Lunedì 27 Gennaio 2020 | 12:57

NEWS DALLA SEZIONE

La visita
Bari, delegata Onu dell'agricoltura ospite del Comune per diritti legati al cibo

Bari, delegata Onu dell'agricoltura ospite del Comune per diritti legati al cibo

 
Il furto
Putignano, topo d'appartamento in trappola: pizzicato mentre parla con il walkie talkie

Putignano, topo d'appartamento in trappola: pizzicato mentre parla con il walkie talkie

 
Lotta alla droga
Bitonto, gettano dal balcone 3 etti di cocaina: 4 arresti

Bitonto, gettano dal balcone 3 etti di cocaina: 4 arresti

 
Cervelli in fuga
Laura, 19 anni, da Bari a Londra e poi in Africa: «All'estero credono in me. Non penso di tornare»

Laura, 19 anni, da Bari a Londra e poi in Africa: «All'estero credono in me. Non penso di tornare»

 
La novità
Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

 
L'inchiesta
Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

 
Aggressione
Bari, autista Amtab picchiato: aveva chiesto a due ragazzi di non fumare sull'autobus

Bari, autista Amtab picchiato: aveva chiesto a due ragazzi di non fumare sull'autobus

 
L'allerta per il coronavirus
Barese appena tornato da Wuhan: «ecco cosa sta succedendo in Cina»

Barese appena tornato da Wuhan: «ecco cosa sta succedendo in Cina»

 
La storia
Da Molfetta «Nonna Maddalena» è la regina della pugliesità nel New Jersey

Da Molfetta «Nonna Maddalena» è la regina della pugliesità nel New Jersey

 
le dichiarazioni
Bari, parla collaboratore di giustizia: «Affiliato clan Strisciuglio fu ucciso per farlo tacere»

Bari, parla collaboratore di giustizia: «Affiliato clan Strisciuglio fu ucciso per farlo tacere»

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 
BariLa visita
Bari, delegata Onu dell'agricoltura ospite del Comune per diritti legati al cibo

Bari, delegata Onu dell'agricoltura ospite del Comune per diritti legati al cibo

 
PotenzaPost elezioni
Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 
TarantoLa perquisizione dei cc
Cellulari e dosi di droga nel carcere di Taranto: 17 indagati

Cellulari e dosi di droga nel carcere di Taranto: 17 indagati

 
BrindisiShoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 

i più letti

Viabilità

«Bretella» Bari-Mola sulla Statale 16: adesso l’accelerazione

Il progetto per decongestionare la Ss 16, via alle autorizzazioni

«Bretella» Bari-Mola sulla Statale 16: adesso l’accelerazione

BARI - «Bretella» Bari-Mola, chiusa la conferenza di servizi inizia la corsa contro il tempo verso l'indizione della gara d’appalto e la successiva realizzazione della preziosa opera. Archiviato il tempo del confronto e delle polemiche, adesso l'Anas ha un percorso alternativo alla Statale 16, nel tratto tra lo svincolo di Mungivacca del capoluogo e il territorio di Mola sul quale lavorare, con lo sguardo fissato sulla scadenza di fine 2021, data ultima per apporre la firma sul contratto da parte del vincitore del bando di gara, pena la perdita del finanziamento di 250 milioni di euro stanziato dal Cipe.

Avanti tutta quindi con la cosiddetta opzione C, la bretella a sei corsie che parte dalla tangenziale barese, taglia le campagne del capoluogo seguendo il percorso della futura ferrovia nazionale verso Sud, attraversa i territori di Triggiano e Noicattaro, per giungere a Mola dopo 17,5 chilometri, dove si ricongiunge alla Ss 16. Previsti 5 svincoli e 8 ulteriori opere tra ponti e sottopassi.

Si diceva del progetto contrassegnato con la «C»: era una delle tre ipotesi messe in campo dall'Anas, sulla quale Bari, Mola e Città Metropolitana hanno espresso parere favorevole fin da subito, osteggiata invece da Triggiano e Noicattaro, inizialmente determinate a sposare la proposta dell'allargamento da quattro a sei corsie dell'attuale carreggiata della Statale 16. Una strada, quest'ultima rivelatasi impercorribile anche a causa dell'elevato numero di demolizioni ed espropri richiesti, specie nel tratto che attraversa San Giorgio e Torre a Mare. Allo stesso modo, è stata scartata la proposta presentata in extremis dal sindaco di Noicattaro, Raimondo Innamorato, che prevedeva di fatto il raddoppio dell'opera (da 17 a 33 chilometri, facendola partire sempre da Bari per farla giungere a Polignano), la triplicazione dei costi (da 250 a 750 milioni, peraltro senza una copertura) e il coinvolgimento dei territori di altri due Comuni.

In ogni caso, ciascun municipio è stato invitato a fare rilievi, indicando correzioni utili al territorio di propria competenza, anche in termini di opere risarcitorie da ricevere in compensazione per l’utilizzo del suolo. L’unico adattamento effettuato interessa esclusivamente il territorio di Noicattaro con l’allontanamento del tracciato stradale dall’abitato, da Città giardino e da Parchitello (la distanza rispetto al percorso originario varia da 300 a mille metri). Bari, invece ha suggerito modifiche che tengono conto della futura costruzione del Polo della Giustizia sui suoli delle ex casermette a Carrassi. Alla Regione Puglia è toccato il compito di collettore e supervisore, con l'assessore alle Infrastrutture, Gianni Giannini, che alla fine è riuscito a contemperare i vari interessi, mettendo tutti d'accordo.
Definito l'iter della conferenza di servizi e il progetto una volta per tutte, adesso si dovrà procedere con i sondaggi lungo il percorso individuato, le richieste di pareri e autorizzazioni a livello ambientale e paesaggistico e la progettazione vera e propria, così da giungere alla firma dell’appalto, necessariamente entro fine 2021, per realizzare un’opera in cui «è preminente l’interesse pubblico rispetto agli interessi territoriali dei singoli Comuni», come hanno sottolineato i tecnici del Ministero nella relazione prodotta durante l'incontro romano di settembre scorso.
In particolare i tecnici ministeriali reputano che la variante che parte da Mungivacca per arrivare a Mola appaia «l’unica che risponda alle esigenze per la quale è stata inserita e finanziata nel programma nazionale Anas 2016 2020, ovvero idonea a risolvere problematiche relative a flussi di traffico di una grande via di comunicazione» (la Ss 16) che «ricade in un corridoio europeo Ten-T (reti trans europee di trasporto)», si legge nella relazione. Inoltre, «il tracciato in variante si sviluppa parallelamente alla ferrovia, andando a costituire un corridoio infrastrutturale gomma ferro che limita la frammentazione dei suoli».
Il tratto barese dell’arteria nazionale ha infatti da tempo raggiunto i limiti di guardia tanto da risultare, in base ai dati statistici, la strada con la più alta intensità di traffico (ed incidenti) d’Italia, rappresentando il punto di snodo dei flussi su gomma provenienti dalla dorsale adriatica sia verso il Salento sia verso la costa ionica e il resto del Sud della penisola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie