Giovedì 18 Ottobre 2018 | 15:16

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Sanità

Bari, i prof di Medicina contro il Policlinico: «Non ci pagano»

Il Policlinico avrebbe dimenticato di versare parte di stipendio previsto per i professori di Medicina, che sono anche dipendenti dell’Ateneo

Oggi lo sciopero dei medicia rischio 40mila interventi

BARI - Pronti a incrociare le braccia i docenti e i tecnici-amministrativi dell’università di Bari, «prestati» al Policlinico. Per anni, dal 2000 ad oggi, l’azienda ospedaliera avrebbe dimenticato di versare una parte dello stipendio dovuto ai professori di medicina, dipendenti dell’ateneo, che fanno però anche attività assistenziale, negli ambulatori e reparti.
Nei giorni scorsi, al termine di una lunga assemblea, i docenti di medicina hanno approvato all’unanimità una mozione con la quale si richiede «improrogabilmente» il pagamento degli arretrati, annunciando azioni di protesta e di sciopero, in corsia e aule. Il documento porta in calce la firma delle sigle sindacali Arub, Cnu, Mues, RiUniBa e UssMo.
«La situazione riguarda circa 280 docenti di medicina - spiega Francesco Resta, docente di geriatria e gerontologia, membro dell’Arub, l’associazione ricercatori dell’Università di Bari, afferente al coordinamento dell’associazione docenti universitari - e dipendenti dell’Università di Bari che prestano parte del loro servizio nell’azienda ospedaliero-universitaria».
Oltre all’attività di didattica e ricerca, oltre alle lezioni in aula, questi docenti universitari svolgono attività assistenziale in ospedale, avendo al proprio fianco gli studenti di medicina. Queste attività assistenziali, in virtù della convenzione fra Università e Policlinico, sono a carico del Policlinico che dovrebbe poi versare il dovuto all’Università che, a sua volta, prepara le buste paga dei docenti universitari. Solo che, a detta dei docenti, buona parte di questa attività assistenziale non è stata retribuita.
«Si tratta di circa 20mila euro a docente - stima Resta - la maggior parte del credito, circa 12mila euro a testa, è maturata negli ultimi 8 anni. Anche se le situazioni sono molto variegate, possiamo calcolare circa 300 euro in meno al mese per ognuno dei docenti universitari coinvolti».
La situazione è migliore per i docenti ospedalieri, cioè per i medici in servizio al Policlinico che fanno anche attività di didattica e ricerca che, almeno in parte, hanno già incassato le somme dovute. «Gli arretrati degli ultimi 8 anni sono stati già remunerati ai colleghi ospedalieri - spiega Resta -. Lo stesso dicasi per le indennità accessorie, come guardie, reperibilità, notturni e festivi che sono stati regolarmente versati, dal 2005 ad oggi, ai colleghi ospedalieri ma non agli universitari».
Se non otterranno dal Policlinico quanto dovuto, i docenti di medicina si dicono pronti da subito a rinunciare ai carichi didattici non dovuti ed eccedenti il minimo e a ridurre l’attività in reparto e negli ambulatori secondo quanto previsto per legge.
Il termine ultimo fissato per rimettere in pari gli stipendi arretrati è il 31 ottobre. Da novembre, poi, scatteranno le azioni di protesta, con uno sciopero dell’attività assistenziale. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, sfrattati e sostegno agli affitti: il Comune stanzia 300mila euro

Bari, sfrattati e sostegno agli affitti: il Comune stanzia 300mila euro

 
Il fotografo barese Luca Turi riceve la cittadinanza onoraria di Durazzo

Il fotografo barese Luca Turi riceve la cittadinanza onoraria di Durazzo

 
Test d’ingresso a Medicina? Abolirli (per ora) è impossibile

Bari, test d’ingresso a Medicina? Abolirli (per ora) è impossibile

 
Bari, gli alloggi abusivi traslocano dal Libertà a San Pasquale

Bari, gli alloggi abusivi traslocano dal Libertà a San Pasquale

 
Senzatetto abbandona valigia per fare doccia: falso allarme bomba a Bari vecchia

Senzatetto abbandona valigia per fare doccia: falso allarme bomba a Bari vecchia

 
Gli ruba la bici e lo costringe a fare prelievi bancomat: arrestato straniero irregolare

Gli ruba la bici e lo costringe a fare prelievi bancomat: arrestato straniero irregolare

 
In casa nasconde droga e 21mila euro in contanti, arrestato venditore ambulante

In casa nasconde droga e 21mila euro in contanti, arrestato venditore ambulante

 
Festa a Bitonto: suor Letizia compie 103 anni

Festa a Bitonto: suor Letizia compie 103 anni

 

GDM.TV

Bari, video choc: ecco il baby boss di Japigia

Bari, il video choc del bambino boss di Japigia: «La madama mi fa un...»

 
Luca Turi diventa cittadino onorario di Durazzo: «Sono onorato»

Luca Turi diventa cittadino onorario di Durazzo: «Sono onorato»

 
Sanità, Emiliano visita gli ospedali e le Asl Bat: il video

Sanità, Emiliano visita gli ospedali e le Asl Bat: «Migliorata l'offerta» Vd

 
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli Luciani, innocenti VD

 
Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

 
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne 

 
Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 

PHOTONEWS