoli, ha percorso il tratto fino alla Stazione ferroviaria dove i vari relatori hanno esposto le ragioni della manifestazione evidenziando la carenza di strutture fruibili da persone costrette in carrozzina e da mamme in difficoltà. L’obiettivo della passeggiata solidale è stato quello di sensibilizzare la cittadinanza e le Istituzioni a ridurre e/o eliminare la presenza di barriere architettoniche presenti non solo all’interno della Stazione ed i relativi sottopassaggi, ma anche in ambito cittadino. Un gruppo di mamme ha evidenziato le problematiche presenti in città e le difficoltà vissute negli spostamenti giornalieri con figli al seguito in carrozzina specie per attraversare il sottopasso, da Via Tor Pisana a piazza Crispi, della stazione sprovvista di montascale e ascensori. In particolare un relatore ha sottolineato l’importanza del cambiamento e l’attenzione che i cittadini «normodotati» devono avere nei confronti della comunità dei disabili, che non sono cittadini di «serie B», ma persone con uguali diritti che hanno bisogno di maggiore sensibilità civica.

I manifestanti fanno appello alle Istituzioni di intervenire con urgenza, eliminando gli ostacoli che impediscono loro di avere maggiore libertà negli spostamenti quotidiani. «Disabilità insieme» è la rete provinciale di Associazioni e Cooperative Sociali, di seguito elencate, impegnate nel mondo della disabilità: Aid (Ass. Italiana Dislessia), Aipd (Ass. Italiana Persone Down), Aism (Ass. Italiana Sclerosi Multipla), Angsa (Ass. Nazionale Genitori Soggetti Autistici), Cip (Comitato Paraolimpico Italiano), Crap Elios, Coop. Eridano, Coop. Oltre l’orizzonte, CSV Poiesis, Ens (Ente Nazionale Sordi), Eppi, Giochiamo Insieme, Gulliver 180, Il bene che ti voglio, Mente Libera, Nickan, Oltre il silenzio, Uici (Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti). Grazie soprattutto al loro impegno è stato possibile organizzare l’iniziativa. Inoltre hanno partecipato
Adoc, Uil Brindisi, Ada Uil (Associazione per i Diritti degli Anziani), ufficio H Uil Pensionati, Impresa Mamma, Radio Soccorso Brindisi, Croce Di Malta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725