Mercoledì 30 Settembre 2020 | 07:44

NEWS DALLA SEZIONE

L'appello
Coronovirus, altri 4 casi a Locorotondo, il sindaco ai cittadini: «Rispettate voi e gli altri»

Coronavirus, altri 4 casi a Locorotondo, il sindaco ai cittadini: «Rispettate voi e gli altri»

 
Il virus
Coronavirus Bari, positivo addetto alle pulizie dell'Amtab: chiuso ufficio

Coronavirus Bari, positivo addetto alle pulizie dell'Amtab: chiuso ufficio

 
Il batterio killer
La Xylella avanza verso Nord: 50 nuovi ulivi infetti nell'area di Monopoli

La Xylella avanza verso Nord: 50 nuovi ulivi infetti nell'area di Monopoli

 
Il caso
Covid 19 a Noicattaro, 2 nuovi contagi in un'azienda ortofrutticola

Covid 19 a Noicattaro, 2 nuovi contagi in un'azienda ortofrutticola

 
La cerimonia
Bari, 400 pergamene per i laureati durante il lockdown: cerimonia in piazza del Ferrarese

Bari, 400 pergamene per i laureati durante il lockdown: cerimonia in piazza del Ferrarese VD

 
L'iniziativa
Bici che passione: a Rutigliano nasce la nuova Asd Azetium

Bici che passione: a Rutigliano nasce la nuova Asd Azetium

 
La curiosità
Il Cammino Materano non ha barriere: i malati di Parkinson ospiti a Santeramo

Il Cammino Materano non ha barriere: i malati di Parkinson ospiti a Santeramo

 
nel Barese
Valenzano, pioggia di solidarietà a Romanazzi: il sindaco potrebbe ripensarci

Valenzano, pioggia di solidarietà a Romanazzi: il sindaco potrebbe ripensarci

 
nel Barese
Coronavirus, dipendente comune Monopoli positivo: uffici chiusi per sanificazione

Coronavirus, dipendente comune Monopoli positivo: uffici chiusi per sanificazione

 
La ripresa
Bari, si mangia a scuola, ma la mensa è al banco

Bari, si mangia a scuola, ma la mensa è al banco

 
Il sindaco
Altamura, allunno positivo al Covid: terza scuola chiusa in pochi giorni

Altamura, allunno positivo al Covid: terza scuola chiusa in pochi giorni

 

Il Biancorosso

Calcio
Il Bari dice addio a Berra e Scavone: arrivano al Pordenone

Il Bari dice addio a Berra e Scavone: arrivano al Pordenone

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa visita
Comunali, Di Maio ad Andria: «Sindaco M5s farà rinascere la città»

Comunali, Di Maio ad Andria: «Sindaco M5s farà rinascere la città»

 
BariL'appello
Coronovirus, altri 4 casi a Locorotondo, il sindaco ai cittadini: «Rispettate voi e gli altri»

Coronavirus, altri 4 casi a Locorotondo, il sindaco ai cittadini: «Rispettate voi e gli altri»

 
FoggiaIl caso
Partecipano a festa di Prima Comunione: 20 contagi nel Foggiano

Partecipano a festa di Prima Comunione: 20 contagi nel Foggiano

 
LecceIl video
Lecce, ecco l’assassino mentre rientrava casa dopo aver ammazzato i fidanzati

Lecce, ecco l’assassino mentre rientrava a casa dopo aver ammazzato i fidanzati. Tutti gli errori del killer

 
TarantoLa celebrazione
Mittal, a Taranto la cerimonia in memoria delle vittime del lavoro

Mittal, a Taranto la cerimonia in memoria delle vittime del lavoro

 
MateraNel Materano
Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

 
BrindisiNel Brindisino
Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

 

SANITÀ

Caos calmo a Ginecologia, il Policlinico di Bari corre ai ripari

Solo sei posti in area grigia e penuria di organico: si va verso il potenziamento. L’arrivo contemporaneo di due partorienti positive ha messo in affanno il reparto. Gli infermieri respingono gli addebiti

A Ginecologia ho visto medici disperarsi

BARI - Il Policlinico di Bari corre ai ripari. L’area grigia del reparto di Ginecologia e Ostetricia è ora blindata e isolata, in attesa di essere potenziata (ieri riunione in direzione generale). Dopo le polemiche per la gestione delle partorienti risultate positive (una barese arrivata venerdì scorso e una extracomunitaria giunta sabato), sono per ora deserte anche le stanze dei medici (qui peraltro confluiscono di solito pazienti anche per altre patologie ginecologiche) in modo da ridurre il più possibile gli assembramenti e scongiurare i comportamenti incauti già descritti dalla Gazzetta («una signora, ignorando di essere potenzialmente infetta, se ne andava a spasso in ciabatte, anche senza mascherina»). Attualmente, laddove c’era una affluenza che costringeva le donne in gravidanza ad attendere la sistemazione sedute oppure distese sulle barelle, l’emergenza è rientrata, grazie alla riapertura del reparto omologo al Di Venere (chiuso temporaneamente per un altro caso di positività) e allo spostamento delle pazienti al Miulli a causa della mancanza di posti letto. Ma resta un non trascurabile aspetto. «In questo momento al terzo piano - spiega un operatore -, oltre al blocco parto, abbiamo a disposizione nell’area grigia (la degenza è al primo piano - n.d.r.) tre stanze per due pazienti ciascuna. Mi sembra evidente che, la compresenza in un ambiente possa rappresentare un fattore di rischio».

RISENTIMENTO - Il Sars-CoV-2, lesto a colpire alla minima opportunità, oltre a essere molto invadente, se ne infischia delle contingenze, delle coincidenze e delle eventuali falle dei presidi ospedalieri. Ha la subdola capacità di insinuarsi, mettere in crisi il lavoro dei sanitari e, da buon mietitore, di seminare zizzania nei reparti, come avvenuto nei giorni scorsi. Presa di mira per il presunto comportamento di una collega (avrebbe indossato una mascherina chirurgica, anziché la FFP2 d’obbligo) la categoria degli infermieri si è risentita, non tanto per l’episodio (in realtà non smentito), ma per le condizioni in cui è spesso costretta a operare. «I fatti emersi circa l'episodio relativo alle procedure di pre triage non effettuate correttamente a Ginecologia - afferma Saverio Andreula, presidente dell’Ordine degli infermieri di Bari - necessitano di alcune precisazioni: innanzitutto non risponde al vero che il personale infermieristico di accettazione non indossi i dispositivi di protezione individuale forniti. Vero è invece che l’area grigia predisposta a Ginecologia accoglie contestualmente nelle stanze di degenza da uno a tre ospiti, circostanza ovviamente contraria alle disposizioni di legge, e che l’accesso all’area grigia non ha controlli, è sede delle stanze dei medici, del magazzino ed è quindi costantemente violata. Inoltre, l’attuale dotazione organica di ostetriche non è sufficiente a garantire i turni di servizio, tanto che gli infermieri si trovano nelle condizioni di dover svolgere attività non di pertinenza».

ORGANICO - Nel reparto diretto dal professor Ettore Cicinelli, con l’attuale organico in sostanza si riesce a malapena (complici riposi, ferie ed eventuali malattie) a coprire i tre turni: un infermiere e un’ostetrica al mattino, altrettanti di pomeriggio e soltanto un infermiere di notte, tanto da essere necessario nottetempo lo spostamento di un medico da altri reparti. A quanto pare il rinforzo ci sarà, e consentirà perlomeno di gestire meglio il lavoro. La penuria di personale, però, resta ed è stata di fatto, secondo i sanitari del reparto, il motivo principale di quanto accaduto nei giorni scorsi. «Va ricordato - spiega un operatore - che durante il lockdown il terzo piano di Ginecologia era uno di quelli adibiti ad area Covid. Conclusa l’emergenza (con l’azzeramento al Policlinico dei casi - n.d.r.), la direzione ha disposto sostanzialmente il ritorno alla normalità, individuando alcune aree grigie (al Pronto soccorso e a Medicina interna - n.d.r.). Anche da noi è stato necessario averne una, ma c’è stata una commistione che si sarebbe potuta evitare utilizzando degli spazi adiacenti che sono stati chiusi proprio a causa della mancanza di personale». L’orientamento, però, è appunto riconsiderarli per ampliare l’area grigia. Ovviamente rafforzando l’organico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie