Sabato 14 Dicembre 2019 | 04:15

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Trani, uccise per scambio di persona un pescivendolo: condannato all'ergastolo

Trani, uccise per scambio di persona un pescivendolo: condannato all'ergastolo

 
Una 49enne
Bisceglie, «Ossessionato dalla mia ex moglie»: arrestata donna stalker

Bisceglie, «Ossessionato dalla mia ex moglie»: arrestata donna stalker

 
la decisione
Barletta, morì di parto nel '98, Asl Bari condannata a risarcire la famiglia per oltre 1mln di euro

Barletta, morì di parto nel '98, Asl Bari condannata a risarcire la famiglia

 
Le indagini
Giovani banditi di Barletta in «trasferta» arrestati ad Asti

Giovani banditi di Barletta in «trasferta» arrestati ad Asti

 
Nella notte
Barletta, banda tenta maxifurto di fuochi d'artificio: messi in fuga dai vigilantes

Barletta, banda tenta maxifurto di fuochi d'artificio: messi in fuga dai vigilantes

 
«chiavi della città»
Trani, soldi alla squadra in cambio di appalti: chiusa inchiesta, Giancaspro tra i 10 indagati

Trani, soldi alla squadra in cambio di appalti: chiusa inchiesta, Giancaspro tra i 10 indagati

 
per stalking
Bisceglie, perseguita la ex con la scusa di vedere la figlia: arrestato

Bisceglie, perseguita la ex con la scusa di vedere la figlia: arrestato

 
le dichiarazioni
Trani candidata a Capitale Italiana Cultura 2021, il sostegno di tutta la Bat

Trani candidata a Capitale Italiana Cultura 2021, il sostegno di tutta la Bat

 
tragedia nel nordbarese
Andria, precipita da gru mentre monta luminarie della chiesa: muore operaio 44enne

Andria, precipita da gru mentre monta luminarie della chiesa: muore operaio 44enne

 
il caso
Barletta, tra gli spazzini «110 e lode» anche la figlia modella di un consigliere comunale

Barletta, tra gli spazzini «110 e lode» anche la figlia modella di un consigliere comunale

 
la tragedia
Terremoto in Albania, i volontari della Bat: «Tanto dolore tra le macerie»

Terremoto in Albania, i volontari della Bat: «Tanto dolore tra le macerie»

 

Il Biancorosso

calciomercato
Bari a caccia di nuovi gol, dal cilindro spunta Lanini

Bari a caccia di nuovi gol, dal cilindro spunta Lanini

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeMaltempo in Basilicata
Lauria, vento spazza via tetto di una palestra: ci sono feriti

Lauria, tromba d'aria spazza via tetto del PalaAlberti: 8 feriti, una è grave. Strade bloccate e alberi caduti VD/FT

 
NewsweekLa curiosità
Emiliano ha un sosia "storico": la somiglianza in un dipinto scovata da Sgarbi

Emiliano ha un sosia «storico»: la somiglianza in un dipinto scovata da Sgarbi

 
BatLa sentenza
Trani, uccise per scambio di persona un pescivendolo: condannato all'ergastolo

Trani, uccise per scambio di persona un pescivendolo: condannato all'ergastolo

 
Brindisidomenica 15
Bomba a Brindisi: arriva l'esercito prima della grande evacuazione

Bomba a Brindisi: arriva l'esercito prima della grande evacuazione

 
Lecceper salvare il pianeta
In Salento il giramondo inglese, che viaggia in bici col suo cane per l'ambiente

In Salento il giramondo inglese, che viaggia in bici col suo cane per l'ambiente

 
Materanel Materano
Stop mezzi pesanti sulla Cavonica, autotrasportatore si sfoga: «Costretto a fare 300km in più»

Stop mezzi pesanti sulla Cavonica, autotrasportatore si sfoga: «Costretto a fare 300km in più»

 

i più letti

Fra roghi e miasmi

Barletta, la terra «fuma» in via vecchia Canosa

Segnalato uno strano fenomeno nelle campagne: chi interviene?

Barletta, la terra «fuma» in via vecchia Canosa

BARLETTA - Chi passava dalle parti della via vecchia per Canosa ieri mattina ha pensato di trovarsi davanti a una riedizione riveduta e corretta della «terra fumante», così come successo nel settembre del 2017 in contrada Monachelle,a Trani, in una ex cava dismessa. Lì, come da indagini condotte dalla Procura di Trani, è stata verificata la fuoriuscita in atmosfera fumi derivanti dalla combustione di olii minerali e plastica, stoccati all’interno. Una miscela ...rinfrescante per salute e polmoni.

Che cosa causava, invece, la combustione, visibile ancora ieri mattina all’altezza di un tratto di terreno arato di fresco lungo la via vecchia per Canosa fra villette, centri sportivi e garage? Chissà.
Certo, sarebbe interessante saperlo. Come pure sarebbe più che interssante conoscere le cause del fenomeno. Comprese le ragioni per cui l’area dalla quale fuoriusciva il fumo fosse arata di fresco. Forse qualcuno aveva voluto nascondere le tracce della combustione? E perché?

Come da molte settimane si ripete, le zone attorno alla cinta urbana di Barletta sono contrassegnate da troppi roghi venefici. A una certa ora della sera, l’aria diventa più mefitica del solito. Nei giorni scorsi, è stato individuato un «incendiario», ma, data la vastità e la frequenza del fenomeno, ben difficilmente si tratta di un caso isolato.
Mercoledì 7 agosto, davanti al solito cocktail di fumo e cattivo odore che impregnava diverse zone della città, dal centro alle litoranee e fino in alla zona nord il sindaco Mino Cannito allertò il comandante dei vigili urbani, Savino Filannino, e il comandante dei vigili del fuoco, Domenico De Pinto. I focolai furono individuati in contrada Ariscianne (verso Trani) e a ridosso della strada delle Salinelle (verso Canosa). Sono state poi effettuate analisi per capire cosa era stato bruciato? E, se sì, quale ne è stato l’esito? Qualcuno vorrà controllare cosa è successo ieri a ridosso della via vecchia per Canosa?

Gli organi preposti ai controlli ambientali battano un colpo. I barlettani sono stanchi di essere intossicati. Durante l’inverno e pure in questa torrida estate. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie