Martedì 29 Settembre 2020 | 16:36

NEWS DALLA SEZIONE

Salute
Andria, prelievo multiorgano al Bonomo: 86enne dona fegato e reni. Saranno trapiantati a Bari

Andria, prelievo multiorgano al Bonomo: 86enne dona fegato e reni. Saranno trapiantati a Bari

 
Il caso
Barletta, picchiato dal branco per passatempo: 25enne in ospedale, «Difendevo i miei amici»

Barletta, picchiato dal branco per passatempo: 25enne in ospedale, «Difendevo i miei amici»

 
Il caso
Barletta, per arginare i contagi il sindaco «frena» le scuole di danza: proteste

Barletta, per arginare i contagi il sindaco «frena» le scuole di danza: proteste

 
sanità
Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

 
post voto
Andria, anche sui social il «ballottaggio» Pd-M5s

Andria, anche sui social il «ballottaggio» Pd-M5s

 
il bel gesto
Bisceglie, eseguito l’espianto di 5 organi grazie a una famiglia di Corato

Bisceglie, eseguito l’espianto di 5 organi grazie a una famiglia di Corato

 
ambiente
Andria capannone incendiato, Arpa Puglia: «In corso indagini per definire inquinamento provocato»

Andria capannone incendiato, Arpa Puglia: «In corso indagini per definire inquinamento provocato»

 
la novità
Andria, inaugurato impianto biogas tra i primi in Europa

Andria, inaugurato impianto biogas tra i primi in Europa

 
verso il ballottaggio
Di Maio ad Andria: «Grazie alla Puglia. Referendum, qi il 75% ha votato Sì»

Di Maio ad Andria: «Grazie alla Puglia. Referendum, qi il 75% ha votato Sì»

 
Al Cafiero
Barletta, studente positivo: chiuso per due giorni liceo scientifico

Barletta, studente positivo al Covid: chiuso per due giorni liceo scientifico

 

Il Biancorosso

Serie c
Il Bari può solo crescere: vincere non è mai facile

Il Bari può solo crescere: vincere non è mai facile

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatSalute
Andria, prelievo multiorgano al Bonomo: 86enne dona fegato e reni. Saranno trapiantati a Bari

Andria, prelievo multiorgano al Bonomo: 86enne dona fegato e reni. Saranno trapiantati a Bari

 
PotenzaNel Potentino
Basilicata, cerca di vendere sui social un pappagallo australiano: denunciato

Basilicata, cerca di vendere sui social un pappagallo australiano: denunciato

 
BariL'iniziativa
Bici che passione: a Rutigliano nasce la nuova Asd Azetium

Bici che passione: a Rutigliano nasce la nuova Asd Azetium

 
TarantoLa celebrazione
Mittal, a Taranto la cerimonia in memoria delle vittime del lavoro

Mittal, a Taranto la cerimonia in memoria delle vittime del lavoro

 
FoggiaIl fatto
Foggia, palpeggia sedere a una ragazza per strada e la schiaffeggia: arrestato

Foggia, palpeggia sedere a una ragazza per strada e la schiaffeggia: arrestato

 
MateraNel Materano
Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

 
BrindisiNel Brindisino
Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

 

i più letti

Settore urbanistica

Trani, slitta il dragaggio del porto: va deserta la gara per affidamento e analisi di campioni dei fondali

La procedura, inizialmente limitata alle aziende Bari-Bat, sarà estesa a tutta la regione. L’importo a base d’asta è di 85mila euro

Trani, fondali del porto: a deserta la gara per il dragaggio

TRANI - Il dragaggio del porto di Trani slitta nella misura in cui è andata deserta la gara per l’affidamento e analisi di campioni dei fondali marini dell’area portuale cittadina. Lo ha determinato il dirigente dell’Area lavori pubblici, Luigi Puzziferri, prendendo atto che alla scadenza della richiesta di offerta sulla piattaforma del Mercato elettronico delle pubbliche amministrazioni non è pervenuta alcuna proposta.

Alla procedura erano invitati cinque operatori economici presenti sull’iniziativa denominata «Servizi di valutazione della conformità» ed iscritti nelle province di Bari e Bat: nessuno, però, ha presentato alcuna offerta e così la figura apicale dell’Ufficio tecnico ha dichiarato il bando deserto e adesso si procederà all’aggiudicazione della gara, estendendola a tutti gli operatori della regione iscritti alla stessa voce dei servizi di valutazione della conformità.
L’importo a base d’asta è di 85.000 euro, Iva compresa, calcolato sulla base degli elaborati redatti dalla società Maggio architettura ingegneria, composti da redazione, computo metrico estimativo, elenco prezzi e quadro economico, batimetria attuale, griglia di campionamento per la determinazione dello spessore e caratterizzazione dei sedimenti.
L’amministrazione comunale, con delibera di giunta dell’ormai lontano 12 maggio 2017, aveva dato indirizzo al dirigente del demanio di attivare ogni provvedimento necessario per partecipare ad un avviso pubblico della Regione Puglia, nell’ambito del Programma operativo Puglia 2014-2020 per interventi per la competitività del sistema portuale ed interportuale, comprendenti anche il dragaggio del bacino portuale di Trani.

Obiettivo, «consentire alle flotte pescherecce di effettuare in sicurezza la navigazione Interna e le manovre di accosto in banchina nel porto – si legge nel nuovo provvedimento -, ma anche evitare, sempre per ragioni di sicurezza per persone mezzi nautici, l’allontanamento forzato verso altri porti di tutte le imbarcazioni di dimensioni maggiori per le quali l’attuale tirante d’acqua risulta oramai inadeguato».
Per accedere al finanziamento di quasi 13 milioni di euro, di cui 3 milioni per il solo dragaggio del porto, era stato disposto un incarico per servizi tecnici specialistici alla società Maggio per la redazione di uno studio di fattibilità tecnico economico affinché predisponesse sia le attività complementari propedeutiche alla redazione dello studio stesso, sia i relativi atti finalizzati alla candidatura al finanziamento.

Proprio in prospettiva di quest’ultimo «è pertanto necessario - sottolineava il dirigente - effettuare una campagna di misurazioni e prelievi per avere contezza della natura e quantità dei sedimenti da dragare». Da qui l’urgenza di provvedere al campionamento dei sedimenti presenti sul fondale del porto di Trani «attraverso l’esecuzione di carotaggi per spessori variabili per indagini fino a 3 metri – prevede il programma delle attività -, sondaggi con l’ausilio di imbarcazione coadiuvata da sommozzatori, bonifica di eventuali ordigni bellici, analisi e caratterizzazione dei sedimenti».

Proprio quest’ultima voce è quella che maggiormente incide sul costo dell’appalto da aggiudicare, essendo pari a poco meno di 43.000 euro. Il rilevamento di ordigni bellici viene calcolato in 13.000 euro, l’esecuzione di carotaggi 10.500 euro, le misurazioni con asta metrica 825 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie