Giovedì 29 Ottobre 2020 | 15:47

NEWS DALLA SEZIONE

Giustizia
Bari, causa pandemia stop a tutti i processi con testimoni

Bari, causa pandemia stop a tutti i processi con testimoni

 
La nomina
Diocesi Bari-Bitonto, Monsignor Satriano sarà il nuovo arcivescovo

Diocesi Bari-Bitonto, Monsignor Satriano sarà il nuovo arcivescovo

 
nel Barese
Toritto, positivo al Covid va a lavorare nel negozio della moglie: denunciato

Toritto, positivo al Covid va a lavorare nel negozio della moglie: denunciato

 
Il caso
Covid 19 a Bitonto, Istituto Fornelli chiuso per 2 giorni dopo contagio

Covid 19 a Bitonto, Istituto Fornelli chiuso per 2 giorni dopo contagio

 
Il video
Protesta contro Dpcm a Bari: lanciati fumogeni su Corso Vittorio Emanuele

Protesta contro Dpcm a Bari: lanciati fumogeni su Corso Vittorio Emanuele

 
Il caso
Covid 19, sesto decesso tra gli ospiti della casa di riposo di Alberobello

Covid 19, sesto decesso tra gli ospiti della casa di riposo di Alberobello

 
La manifestazione
Proteste a Bari contro il Dpcm: in 500 scendono per strada all'urlo di «libertà»

Proteste a Bari contro il Dpcm: in 500 scendono per strada all'urlo di «libertà». Lanciati fumogeni e bombe carta FOTO/VIDEO

 
Sanità
Covid 19, in 8 ore 252 pazienti nei pronto soccorso del Barese

Covid 19, in 8 ore 252 pazienti nei pronto soccorso del Barese

 
Il virus
Emergenza Covid a Bari, il trasporto pubblico chiede le fasce orarie a scuola

Emergenza Covid a Bari, il trasporto pubblico chiede le fasce orarie a scuola

 

Il Biancorosso

Calcio
Il super derby del Barone: «Bari e Foggia, la storia»

Il super derby del Barone: «Bari e Foggia, la storia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaNel Potentino
Rotonda, il Comune dona kit bebè ai nuovi nati

Rotonda, il Comune dona kit bebè ai nuovi nati

 
BatLa scoperta
Barletta, lavoratori in nero in laboratorio mascherine: denunce

Barletta, lavoratori in nero in laboratorio mascherine: denunce

 
Leccenel Salento
Gallipoli, circolo ricreativo resta aperto nonostante il dpcm: multa al titolare

Gallipoli, circolo ricreativo resta aperto nonostante il dpcm: multa al titolare

 
BariGiustizia
Bari, causa pandemia stop a tutti i processi con testimoni

Bari, causa pandemia stop a tutti i processi con testimoni

 
FoggiaDalla polizia
Foggia, violenza e maltrattamenti contro moglie e figli per anni: arrestato

Foggia, violenza e maltrattamenti contro moglie e figli per anni: arrestato

 
Tarantoil siderurgico
ArcelorMittal, sindaco Melucci dopo incidente: «Fabbrica pericolosa, non può continuare»

ArcelorMittal, sindaco Melucci dopo incidente: «Fabbrica pericolosa, non può continuare»

 
BrindisiCapitaneria
Porto Brindisi, maxisequestro di prodotti ittici surgelati

Porto Brindisi, maxisequestro di prodotti ittici surgelati

 
MateraNel Materano
Bernalda, è ai domiciliari ma spaccia cocaina: in carcere

Bernalda, è ai domiciliari ma spaccia cocaina: in carcere

 

i più letti

L'emergenza

Turismo, pioggia di disdette nel Barese: «Si teme nuovo lockdown»

De Carlo (Assohotel): «L'accoglienza va ripensata. Servono aiuti statali»

Turismo, pioggia di disdette nel Barese: «Si teme nuovo lockdown»

Di prenotazioni non c’è traccia. Né per il week end del 1° novembre, né per San Nicola il 6 dicembre con un prolungamento fino all’8, ricorrenza dell’Immacolata che è comunque un giorno rosso del calendario, né tantomeno per Natale e Capodanno che potrebbero essere funestati da una misura di contenimento così drastica da impedire persino la libera circolazione delle persone. Le disdette, invece, fioccano copiose. «Da quando in tutta Italia si è diffusa la notizia di un focolaio ad Alberobello - spiega Francesco De Carlo, albergatore proprio della zona dei trulli - le strutture ricettive hanno depennato i nomi dei potenziali clienti. La notizia dei contagi nella casa per anziani ha fatto scattare l’allarme non soltanto nella cittadina patrimonio dell’Unesco, ma anche a Castellana Grotte, a Polignano a Mare, nella Valle d’Itria. Quando uno di questi centri diventa sinonimo di propagazione del Covid, ne risente l’intero territorio circostante. Da più parti è stato chiarito che gli ammalati sono un nucleo circoscritto alla residenza per anziani, ma purtroppo il danno è fatto».

