Domenica 26 Giugno 2022 | 17:11

In Puglia e Basilicata

L'iniziativa

A Bari torna il Loop Festival: la sesta edizione è per le donne che hanno cambiato la musica

A Bari torna il Loop Festival: la sesta edizione è per le donne che hanno cambiato la musica

Quattro appuntamenti a giugno con proiezioni, videoclip, incontri, tra il Multicinema Galleria e l'Arena Apulia Film Commission

27 Maggio 2022

Bianca Chiriatti

BARI - Torna anche quest'anno il Loop Festival, la manifestazione crossmediale che racconta il mondo della musica e dell'audiovisivo contemporaneo. E per questa edizione, la numero sei, in programma il 9, 23, 28 e 30 giugno, lo slogan è «All girls to the front»: tutta dedicata alle donne che hanno cambiato il mondo della musica, da PJ Harvey a Billie Eilish, da Amy Winehouse a Lauryn Hill, da Beyoncé a Bjork e molte altre, che troveranno spazio nelle serate tra musica, arte e visivo.

La rassegna, promossa e ideata dall'Associazione Pool e prodotta dalla Fondazione Apulia Film Commission, vede il patrocinio di Puglia Sounds e un'importante partnership con il Medimex. Direttore artistico e ideatore del festival è Michele Casella. Si partirà il 9 giugno con la proiezione del documentario “Sisters With Transistors”, sulle eroiche innovatrici della sperimentazione musicale del ‘900, e si proseguirà con la proiezione di alcuni fra i più evocativi videoclip contemporanei. E la prima serata avrà luogo il 9 giugno al Multicinema Galleria (ore 21.00, ingresso gratuito fino a esaurimento posti). Il documentario sarà presentato da una delle più influenti artiste dell’avanguardia musicale e performativa: Laurie Anderson, in collegamento streaming da New York.

I seguenti appuntamenti si svolgeranno nell'Arena Apulia Film Commission (ore 21.00, ingresso gratuito fino a esaurimento posti). Giovedì 23 giugno si parte con il rock e con approfondimenti dedicati a PJ Harvey, Billie Eilish, Cat Power, Kim Gordon, Lana Del Rey, Karen O e molte altre. Martedì 28 giugno si passa al groove e alle artiste che hanno fatto della ritmica il fulcro creativo attorno a cui costruire la propria identità sonora, fra cui Amy Winehouse, Beyoncé, Lauryn Hill, Moor Mother, Erykah Badu, Fiona Apple e molte altre. Giovedì 30 giugno si chiude invece con le pioniere dell’approccio digital, le donne che hanno piegato la freddezza della strumentazione elettronica all’energia performativa, come Björk, FKA twigs, Grimes, M.I.A., St Vincent, SOPHIE e molte altre.

Anche quest'anno gli artwork del festival incontrano il fumetto d'autore: quelli dell'edizione 2022 sono firmati dall’inconfondibile e poetico tratto di Manuele Fior. Il fumettista e illustratore, attivo tra Venezia, Berlino e Parigi, ha realizzato appositamente per il Loop Festival cinque ritratti dedicati ad altrettante icone della musica contemporanea femminile. Previsti nel corso delle serate anche gli interventi di Antonio Parente (Direttore Apulia Film Commission), Cesare Veronico (Responsabile Puglia Sounds), Luca Pacilio (Direttore Gli Spietati), Alice Cucchetti (Gli Spietati), Angela Bianca Saponari (Università degli Studi di Bari), Federico Zecca (Università degli Studi di Bari), Francesco Prisco (Il Sole 24 ORE) e Claudia Attimonelli (Università degli Studi di Bari).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725