Venerdì 23 Agosto 2019 | 10:40

NEWS DALLA SEZIONE

In via Botticelli
Casamassima, maxi rissa per un cane: due carabinieri in ospedale

Casamassima, maxi rissa per un cane: due carabinieri in ospedale

 
Dolci sorprese
A Bitonto arriva il «gelato sospeso»: iniziativa di solidarietà

A Bitonto arriva il «gelato sospeso»: iniziativa di solidarietà

 
I controlli
Bari, nascondeva in un furgone 84 kg di marijuana: arrestato 31enne

Bari, nascondeva in un furgone 84 kg di marijuana: arrestato 31enne

 
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
Operazione dei Cc
Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

 
L'inchiesta
Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

 
L'allarme
Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

 
Trasportato in codice rosso
Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

 
Nel centro storico
Bitonto, scippa borsa ad anziana e fugge: arrestato 33enne

Bitonto, scippa borsa ad anziana e fugge: arrestato 33enne

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Foggia senza un canile: cuccioli salvati da volontari

Foggia senza un canile: cuccioli salvati da volontari

 
BrindisiLo spettacolo
La colazione a Torre Guaceto: papà folaga nutre i suoi piccoli

La colazione a Torre Guaceto: papà folaga nutre i suoi piccoli

 
BatSanità
Andria, nuovo espianto d’organi al Bonomo: donati reni e cornee

Andria, nuovo espianto d’organi al Bonomo: donati reni e cornee

 
LecceL'evento il 23 e il 24 agosto
Con Circular Music Afro Festival il Salento incontra l’Africa

Con Circular Music Afro Festival il Salento incontra l’Africa

 
BariIn via Botticelli
Casamassima, maxi rissa per un cane: due carabinieri in ospedale

Casamassima, maxi rissa per un cane: due carabinieri in ospedale

 
TarantoInquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

 
PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

L'allarme

Bitonto, l'ex ospedale in balia dei vandali

L'ultima denuncia arriva dal consigliere regionale Damascelli: cibo, bottiglie, siringhe ed escrementi, bisogna intervenire

Bitonto, l'ex ospedale in balia dei vandali

L’ex ospedale di Bitonto in balia dei vandali notturni. L’ultima denuncia, in ordine di tempo, arriva dal consigliere regionale Domenico Damascelli che, nei giorni scorsi, ha effettuato un sopralluogo nel presidio territoriale assistenziale e ha raccolto le testimonianze del personale in servizio.
«Nottetempo, alcuni reparti e alcune zone della struttura sanitaria - così Damascelli - diventano ricovero per senzatetto, sbandati e tossicodipendenti, e al mattino, gli operatori sanitari trovano di tutto». Cioè? «Dalle siringhe agli escrementi, passando per avanzi di cibo e bevande evidentemente consumati qui».
Particolarmente frequentati gli ambienti al seminterrato e alcune zone di passaggio fra un corpo di fabbrica e l’altro. Le segnalazioni non sono nuove. Da anni, infatti, l’ex ospedale cittadino di notte è del tutto incustodito e lasciato così alla mercé di vandali e ladri, che passano, bivaccano, distruggono, portano via ciò che ritengono possa valere: dagli spiccioli della cassa del Centro unico di prenotazione, ai pc degli ambulatori, passando per la Fiat Panda di servizio, rubata dal parcheggio interno, fino ad arrivare ai furti milionari e su commissione di apparecchiature mediche e, soprattutto, di farmaci antitumorali e ormoni della crescita, sottratti a più riprese dalla farmacia territoriale.


Disarmante la facilità con cui i ladri hanno accesso alla struttura, che dalle 20 alle 8 rimane aperta, visto che il Punto di primo intervento funziona ancora h24, ma è quasi del tutto vuota, perché gli ambulatori chiudono i battenti alle 20.
Niente di più facile, così, per malintenzionati o nullafacenti che entrare nella struttura e gironzolare, senza dove rendere conto a nessuno. In molti casi è stato sufficiente forzare una porta o una finestra per aver accesso indisturbato a tutto l’edificio. Le pressanti richieste di un servizio di vigilanza a tutela della struttura, avanzate negli anni dai politici locali e dalle sigle sindacali, sono rimaste al momento senza risposta: un investimento troppo grande per una struttura sanitaria che è stata negli anni ampiamente declassata e progressivamente svuotata di servizi e personale.
«Questa situazione - riprende Damascelli - non è più tollerabile. In quello che dovrebbe essere un luogo in cui si tutela la salute, gli ambienti sono malsani e insicuri, sia per chi ci lavora sia per chi viene qui a farsi curare». Già pronta un’interrogazione da presentare in Consiglio regionale e indirizzata al presidente Michele Emiliano e al direttore generale della Asl, Antonio Sanguedolce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie