Domenica 26 Settembre 2021 | 15:04

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

foggiani pio e amedeo

«La nostra Tv irriverente?
Può essere educativa»

Pio e Amedeo

di NICOLA MORISCO

Numeri importanti per i due Emigratis. La coppia comica foggiana Pio e Amedeo nella seconda delle cinque puntate previste del programma in onda ogni lunedì in prima serata su Italia Uno, ha registrato dati importanti di ascolto: 2.491.000 spettatori totali con il 16.13% di share sul pubblico attivo. Interessante anche il dato di gradimento dei giovani tra i 15 e 34 anni che ha ottenuto il 33.11% di share. Un momento davvero felice per la coppia comica pugliese, che conferma le proprie qualità artistiche non solo in televisione e al cinema, ma anche in teatro. È quasi sold out, infatti, Tutto Fa Broadway lo show che Pio D’Antini e Amedeo Grieco terranno, sabato 12 maggio alle 21, al Teatroteam di Bari. Le scorribande in tutto il mondo di Pio e Amedeo, dopo Ibiza, Valencia, Barcellona, Amsterdam, Miami e Los Angeles, proseguono proprio il giorno della Pasquetta (domani, lunedì 2 aprile) con la messa in onda della terza puntata che toccherà Las Vegas e Cuba.

Nel frattempo è stato confermato che il noto imprenditore italiano Gianluca Vacchi, figlio del fondatore dell’IMA (azienda che si occupa di progettazione produzione di macchine automatiche per la realizzazione e il confezionamento di vari prodotti), nonché dj e star del web, dopo il suo coinvolgimento ad Amsterdam nella seconda puntata di Emigratis, abbia donato una cifra consistente all’Oncologico della Casa della sofferenza e del sollievo di San Giovanni Rotondo.

«Siamo felicissimi di questo risultato - commentano Pio e Amedeo-, non ce l’aspettavamo perché pensavamo di aver fatto tutto già nelle prime due edizioni. Era davvero difficile fare meglio della seconda edizione, però, insieme ai nostri autori Fabio Di Credico e Aldo Augelli, pensiamo di aver fatto un buon lavoro anche questa volta, forse il più bello».

Dai dati d’ascolto, viene fuori che buona parte di «Emigratis» è seguito da un pubblico giovane. Pensando al vostro programma, decisamente di rottura, non potrebbe risultare un messaggio negativo nei confronti dei più giovani? 
«No - risponde la coppia - , innanzitutto perché il format prevede una scritta che dice: “Questo programma può nuocere gravemente”. Poi, perché i giovani sono molto intelligenti: non pensano che noi siamo realmente così, anzi l’attore Francesco Pannofino (la voce fuori campo, ndr) è la nostra coscienza. Noi siamo convinti che il nostro tipo di linguaggio può essere molto più persuasivo rispetto ad altri. Oggi i ragazzi non hanno bisogno di vedere la scorrettezza, la violenza perché già da piccoli sono abituati a quella su Internet. Quindi, noi abbiamo preso spunto da questo e lo denunciamo a modo nostro, attraverso la voce di Pannofino. Nella prima puntata incentrata sul mondo omosessuale, ad esempio, molti ci hanno detto che avevamo fatto un lavoro educativo per i loro figli».

Il format, in questa edizione, ha sempre un risvolto solidale.
«Questa è la chiave nuova del programma: vogliamo dimostrare che, con la nostra scorrettezza e irriverenza, riusciamo a fare delle opere a fin di bene, ma senza specularci e cadere nella tv del dolore. Insomma, non siamo quelli che vanno in ospedale e si portano a seguito il fotografo».

Cosa vedremo nella prossima puntata?
«Porteremo Michele, un ragazzo autistico, a Las Vegas, peraltro proprio in concomitanza con la giornata mondiale dell’autismo; è molto bravo in matematica e quindi abbiamo pensato che lui è la persona giusta che ci potrà far svoltare con le vincite. Poi, andremo a Cuba, Miami e Los Angeles».

Infine, cosa avete preparato per lo spettacolo al Teatroteam?
«Raccontiamo la nostra vita, quello che abbiamo vissuto nella nostra città, il contrasto che si crea quando vai dalla tua città per andare a Milano o addirittura all’estero. Così come il sogno di esibirsi a Broadway».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie