Giovedì 26 Novembre 2020 | 05:31

NEWS DALLA SEZIONE

sanità
Altamura, completata riconversione ospedale: guariti e dimessi i primi 12 pazienti dall’area Covid

Altamura, completata riconversione ospedale: guariti e dimessi i primi 12 pazienti dall’area Covid

 
l'iniziativa
Bari, violenza donne: numeri di emergenza su buste farmacie e confezioni pizze

Bari, violenza donne: numeri di emergenza su buste farmacie e confezioni pizze

 
la replica
Frasi sessiste, la verità del Prof: «Io vittima degli studenti e cultore delle donne sospeso ingiustamente»

Frasi sessiste, la verità del Prof: «Io vittima degli studenti e cultore delle donne sospeso ingiustamente»

 
25 Novembre
Violenza contro le donne in Puglia: calano gli omicidi, aumentano le denunce per stupri e maltrattamenti. Oltre 2mila gli accessi ai Cav

Violenza contro le donne in Puglia: meno omicidi, più stupri e maltrattamenti.
Oltre 2mila gli accessi ai Cav

 
La polemica
Bari, prof sospeso dopo frasi sessiste replica al Rettore: «Nessun passo indietro, parole fraintese»

Bari, prof sospeso dopo frasi sessiste replica al Rettore: «Nessun passo indietro, parole fraintese»

 
Il nuovo impianto
Bari, si accendono le luci nel parco della Caserma Rossani: il videotour di Decaro

Bari, si accendono le luci nel parco della Caserma Rossani: il videotour di Decaro

 
Covid 19
Bari, sindacati denunciano: operatrice Amiu positiva «ha continuato a lavorare». Il caso finisce in aula

Bari, sindacati denunciano: operatrice Amiu positiva «ha continuato a lavorare». Il caso finisce in aula

 
Il caso
Covid 19, focolaio in una Rssa di Bari: 28 contagi e 6 decessi

Covid 19, focolaio in una Rssa di Bari: 28 contagi e 6 decessi

 
Dopo le elezioni
Puglia, la nuova Giunta di Emiliano

Puglia, ecco la prima riunione della nuova Giunta di Emiliano

 
Il virus
Covid, lo sfogo di un anestesista: il terrore, il silenzio e quegli sguardi che ti chiedono aiuto

Covid, lo sfogo di un anestesista: il terrore, il silenzio e quegli sguardi che ti chiedono aiuto

 

Il Biancorosso

25 novembre
Bari calcio, videospot dei biancorossi contro violenza sulle donne

Bari calcio, videospot dei biancorossi contro violenza sulle donne

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatAveva 79 anni
Covid, morto ad Andria Rettore Santuario SS. Salvatore

Covid, morto ad Andria ex rettore Santuario SS. Salvatore

 
LecceSalento
Presicce, sigilli a depuratore: convertito senza autorizzazione

Presicce, sigilli a depuratore: convertito senza autorizzazione

 
Covid news h 24l'appello
Covid in Basilicata, governatore chiede ad Arcuri screening di massa

Covid in Basilicata, governatore chiede ad Arcuri screening di massa

 
Tarantoagricoltura
Taranto, crisi settore clementine: cambiamenti climatici hanno inciso sulla produzione

Taranto, crisi settore clementine: cambiamenti climatici hanno inciso sulla produzione

 
Covid news h 24sanità
Altamura, completata riconversione ospedale: guariti e dimessi i primi 12 pazienti dall’area Covid

Altamura, completata riconversione ospedale: guariti e dimessi i primi 12 pazienti dall’area Covid

 
Brindisiindagini dei CC
Oria, ricercato da aprile, si era nascosto in un «bunker» per sfuggire alla cattura: arrestato 46enne

Oria, ricercato da aprile, si era nascosto in un «bunker» per sfuggire alla cattura: arrestato 46enne

 
Matera25 novembre
Basilicata, in aumento i reati di genere: soprattutto maltrattamenti e violenze sessuali

Basilicata, in aumento i reati di genere: soprattutto maltrattamenti e violenze sessuali

 

i più letti

La manifestazione

Proteste a Bari contro il Dpcm: in 500 scendono per strada all'urlo di «libertà». Lanciati fumogeni e bombe carta FOTO/VIDEO

