Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 05:37

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 
Fermato dalla polizia
Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

 
Il dibattito
Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

 
Ha 44 anni
Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

 
Dopo l'arresto di settembre
Bari, chiuse indagini su Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

Bari, chiuse indagini su ex patron Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

 
La storia è una bufala
Bari, ristruttura villa e trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Troppo tardi per il cambio»

Bari, trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Tardi per il cambio», ma è una fake news

 
Gesto senza motivo
Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne: ha agito senza motivo

Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne della provincia

 

Omicidio a Mola in una sala giochi ridotte le condanne

BARI  – La Corte di Assise di Appello di Bari ha ridotto da 12 anni a 4 anni e 6 mesi di reclusione le condanne inflitte a Michele Brandonisio e Constantin Gruia, imputati per l’omicidio di Giuseppe Amodio, il pregiudicato 35enne ucciso a Mola di Bari il 24 agosto 2012 durante un litigio in una sala giochi. I giudici baresi già in primo grado avevano riqualificato il reato da volontario a preterintenzionale. La Corte di Assise di Appello ha riconosciuto ai due imputati anche l’attenuante della provocazione
Omicidio a Mola in una sala giochi ridotte le condanne
BARI  – La Corte di Assise di Appello di Bari ha ridotto da 12 anni a 4 anni e 6 mesi di reclusione le condanne inflitte a Michele Brandonisio e Constantin Gruia, imputati per l’omicidio di Giuseppe Amodio, il pregiudicato 35enne ucciso a Mola di Bari il 24 agosto 2012 durante un litigio in una sala giochi. I giudici baresi già in primo grado avevano riqualificato il reato da volontario a preterintenzionale. La Corte di Assise di Appello ha riconosciuto ai due imputati anche l’attenuante della provocazione.

Stando alla ricostruzione fatta dall’accusa, Amodio morì per le lesioni provocate dalle percosse, calci, pugni e colpi di casco, al termine di un litigio. La dinamica dei fatti è stata ricostruita anche grazie ai video delle telecamere di sicurezza installate nel locale. Brandonisio, gestore del locale e il cittadino rumeno Gruia, difesi dagli avvocati Antonio Romano, Massimo Roberto Chiusolo e Sergio Ruggiero, furono arrestati poche ore dopo il delitto e sono attualmente detenuti ai domiciliari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400