Venerdì 03 Aprile 2020 | 23:09

NEWS DALLA SEZIONE

La ricerca
Emergenza Covid 19, positivi gli studi fatti dall'Oncologico di Bari sui test rapidi

Emergenza Covid 19, positivi gli studi fatti dall'Oncologico di Bari sui test rapidi

 
La denuncia
Covid 19 in Puglia, sindacato pensionati: «Più tamponi nelle Rsa»

Covid 19 in Puglia, sindacato pensionati: «Più tamponi nelle Rsa»

 
Il video
Coronavirus, in volo da Bergamo: in due ricoverati al Policlinico di Bari. IL VIDEO

Coronavirus, in volo da Bergamo: in due ricoverati al Policlinico di Bari VD

 
Convivere con l’emergenza
Libertà, ora i clan possono vincere

Bari al quartiere Libertà, ora i clan possono vincere

 
emergenza coronavirus
Pazienti Covid trasferiti con velivolo dell’Aeronautica Militare da Bergamo a Bari

Pazienti Covid trasferiti con velivolo dell’Aeronautica Militare da Bergamo a Bari

 
emergenza coronavirus
Bari, consegna farmaci a domicilio: intesta Ordine farmacisti e Federfarma

Bari, farmaci a domicilio: intesa con Ordine farmacisti e Federfarma

 
emergenza coronavirus
Bari, imprenditore dona buoni acquisto per famiglie in difficoltà

Bari, imprenditore dona buoni acquisto per famiglie in difficoltà

 
l'emergenza
Coronavirus, 38enne positivo trasferito da Foggia a Bari

Coronavirus, 38enne positivo trasferito da Foggia a Bari

 
emergenza coronavirus
Bari, Decaro telefona ad un pensionato: «Non deve uscire, deve restare a casa»

Bari, Decaro telefona ad un pensionato: «Non deve uscire, deve restare a casa»

 
sanità
Bari, al Giovanni XXIII attivata «Uptodate», biblioteca digitale da 18mila voci

Bari, al Giovanni XXIII attivata «Uptodate», biblioteca digitale da 18mila voci

 
emergenza coronavirus
Bari, controlli Polstrada su strada statale 16

Bari, controlli Polstrada su strada statale 16

 

Il Biancorosso

emergenza coronavirus
Bari calcio, video di ex giocatori biancorossi per aiutare chi ha bisogno

Bari calcio, video di ex giocatori biancorossi per aiutare chi ha bisogno

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa ricerca
Emergenza Covid 19, positivi gli studi fatti dall'Oncologico di Bari sui test rapidi

Emergenza Covid 19, positivi gli studi fatti dall'Oncologico di Bari sui test rapidi

 
BrindisiIl caso
Covid 19, rubano alimenti donati alla Caritas di Brindisi: ritrovati in poche ore

Covid 19, rubano alimenti donati alla Caritas di Brindisi: ritrovati in poche ore

 
MateraIl virus
Coronavirus, guarito il Prefetto di Matera: dimesso dall'ospedale

Coronavirus, guarito il Prefetto di Matera: dimesso dall'ospedale

 
FoggiaLo scatto virale
Carabiniere dona mascherina ad anziana in fila alla Posta nel Foggiano

Carabiniere dona mascherina ad anziana in fila alla Posta nel Foggiano

 
TarantoSolidarietà
Covid 19, Gdf consegna 10mila mascherine ad Asl Taranto

Covid 19, Gdf consegna 10mila mascherine ad Asl Taranto

 
LecceLa novità
Nel parco sboccia il Fiordaliso di Punta Pizzo

Gallipoli, nel parco sboccia il fiordaliso di «Punta Pizzo»

 
BatL'idea - consegna a domicilio
«Niente abbracci? Allora: Damm nu ves»

«Niente abbracci? Allora: Damm nu ves»

 

i più letti

nel Barese

Gioia del Colle, a fuoco 2 auto dei carabinieri: «Incendio partito per cause accidentali»

Si tratta di una vettura privata e di un'auto di servizio dell'Arma

Gioia del Colle, 2 auto dei carabinieri a fuoco nella notte: si indaga

Cause accidentali sarebbero alla base dell’incendio che ha distrutto un’auto civetta dei carabinieri a Gioia del Colle e danneggiato l’auto privata di un militare parcheggiata vicino al mezzo di servizio. A questa conclusione sono giunti i carabinieri attraverso la visione dei filmati delle immagini delle telecamere di sorveglianza nella zona. L’incendio - riferiscono i carabinieri - si è sviluppato attraverso una iniziale fumigazione dal cofano della vettura privata. Pertanto i militari tendono a escludere il dolo e proseguono con gli accertamenti. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’incendio sarebbe partito della vettura privata raggiungendo quella di servizio andata distrutta.

EMILIANO: CHI LI TOCCA, TOCCA LA PUGLIA - «Chi tocca i carabinieri tocca tutti i pugliesi e tocca la Puglia». Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, parlando con i giornalisti dell’incendio, le cui cause sono in corso di accertamento, che nella notte ha distrutto un’auto civetta dei carabinieri e danneggiato una vettura privata di un militare a Gioia del Colle (Bari).
«Sono stato scortato dai carabinieri per più di dieci anni - ha ricordato Emiliano - e molti di loro hanno rischiato la loro vita per proteggere la mia, ed è una cosa che fanno da secoli a favore di tutti gli italiani. Chi tocca i carabinieri, chi tocca la polizia, chi tocca la Guardia di finanza tocca tutti. Quindi deve ricordarsi quello che rischia di succedere».

«Nessuno - ha rimarcato - deve permettersi di toccare chi, per nostro conto, facendo il proprio dovere, ci protegge e assicura che tutti rispettino la legge. Abbiamo già perso un carabiniere in circostanze veramente inaccettabili, mi riferisco al maresciallo Vincenzo Di Gennaro». «E in tutta sincerità, pur non avendo tra i miei compiti l’ordine pubblico - ha concluso - faremo l’impossibile per proteggere tutti coloro che per nostro conto, rischiando la vita, fanno il loro dovere applicando la legge e la Costituzione».

LOIZZO: È SFIDA ALLO STATO - «Adesso basta. Sono in corso accertamenti sulla matrice dolosa dell’incendio delle due auto nel parcheggio della Compagnia dell’Arma in piazza Umberto a Gioia del Colle, ma se si dovesse accertare la causa volontaria è chiaro che ci si trova di fronte ad un vero attentato, l'ennesimo, dopo l’episodio ai danni dell’autovettura del brigadiere a Ruvo. Mezzo chilo di tritolo, in quel caso, sono una provocazione inaccettabile e questo nuovo episodio, dopo il primo, dimostra che la criminalità sta lanciando una sfida inaccettabile ai Carabinieri, alle Forze dell’Ordine, allo Stato, alla comunità civile». Lo afferma in una nota il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, dopo l’incendio che nella notte ha distrutto un’auto civetta dei carabinieri e danneggiato un’auto privata di un militare nel Barese.

«Solo per circostanze fortuite - evidenzia Loizzo - non si sono verificati danni maggiori e non sono state coinvolte persone. Nell’esprimere la solidarietà dell’intero Consiglio regionale pugliese all’Arma dei Carabinieri, invito tutte le Istituzioni, le forze sociali e i cittadini pugliesi a fare squadra con i tutori della legalità per respingere qualsiasi forma di intimidazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie