Domenica 16 Dicembre 2018 | 07:12

NEWS DALLA SEZIONE

L'evento
Edilizia giudiziaria e dl anticorruzione, a Bari summit nazionale dei penalisti

Edilizia giudiziaria e dl anticorruzione, a Bari summit nazionale dei penalisti

 
Fermato dalla Digos
Terrorismo: somalo fermato a Bari aveva foto del Vaticano nel telefono

Terrorismo: somalo fermato a Bari aveva foto del Vaticano nel telefono

 
Il caso
Polemica sul documentario antiaborto al liceo: la scuola avvia le verifiche

Monopoli, scoppia la polemica sul documentario antiaborto: verifiche nel liceo

 
La decisione del Riesame
Clan e scommesse online, Tommy Parisi scagionato dall'aggravante mafiosa

Clan e scommesse online, Tommy Parisi resta in cella ma non per mafia

 
Lotta allo spaccio
Castellana Grotte, spacciava hashish e metadone: arrestato giornalaio

Castellana Grotte, spacciava hashish e metadone: arrestato giornalaio

 
La rivolta
Bari, migranti danno fuoco ai moduli per il rimpatrio al centro di permanenza

Bari, migranti incendiano locali Centro di permanenza: 5 feriti

 
Il villaggio
San Nicola in Fiera a Bari: tra folla e polemiche

San Nicola in Fiera a Bari: tra folla e polemiche

 
Il caso
Bari, scene di aborti nell'ora di religione, la denuncia M5S: «Studenti sconvolti»

Bari, scene di aborti nell'ora di religione, la denuncia M5S: «Studenti sconvolti»

 
Da un'auto parcheggiata
Rubarono a Bari chiavi di una casa a Molfetta e la svaligiarono: arrestati

Rubarono a Bari chiavi di una casa a Molfetta e la svaligiarono: arrestati

 
L'iniziativa
Rutigliano: nel parco urbano giostrine per i bimbi disabili

Rutigliano: nel parco urbano giostrine per i bimbi disabili

 
Trasporti in Puglia
Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato, per Andria servono 2 anni

Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato

 

Al Politecnico

Bari, una superauto creata dagli studenti: ecco la monoposto da corsa

La curiosa iniziativa si è svolta grazie anche all'aiuto di Bosch nel corso della terza edizione della «Bari Automotive Summer School», dal 17 al 22 settembre.

Bari, una superauto creata dagli studenti: ecco la monoposto da corsa

BARI - La terza edizione della «Bari Automotive Summer School» (17-22 settembre) è in corso con un obiettivo ormai consolidato e un epilogo inedito. La finalità è quella di formare giovani studenti interessati ad esplorare tecnologie avanzate nel settore automobilistico, la conclusione quest'anno sarà l'evento che si terrà sabato prossimo all'Autodromo del Levante di Binetto: il I Trofeo Luigi Mangialardi, dedicato alla memoria del docente del Politecnico scomparso recentemente, al quale parteciperanno le università tecniche di tutto il mondo, ciascuna con la propria monoposto, piccoli gioielli realizzati per gareggiare nella Formula Sae, non professionistica e dedicata agli studenti.

In quanto alla didattica, i partecipanti (italiani, inglesi, americani, iraniani), 45 studenti provenienti prevalentemente dall’Università di Bari e dall’Università del Salento, stanno affrontando quattro giorni di lezioni, confrontandosi con i relatori (sia accademici sia provenienti dall’industria) su casi di studio teorici e pratici, al palazzo Sages, nel cuore della città vecchia, e presso le strutture Bosch, con annessa visita al centro di sperimentazioni. Durante i lavori sono stati affrontati i temi basati sulla ricerca in corso, con uno sguardo agli scenari del futuro, riguardo le tecnologie per la mobilità sostenibile. «Abbiamo spiegato agli studenti, ai laureati e a chi sta frequentando i corsi di dottorato - spiega il professor Riccardo Amirante, direttore scientifico di Bass, insieme con il professor Sergio Camporeale, anch’egli del Politecnico, e con l’ingegnere Antonio Arvizzigno Fischer di Bosch - come approcciare alle simulazioni e alle prove dei motori a combustione interna per verificarne il comportamento. Dalle informazioni ricevute possiamo ad esempiosapere tutto sulle emissioni inquinanti».

Questo segmento ha ancora margini di miglioramento, ma è chiaro che il futuro riguarda le auto ibride e, soprattutto, quelle elettriche, sebbene siamo molto lontani dal raggiungere il 60% per cento previsto di parco circolante entro il 2020. A fine 2017 in Italia risultano immatricolate circa 2mila auto elettriche. Dieci anni fa erano 200. Il progresso, insomma, c’è stato, ma siamo non ci sono ancora numeri consistenti. «Per quanto riguarda le ibride - illustra Amirante - siamo lontani dalle batterie da 80-100 chilowattora necessarie per alimentare, ad esempio, le berline di lusso. È una questione essenzialmente di costi. Grosse batterie ne hanno di elevati, anche se in pochi anni si sono ridotti di dieci volte (siamo a un euro circa per chilowattora ndr). Riguardo le auto elettriche, la sfida è sulla capacità di regolazione e di efficienza dei motori e poi sulla applicabilità rispetto al servizio elettrico nazionale».

La questione della modalità di approvigionamento (i distributori per rifornirsi) si aggiunge a quella non meno decisiva della sostenibilità. In base a proiezioni, si stima che con un’auto elettrica il consumo di una famiglia raddoppierebbe, ma ovviamente non avrebbe più la spesa del combustibile tradizionale. Lo scenario è interessante, vista la attuale capacità di ciascuno di noi di dotarsi di impianti di autoproduzione. «Con studi recenti il Gse (il Gestore dei servizi energetici, ndr) ha dimostrato che la rete può inseguire il trend delle immatricolazioni delle auto elettriche - spiega Amirante -, sebbene il rapporto tra costi e prestazioni rende attualmente possibile un incremento principlamente nel segmento delle city-car. Il 90 per cento delle utilitarie potrebbe tranquillamente essere alimentato con l’energia elettrica».

La formazione degli iscritti al Bass proseguirà domani con una conferenza organizzata da Bosch in cui ci saranno testimonianze nel campo della componentistica e un dibattito conclusivo. Poi, come detto, ci sarà il giorno tanto atteso da Poliba Corse Team, la... scuderia del Politecnico, e cioè l’evento all’Autodromo del Levante, cui parteciperanno anche piloti e collaudatori che introdurranno il pubblico nel mondo degli autoveicoli da corsa, con prove di veicoli GT e Rally, guida sicura e agonistica. Le monoposto da corsa, progettate e realizzate dai team delle diverse università, competeranno anche in pista. Proprio ieri è avvenuta la prima accensione della nuova monoposto PC5 2018 Evo di Poliba. Ad assegnare il 1° Trofeo Luigi Mangialardi, consegnato dal rettore Eugenio Di Sciascio, saranno anche i partecipanti della Summer School, che diventeranno componenti della giuria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400