Mercoledì 18 Settembre 2019 | 07:14

NEWS DALLA SEZIONE

Polis-Deloitte
toghe, avvocati

Bari, Finanza e diritto penale: alleanza tra studi legali barese e milanese

 
Diritti negati
Bari, negato accesso a studentessa disabile: «Niente stanza in fitto»

Bari, negato accesso a studentessa disabile: «Niente stanza in fitto»

 
Zona Cecilia
Modugno, dopo 50 anni sarà abbattuto lo storico «bubbone»

Modugno, dopo 50 anni sarà abbattuto lo storico «bubbone»

 
La ricerca
Grasso sul cuore, studio UniBa: rischio scompenso solo in obesi

Grasso sul cuore, studio UniBa: rischio scompenso solo in obesi

 
Commissariato
Monopoli, Polizia ritrova due valigie rubate a turisti olandese

Monopoli, Polizia ritrova due valigie rubate a turisti olandese

 
Ambiente

Polignano, in stallo il progetto del resort a Costa Ripagnola

 
Il bando
Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

 
L'arresto
Bari, in due svaligiano appartamento di un'aziana: bloccati dai cc

Bari, in due svaligiano appartamento di un'aziana: bloccati dai cc

 
La tragedia a Triggiano
Domatore sbranato, Lav denuncia: «Le 8 tigri divise e vendute all'estero»

Domatore sbranato, Lav denuncia: «Le 8 tigri divise e vendute all'estero»

 
Tecnologia
Bari diventa ancora più smart: 40 mln di investimenti di Open Fiber

Bari diventa ancora più smart: 40 mln di investimenti di Open Fiber

 

Il Biancorosso

Dopo Bari Reggina
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiDai Cc
Mesagne, una coltellata vicino all'occhio: preso l'aggressore

Mesagne, una coltellata vicino all'occhio: preso l'aggressore

 
BatIl personaggio
Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

 
Foggia
Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

 
MateraSasso Caveoso
Matera, la conferma di due rabbini: qui la sinagoga più antica d'Europa

Matera, la conferma di due rabbini: qui la sinagoga più antica d'Europa

 
BariPolis-Deloitte
toghe, avvocati

Bari, Finanza e diritto penale: alleanza tra studi legali barese e milanese

 
PotenzaA Sant'Arcangelo
Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

 
TarantoIn centro
Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

 
LecceIl duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 

i più letti

L'iniziativa

Santeramo, Antonella e Nunzio in barca vanno a pesca di plastica

La storia di questa coppia che con pazienza contribuiscono alla lotta quotidiana contro l’inciviltà e l’inquinamento

Santeramo, Antonella e Nunzio in barca vanno a pesca di plastica

SANTERAMO -  Salvare il mare dalla plastica è la scelta di Nunzio e Antonella. Trasportati da un grande amore per l’ambiente che non va mai in vacanza. Tanto che nella loro amata Castellaneta Marina, invece di rilassarsi e prendere il sole, lavorano per pulire l’acqua dai rifiuti.
Castellaneta Marina è la loro spiaggia da sempre e in questo modo le dimostrano tutto il loro affetto. Sicuramente è anche la spiaggia più amata dai santermani, insieme a Ginosa Marina, per la sua ampia spiaggia per la sottilissima sabbia e i fondali trasparenti e bassi.

In questa estate 2019 la coppia, dopo aver visto il loro bellissimo mar Jonio sfigurato dai rifiuti, si è messa in testa di ripulirlo. Stanchi ed avviliti da tanta plastica e da rifiuti di ogni genere, in cui si imbattono durante le loro gite in barca, hanno deciso di portare a terra quei rifiuti che ritrovano in mare durante le loro navigazioni.
Raccolgono plastica, carta, gomma, bottiglie, lattine, portano poi tutto a terra e lo mettono nei cassonetti, differenziando.
Senza dare nell’occhio, e senza aderire ad alcuna associazione di volontariato, Nunzio ed Antonella lottano quotidianamente contro l’inciviltà. Coniugando la passione per il mare con quella per la salvaguardia dell’ambiente e per «lasciare un posto migliore ai nostri figli».

E così «Ogni giorno a pesca di rifiuti - racconta Nunzio - invece che pesci».
Con la moglie Antonella sono fermamente convinti che ognuno di noi, con piccoli gesti quotidiani, può contribuire a migliorare il mondo, soprattutto dall’emergenza della plastica nei mari.
La Terra, letteralmente, affoga nella plastica, i mari e gli oceani sono pieni di rifiuti, ingoiati dai pesci che a nostra volta mangiamo.

La Puglia quest’estate ha dato il via alla campagna di educazione ambientale. «Keep Plastic and Salviamo il Mare» e ci sono anche moltissime aziende, grandi e piccole, che stanno facendo la loro parte per rendere più sostenibile il consumo di plastica.
Gli oceani di plastica sono la più grave minaccia all’ecosistema marino che indirettamente mette in pericolo anche la nostra salute, l’economia e il turismo.
«È indispensabile la collaborazione di tutti anche in spiaggia» sottolinea Nunzio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie