Domenica 25 Luglio 2021 | 01:09

NEWS DALLA SEZIONE

L'incendio
Bari, rogo in azienda edile tra San Paolo e zona Stanic

Bari, rogo in azienda edile tra San Paolo e zona Stanic

 
Musica
Festival Costa dei Trulli: a Monopoli Gigi D’Alessio ed Annalisa

Festival Costa dei Trulli: a Monopoli Gigi D’Alessio ed Annalisa

 
Il video
No vax in protesta a Bari contro il Green Pass: in 200 a Piazza del Ferrarese

No vax in protesta a Bari contro il Green Pass: in 200 a Piazza del Ferrarese

 
I controlli
Bari, senza mascherine e distanziamento: raffiche di sanzioni a clienti ed esercenti

Bari, senza mascherine e distanziamento: raffiche di sanzioni a clienti ed esercenti

 
Il caso
Bari, avvocatessa sventa uno scippo: insegue ladro e lo costringe ad arrendersi

Bari, avvocatessa sventa uno scippo: insegue ladro e lo costringe ad arrendersi

 
Monumenti e chiese
Conversano e Mesagne candidate come capitali italiane della Cultura

Conversano e Mesagne candidate come capitali italiane della Cultura

 
Il restauro
Bari vecchia, l'edicola votiva della Madonna con anime purganti torna al suo antico splendore

Bari vecchia, l'edicola votiva della Madonna con anime purganti torna al suo antico splendore

 
La curiosità
Bari, lungo le coste cittadine arrivano i «pesci mangiaplastica»

Bari, lungo le coste cittadine arrivano i «pesci mangiaplastica»

 
Il caso
Mafia ed estorsioni a Bari, confermate 22 condanne al clan Capriati

Mafia ed estorsioni a Bari, confermate 22 condanne al clan Capriati

 

Il Biancorosso

Sport
Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Nardò, in centinaia a ballare senza mascherina: 5 giorni di chiusura per il Ficodindia

Nardò, in centinaia a ballare senza mascherina: 5 giorni di chiusura per il Ficodindia

 
PotenzaAmbiente
Turismo, San Fele ci spera: «Vanno aperte tutte le cascate»

Turismo, San Fele ci spera: «Vanno aperte tutte le cascate»

 
BariL'incendio
Bari, rogo in azienda edile tra San Paolo e zona Stanic

Bari, rogo in azienda edile tra San Paolo e zona Stanic

 
MateraL'accordo
Comuni: firmata intesa Maratea-Matera, programmi comuni

Comuni: firmata intesa Maratea-Matera, programmi comuni

 
Brindisiambiente
Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

 
TarantoAmbiente
Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

 
BatOra è in cella
Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

 

i più letti

Il caso

Corruzione, arresti Molfetta: la parola al gip: «Dazioni per riconoscenza»

L’inchiesta è quella che l’8 giugno scorso ha portato all’arresto di 16 persone per presunte tangenti in cambio di appalti al Comune di Molfetta

Molfetta, 16 persone accusate di corruzione: operazione GdF all’alba

BARI - «Le dazioni in favore» dell’ex assessore del Comune di Molfetta Mariano Caputo e dell’ex funzionario comunale Orazio Lisena erano «riconducibili quasi ad una forma di dovere e riconoscenza da parte degli imprenditori legati alla pubblica amministrazione da rapporti di natura contrattuale per aver partecipato a gare e affidamenti di lavori pubblici». Lo scrive la gip del Tribunale di Trani Rossella Volpe nel provvedimento con il quale ha confermato la custodia cautelare in carcere per Caputo, Lisena e altri due indagati, disponendo invece la sostituzione della misura in cella con gli arresti domiciliari per cinque imprenditori. L’inchiesta è quella che l’8 giugno scorso ha portato all’arresto di 16 persone per presunte tangenti in cambio di appalti al Comune di Molfetta. La giudice spiega che le «altre utilità diverse dal denaro» consegnate dagli imprenditori «certamente riprovevoli sotto il profilo giuridico oltre che morale, impongono tuttavia una diversa considerazione sotto il profilo della graduazione delle misure».
Riportando le dichiarazioni rese da un imprenditore durante l'interrogatorio di garanzia, la gip parla di «un quadro ancor più allarmante, avendo l’indagato riferito come fosse prassi in ambito comunale a Molfetta, da parte di assessori e funzionari, recarsi direttamente presso la sua ditta, rifornirsi di materiale di vario tipo, richiedendo la fatturazione e il pagamento direttamente a carico del Comune». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie