Sabato 22 Settembre 2018 | 06:06

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Le motivazioni del gup

Triplice omicidio a Bari
«Non mafia ma pura vendetta»

I pregiudicati Vitantonio Fiore, Antonio Romito e Claudio Fanelli furono uccisi il 19 maggio 2013 dopo l'omicidio del boss Giacomo Caracciolese avvenuto il 5 aprile 2013

Triplice omicidio a Bari«Non mafia ma pura vendetta»

BARI - «Violazione delle regole d’onore» e "pura vendetta» sarebbero i moventi dell’omicidio del boss Giacomo Caracciolese (ucciso a Bari il 5 aprile 2013) e del triplice delitto dei pregiudicati Vitantonio Fiore, Antonio Romito e Claudio Fanelli (uccisi al quartiere San Paolo di Bari il 19 maggio 2013). Così il gup de Tribunale di Bari Sergio Di Paola motiva la sentenza di condanna per i responsabili di quei fatti di sangue, spiegando che non sono stati delitti di mafia. Il giudice spiega infatti che «non si ravvisano concreti elementi ulteriori rispetto ad una normale esecuzione di un delitto di tal genere» e dice ancora che «agire in pieno giorno ed in zona affollata (il triplice omicidio fu commesso di domenica mattina davanti ad una chiesa, ndr) non rappresenta caratteristica che di per sé rimandi unicamente e tipicamente al metodo mafioso, essendo modalità comune anche ad esecuzioni non mafiose».

Per i quattro omicidi e per un altro ferimento, il giudice ha condannato sei persone: Nicola Fumai all’ergastolo per il triplice delitto, Donato Cassano a 30 anni per l’omicidio Caracciolese, Vito De Tullio (a 20 anni di reclusione), Vito e Luigi Milloni e Michele Lanave (questi tre a 12 anni di reclusione) per il tentato omicidio del pregiudicato Domenico Cantalice. Nelle motivazioni il giudice ripercorre i fatti di quella primavera di sangue, riportando intercettazioni e testimonianze. Quei delitti, riconosce il gup, erano sicuramente premeditati. Due giorni prima del triplice omicidio, infatti, gli imputati parlando fra loro dicevano «col Kashnikov gli devo menare trenta colpi, gli devo menare prima una raffica in testa...dietro la schiena». Parlavano di Fiore, una delle tre vittime, che alcune settimane prima aveva ucciso il loro boss Caracciolese per vendicare un affronto subito dal padre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

«Mai con Salvini» contro Casapound, rissa sfiorata nel quartiere Libertà

Aggressione nel quartiere Libertà al corteo «Mai con Salvini»: 2 feriti gravi

 
A Bari maxi delegazione da Mosca: incontro tra istituzioni e imprese

A Bari maxi delegazione da Mosca: incontro tra istituzioni e imprese

 
Scuola di Medicina Uniba, Al Bano alla cerimonia di inaugurazione

Scuola di Medicina Uniba
Al Bano alla cerimonia di inaugurazione

 
Bitonto, tentano furto in un centro deposito d'abbigliamento: tre arresti

Bitonto, tentano furto in un magazzino d'abbigliamento: tre arresti

 
Casamassima, anche se ai domiciliari spacciava cocaina: arrestato

Casamassima, anche se ai domiciliari spacciava cocaina: arrestato

 
Bari, arrestato a Madonnella 33enne armato: «Era pronto a sparare»

Bari, arrestato a Madonnella 33enne armato: «Pronto a sparare»

 
Ex Fibronit

Dopo la bonifica l'ex Fibronit
diventa il parco della gente

 
Vitali (FI): «Sull’ex senatore azzurroora la palla passa al partito nazionale»

Vitali (FI): «Sull’ex senatore azzurro ora la palla passa al partito nazionale»

 

GDM.TV

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 
Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 
La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

 
Pesca a strascico, il grande fratello inchioda 11 barche: in cella comandante di peschereccio

Pesca a strascico, multate 11 barche
in cella comandante di peschereccio

 
Fiera: gli spazi più amati dai 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento "military style" con l'esercito

Fiera: 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento «military style»

 

PHOTONEWS