L’osservatorio di De Carlo va ben oltre i confini della zona monumentale passata alla storia per le costruzioni a forma di cono, ormai note in tutto il mondo. L’imprenditore è presidente regionale e vice presidente nazionale di Assohotel Confesercenti (associazione che riunisce gli addetti della ristorazione, dell’ospitalità alberghiera e extralberghiera, i gestori di spiagge e campeggi, le guide turistiche e chi organizza eventi culturali) e coordina il tavolo regionale sui servizi per il turismo.

Il settore delle vacanze è in difficoltà. Che fine ha fatto tutto il lavoro per accogliere gli ospiti italiani e stranieri non soltanto in estate, ma per dodici mesi?
«È tutto fermo. Il mercato estero è crollato. Non ci sono voli internazionali e gli stranieri sono bloccati nei loro Paesi. Le cancellazioni di quelle poche prenotazioni effettuate sono nell’ordine del 30%. Da quando il governo ha cominciato a prospettare l’ipotesi di chiusura di ristoranti e pub alle 22, tale disposizione è stata letta come un coprifuoco. I telefoni delle agenzie di viaggio hanno smesso di squillare e le offerte per il Natale e il Capodanno sono rimaste nel cassetto».

Come sarà il futuro prossimo?
«Fino a quando non ci sarà il vaccino, le vacanze occuperanno il posto finale della lista delle cose importanti da fare. Funzionano, per ora, le offerte da cogliere all’ultimo minuto. Se la curva dei contagi si abbassa, se il numero dei positivi scende, si riaccendono i riflettori sulle mete raggiungibili in macchina o in poche ore di volo. L’estate scorsa abbiamo tenuto, ad agosto Alberobello, per esempio, si è riempita di turisti, ma il fatturato è servito non per fare programmazione e investimenti, bensì per coprire le spese di gestione».

La Terra di Bari è tutta la Puglia hanno scommesso sul turismo. È stato un errore?
«Non direi proprio. Il turismo ha avuto una crescita a due cifre senza sostegni statali. Negli anni Novanta, il 90% dei contributi ha premiato l’industria manifatturiera, con il risultato che le ditte di confezioni comunque hanno chiuso perché i titolari hanno preferito delocalizzare la produzione nei Pesi dell’Est Europa e in Cina, mandando a casa le sarte e i fornitori. Di quei fondi, poco o niente è rimasto in Puglia e in Italia. Quel 10% di finanziamenti gli imprenditori del turismo sono riusciti a metterli a frutto: qualche albergo ha gettato la spugna. Con i flussi di turisti sono cresciuti pure l’enogastronomia e il circuito della cultura. Nel mondo viaggiano le immagini dei nostri centri storici, delle orecchiette, del vino, ma anche delle bellezze del romanico pugliese, gli ipogei, le masserie, le chiese, i castelli».

Lo Stato ora pensa agli albergatori?
«Al turismo, durante la pandemia, è stato riservato il 30% dei contributi. Troppo poco. È arrivato il momento di aiutare tutto il settore dell’accoglienza e della ricettività perché da un secondo lockdown, qualora dovesse arrivare, non saremo in grado di rialzarci. Lo stop annunciato, dal 15 dicembre al 15 gennaio, farà troppi morti. Vogliamo essere interlocutori ai tavoli istituzionali. Le associazioni di categoria non possono essere interpellate soltanto quando c’è l’emergenza».

I ristoratori di Bari vecchia hanno pensato di creare un’alleanza con i commercianti del Murattiano affinché i negozi spengano le vetrine alle 19, per dare la possibilità ai dipendenti e a chi passeggia nel quadrilatero dello shopping di mangiare una pizza o di cenare al ristorante entro le 22. Una rivoluzione praticabile oppure un’ipotesi di lavoro destinata a naufragare?
«La sfida lanciata dai ristoratori è interessante e coraggiosa. È un’idea di rinnovamento. Ma ha il limite di essere una soluzione a tempo. Una programmazione di lungo periodo, con enti e istituzioni, è l’unica strada da percorrere per tentare la risalita».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie