Lunedì 01 Giugno 2020 | 08:43

NEWS DALLA SEZIONE

fase 2
Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

 
Via Manzoni pedonale? Fioccano i dubbi

Bari, via Manzoni pedonale? Fioccano i dubbi

 
L'INIZIATIVA
Mascherine tricolori, sit in sul lungomare

Bari, mascherine tricolori, sit in sul lungomare

 
la protesta
Bari, manifestazione Gilet arancioni: «Basta con le menzogne. La pandemia non esiste»

Bari, manifestazione Gilet arancioni: «Basta con le menzogne. La pandemia non esiste» FOTO

 
Nel barese
Ruvo, auto rubata e data alle fiamme in zona «Matine»

Ruvo, auto rubata e data alle fiamme in zona «Matine»

 
LA SENTENZA
Scatta la terza condanna a carico di «Cassa Prestanza»: dovrà versare 34mila euro a una ex dipendente comunale

Bari, «Cassa Prestanza» dovrà pagare buonuscita a ex dipendente comunale

 
emergenza coronavirus
Fase 2 a Bari, Decaro incontra e ringrazia i volontari: «Siete la nostra forza»

Fase 2 a Bari, Decaro incontra e ringrazia i volontari: «Siete la nostra forza»

 
Il concessionario Audi Magnifica
Bari, «Prestiti e formule per stimolare il mercato dell’auto»

Bari, «Prestiti e formule per stimolare il mercato dell’auto»

 
Emergenza
Snobbati i test a Gravina. In 25 su 40 non si fidano

Bimbo di 2 anni fa test sierologico a Gravina. Gli adulti lo snobbano: in 25 su 40, non si fidano

 
emergenza coronavirus
Bari, solidarietà, sorrisi e tablet ai bambini più svantaggiati

Bari, solidarietà, sorrisi e tablet ai bambini più svantaggiati del Libertà

 
Paesaggio
Il ponte di Gravina, da James Bond ai Luoghi del cuore

Il ponte di Gravina, da James Bond ai Luoghi del cuore del Fai

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barifase 2
Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

 
PotenzaVIOLENZA
Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

 
BrindisiFASE 2
Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

 
LecceIL DIBATTITO
Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

 
BatLA PROTESTA
Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

Barletta Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

 
Foggiaoperazione «Ares»
A San Severo mafia, droga e racket in 37 chiedono il rito abbreviato

San Severo, mafia, droga e racket: 37 chiedono rito abbreviato

 
MateraArte
Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

 

i più letti

La vita giuridica

Bari, avvocati in tribunale «ospiti sgraditi»

Nel Tribunale di piazza De Nicola, i militari in tuta mimetica, con volto coperto e mitraglietta imbracciata, filtrano uno per uno i visitatori.

Bari, avvocati in tribunale «ospiti sgraditi»

BARI - La vita è ripresa praticamente uguale. Sì, magari ce ne dobbiamo andare in giro con la mascherina, però tra chi la porta al polso e chi sotto il mento, dai, la primavera della normalità si può dire cominciata. Eppure, tra un assembramento e un altro, tra una saracinesca che si rialza e la città che riprende a respirare, permane un’area di guerra: il Tribunale di piazza De Nicola.

I militari in tuta mimetica, volto coperto e mitraglietta imbracciata filtrano uno per uno i visitatori. Dove va? Perché? Ha la prenotazione? È proprio necessario? Si teme, evidentemente, che il virus possa tornare alla virulenza dei mesi scorsi solo nelle stanze dove si amministra la giustizia, e non ad esempio nei bar, sul lungomare, nelle pizzerie, negli uffici postali. Nel «vecchio» Tribunale si respira il clima pesante dell’allarme. Che poi, se qualcuno non avendo proprio di meglio da fare, volesse andarsene a spasso tra i corridoi di piazza De Nicola, beh, farebbe bene l’Esercito a passarne al setaccio identità e intenzioni. Ma se a bussare alla porta del Palazzo di Giustizia sono gli avvocati, no, scusate, ma il filtro diventa paradossale, imbarazzante, offensivo.

«I giudici passano, gli avvocati ci muoiono in quelle stanze», il commento di qualche legale. Perché forse qualcuno ha dimenticato che la giustizia non ha una sola voce - quella della magistratura - ma piuttosto la multiforme lingua delle persone che attraverso l’avvocatura rivendicano (più o meno a ragione) i propri diritti. Le stanze dove si amministra la giustizia sono stanze comuni. Ci sono le «parti» non una sola parte. Ecco perché è impensabile fermare sull’uscio gli avvocati: «Altolà, amico o nemico?».

D’altronde sono state le nuove regole imposte dai decreti «Cura Italia» e «Liquidità» a ridimensionare di fatto il ruolo dei legali, ad esempio attraverso «lo svolgimento in videoconferenza delle udienze che prevedano la sola presenza di parti e difensori» o lo «svolgimento in forma scritta delle udienze che prevedano la sola presenza dei difensori». In altre parole: «avvocati, in Tribunale non ci mettete piede!».

Michele Laforgia, noto penalista, sul suo profilo facebook a tal proposito commenta: «Gli avvocati, compresi quelli “con la toga sulle spalle e nel cuore”, sono considerati ospiti sgraditi, da tenere alla larga. Senza rendersi conto che una giustizia senza aule, senza difensori e senza pubblico, semplicemente, non è giustizia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie