Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 08:06

NEWS DALLA SEZIONE

A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 
La rapina a Brindisi
Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

 
Dai cc di Brindisi Casale
Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

 
Il caso
Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceComponente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
MateraNel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
BariInaugura il 21 febbraio
Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

 
TarantoAl Teatro Fusco
La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

 
BrindisiA Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
FoggiaLa storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 

corruzione

Tangenti a Brindisi, il pm chiede cinque anni per l'ex sindaco

Mimmo Consales fu arrestato nel 2016 per presunta mazzetta da 30.000 euro

consales

L'ex sindaco di Brindisi Mimmo Consales

BRINDISI - La procura ha chiesto la condanna a 5 anni di reclusione per l’ex sindaco Pd di Brindisi, Mimmo Consales, imputato per corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio per una tangente da 30mila euro versatagli, secondo l'accusa, dal patron della ditta appaltatrice del Comune Nubile, Luca Screti. L’importo sarebbe servito al primo cittadino per pagare in contanti un debito personale con Equitalia. In cambio la Nubile avrebbe ottenuto facilitazioni illegali nell’avvio all’esercizio dell’impianto di biostabilizzazione di rifiuti e produzione Cdr e Css di Brindisi.

Per Screti il pm Giuseppe De Nozza ha chiesto la condanna a 3 anni e 7 mesi di reclusione. Per la Nubile, imputata come persona giuridica, è stata chiesta invece una sanzione da 270 mila euro. Il processo viene celebrato con rito abbreviato. Altri due imputati hanno scelto invece il rito ordinario. Si tornerà in aula davanti al gup Tea Verderosa il 19 giugno prossimo, data in cui sono previste le arringhe degli avvocati Massimo Manfreda e Vincenzo Farina. Nella stessa giornata dovrebbe anche essere emessa la sentenza di primo grado.

Consales e Screti furono arrestati il 6 febbraio del 2016: il primo, che era in carica, fu posto ai domiciliari, l’altro in carcere. Sono entrambi nel frattempo tornati in libertà. Per l'imprenditore l’accusa ha tenuto conto anche dell’atteggiamento collaborativo avuto durante le indagini preliminari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400