Sabato 28 Maggio 2022 | 02:09

In Puglia e Basilicata

Il caso

Minacciò la ex: «ti taglio la testa», condannato 47enne a Bari

toghe, avvocati

L’uomo, nel settembre 2019, dopo che la donna aveva deciso di non proseguire la relazione sentimentale avrebbe iniziato a perseguitarla con minacce di morte e aggressioni, anche davanti ai due figli minorenni della compagna

11 Maggio 2022

Redazione online

BARI - Il gup del Tribunale di Bari Francesco Mattiace ha condannato alla pena di due anni e quattro mesi di reclusione un 47enne barese imputato per i reati di rapina, lesioni aggravate e stalking nei confronti della ex 56enne. L’uomo, nel settembre 2019, dopo che la donna aveva deciso di non proseguire la relazione sentimentale «a causa della sfrenata gelosia», si legge negli atti, avrebbe iniziato a perseguitarla con minacce di morte e aggressioni, anche davanti ai due figli minorenni della compagna.

«Se entro stasera non mi sblocchi - le avrebbe scritto in un messaggio - ti devo tagliare la testa», «ti ammazzo», «o mia o di nessuno». Un giorno, per strada, hanno accertato le indagini della Polizia, coordinate dal pm Gaetano de Bari, l’avrebbe strattonata strappandole i pantaloni per sottrarle il cellulare e lo zaino con all’interno le chiavi di casa e dell’auto. In quella occasione avrebbe aggredito anche la sua stessa ex moglie, che stava discutendo con la compagna, dandole un pugno sul volto e tentando di investirla. Avrebbe minacciato, con ripetute telefonate, anche alcune amiche della donna e l’ex marito di lei. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725