Il corteo stato guidato da Pasquale Mario Bacco dell’associazione «L'eretico», che in un video su Facebook aveva invitato «commercianti, ristoratori, gestori di palestre, di attività sportive e culturali» a partecipare

Proteste a Bari contro il Dpcm: in 500 scendono per strada all'urlo di «libertà»

BARI - «Bari non chiude. No al nuovo Dpcm». È la scritta sullo striscione che ha aperto un corteo di protesta in centro a Bari, partito da piazza Ferrarese e arrivato in piazza della Libertà, davanti alla Prefettura dove pure si sono date appuntamento altre due iniziative di protesta, promosse queste ultime da commercianti e ristoratori. Il corteo, che urlando «libertà» ha invitato il governatore Michele Emiliano a unirsi ai dimostranti, è stato guidato da Pasquale Mario Bacco dell’associazione «L'eretico», che in un video su Facebook aveva invitato «commercianti, ristoratori, gestori di palestre, di attività sportive e culturali» a partecipare a questa manifestazione «pacifica, come quella che abbiamo fatto a Napoli - ha detto - oggi tocca a Bari». Alla marcia, autorizzata, hanno partecipato circa 500 persone. 

Con l’arrivo del corteo «Bari non chiude» davanti alla prefettura di Bari, con le altre due manifestazioni di associazioni di commercianti e ristoratori, si sono radunate nella piazza complessivamente oltre 2mila persone. Nel tragitto lungo il corso Vittorio Emanuele che collega piazza del Ferrarese a piazza della Libertà ci sono stati momenti di tensione, con fumogeni lanciati in strada e marce al grido di "assassini». Al corteo hanno partecipato anche molti negazionisti del Covid: «Questo virus non uccide nessuno», ha detto Bacco, ribadendo l'invito a «protestare pacificamente, senza cedere a provocazioni». Nella stessa piazza della Prefettura è stata convocata anche la manifestazioni «Bari non ci sta» e, a seguire, dopo le 19:30, un’altra iniziativa, organizzata da diverse associazioni di imprenditori.

Bombe carta e petardi sono stati lanciati in via Sparano, la principale strada dello shopping di Bari, senza causare danni a persone o cose. Dalla piazza davanti alla Prefettura, dove erano confluite tre manifestazioni contro l'ultimo Dpcm anti-Covid, una parte di commercianti e ristoratori si era diretta verso via Sparano come previsto dalla propria iniziativa, ma il piccolo corteo è stato seguito da un diverso gruppo di dimostranti che ha lanciato bombe carta e petardi.
Quando hanno sentito le esplosioni, gli organizzatori dell’iniziativa di via Sparano hanno deciso di sciogliere la propria manifestazione, per evitare di essere strumentalizzati.

IL COMMENTO DI DECARO -  «A tutte le persone scese in piazza stasera vorrei dire grazie. Grazie perché Bari sta dimostrando di essere ancora una volta una grande città. In queste ore, alle immagini di violenza e vandalismo che ci arrivano da tutta Italia, Bari e i suoi operatori economici hanno risposto con manifestazioni ordinate e pacifiche». Lo scrive su Facebook il sindaco di Bari, Antonio Decaro, commentando le tre manifestazioni di protesta organizzate questa sera in centro da commercianti e ristoratori, per protestare contro le nuove chiusure anti-Covid decise dal Governo. "E questo non è affatto scontato - prosegue Decaro - perché so bene quanto sia difficile controllare la rabbia e la paura in una situazione così complicata per tanta gente, schiacciata oggi più che mai tra il peso dei sacrifici e l’assenza di certezze per il futuro. Per questo dico grazie ai commercianti e ai rappresentanti delle altre categorie che stasera sono scesi in piazza. Grazie anche per aver avuto rispetto per le donne e gli uomini delle Forze dell’ordine, che stasera, come sempre, erano lì a fare il loro lavoro. Lo stesso lavoro per cui state lottando voi. È un momento complicato, anche per me, che sono chiamato a condividere responsabilità enormi. Cercherò di prendermele, mettendocela tutta, per provare a non lasciare indietro nessuno. Sperando che questo momento - conclude il sindaco di Bari - passi nel più breve tempo possibile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie