Domenica 23 Febbraio 2020 | 04:11

NEWS DALLA SEZIONE

la decisione
Popolare di Bari, De Angelis nominato direttore generale

Popolare di Bari, De Angelis nominato direttore generale

 
la visita
Coronavirus, Decaro: «Il Papa verrà a Bari, in Puglia per ora nessun allarme»

Coronavirus, Decaro: «Il Papa verrà a Bari». In Puglia per ora nessun allarme

 
trasporti
Bari-Napoli in 3 ore e mezzo: dal 28 marzo il treno diretto

Bari-Napoli in 3 ore e mezza: dal 28 marzo il treno diretto

 
L'accensione
Bari, la fontana di piazza Aldo Moro si accende con i colori della pace

Bari, la fontana di piazza Aldo Moro si accende con i colori della pace

 
la testimonianza
Coronavirus, parla manager monopolitano a Shanghai: «Va meglio, soffre solo Wuhan»

Coronavirus, parla manager monopolitano a Shanghai: «Va meglio, soffre solo Wuhan»

 
banche
Pop-Bari, era un affare l'acquisto di Tercas

Pop-Bari, era un affare l'acquisto di Tercas

 
nel Barese
Corato, frantoio sversava illecitamente acque reflue: sequestrato terreno di 15 ettari

Corato, frantoio sversava illecitamente acque reflue: sequestrato terreno di 15 ettari

 
la curiosità
Bari, l'inaugurazione dell'anno giudiziario al Tar a ritmo di musica brasiliana

Bari, l'inaugurazione dell'anno giudiziario al Tar a ritmo di musica brasiliana

 
i fatti nel 2005
Sequestrò imprenditore per estorsione: GdF arresta ad Altamura latitante ricercata in tutta Europa

Sequestrò imprenditore per estorsione: GdF arresta ad Altamura una latitante

 
verso l'arrivo del papa
Incontro vescovi a Bari: oggi ospiti in parrocchie diocesi, ecco dove andranno

Incontro vescovi a Bari: oggi ospiti in parrocchie diocesi, ecco dove andranno

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, mister Vivarini srpona i suoi prima della trasferta contro la Cavese: «Siamo nel momento clou del torneo»

Bari, mister Vivarini sprona i suoi: «Siamo nel momento clou del torneo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiasos sicurezza
Foggia, nelle campagne torna il Far West

Foggia, nelle campagne torna il Far West

 
Barila decisione
Popolare di Bari, De Angelis nominato direttore generale

Popolare di Bari, De Angelis nominato direttore generale

 
BatTragedia sfiorata
Barletta, agguato in via Callano, ferito un 53enne sparato alle spalle

Barletta, agguato in via Callano, ferito un 53enne sparato alle spalle

 
BrindisiIl caso
«Rifiuti pericolosi sul traghetto partito da Brindisi», la denuncia di un giornalista

«Rifiuti pericolosi sul traghetto partito da Brindisi», la denuncia di un giornalista

 
PotenzaI controlli
Melfi, guida «Panda» rubata, fermato nel Foggiano

Melfi, guida «Panda» rubata, fermato nel Foggiano

 
Tarantol'illustrazione
Diodato nella sua Taranto: l'omaggio di un artista è virale

Diodato nella sua Taranto: lunedì attestato benemerenza dal Comune

 
LecceNel Salento
Patù, in vendita monumento nazionale: scoppia il caso «Centopietre»

Patù, in vendita monumento nazionale: scoppia il caso «Centopietre»

 
Materanel Materano
Scanzano Jonico, ubriaco picchia la compagna e la manda in ospedale: arrestato

Scanzano Jonico, ubriaco picchia la compagna e la manda in ospedale: arrestato

 

i più letti

La storia

Bari, la piccola Sara ha fretta e nasce in ambulanza

La bimba pesa 3 chili e sta bene. L’équipe del «Di Venere» in costante contatto con i soccorritori

Bari, la piccola Sara ha fretta e nasce in ambulanza

BARI - Ogni tanto una vicenda a lieto fine in periodi di crisi come questo è come lo zucchero che addomestica l’amaro del caffè. Alla piccola Sara porterà fortuna l’essere nata in condizioni di emergenza. Ora madre e figlia si riposano nel reparto di Ginecologia dell’ospedale «Di Venere».

La madre ha 38 anni ed è al suo secondo parto. Infatti, la prima gravidanza risale al 2017. La piccola Sara sta benone e pesa 2 chili e 960 grammi. La signora T. M. è di Noicattaro e riveste un ruolo all’interno della pubblica amministrazione. La vicenda, come spesso accade in casi del genere, si snoda sul filo del tempo che trascorre inesorabile. Di tempo ce n’è sempre poco.

La signora si trova inizialmente nella sua casa. Le doglie hanno inizio lentamente ma con il trascorrere delle ore aumentano d’intensità. Per un motivo o per l’altro, la signora attende un po’ di tempo in più prima di farsi accompagnare in ospedale.
Le lancette dell’orologio scorrono. I dolori aumentano. Si intuisce che ci siamo. La piccola scalpita, evidentemente vuole venire al mondo. A un certo punto, la signora non ne può più, chiama una ostetrica che fornisce una valutazione inequivocabile. Il travaglio che accompagna il parto è già avviato e addirittura in stato avanzato.
Non c’è tempo. Presto. Bisogna far presto. Il marito chiama immediatamente un’ambulanza che sopraggiunge per accompagnare la partoriente all’ospedale «Di Venere» di Carbonara.

La signora partorisce sul mezzo di emergenza. A quel punto, i sanitari del reparto di Ginecologia, diretto dal professor Mario Vicino, costantemente informati, pongono in essere tutto quanto nelle loro possibilità per un’azione di urgenza. La madre viene immediatamente trasportata in reparto. La neonata è venuta alla luce, piange come tutti i piccoli ma ha ancora il cordone ombelicale inserito sulla placenta che resta nel ventre materno.

«È stata praticata un’attenta assistenza alla mamma e alla piccola Sara che era in ottime condizioni, è stato effettuato il clampaggio del cordone». In pratica, legatura e taglio del funicolo. La piccola Sara in quel momento è finalmente del tutto autonoma con gli applausi dell’intera équipe. Ora la mamma può tenere stretta Sara.
La signora ora tira un sospiro di sollievo, l’amore per un figlio è più forte di tutto. Il primario ora scherza dicendo: «Ricordi che le femmine sono più forti dei maschi e stanno sempre meglio di noi, è un dato scientifico che il sesso forte è quello femminile, noi maschietti contiamo poco».  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie