Sabato 19 Settembre 2020 | 23:49

NEWS DALLA SEZIONE

Musica
«Bimba»: il ritorno di Carolina Bubbico è preludio al terzo album di inediti

«Bimba»: il ritorno di Carolina Bubbico è preludio al terzo album di inediti

 
Musica
«Quando te ne vai»: è online il nuovo video di Junior V

«Quando te ne vai»: è online il nuovo video di Junior V

 
nuove uscite
«Ebe»: il nuovo singolo del tarantino Saver si ispira a un mondo extraterrestre

«Ebe»: il nuovo singolo del tarantino Saver si ispira a un mondo extraterrestre

 
musica
«Eroi», il brano della salentina Lucia Manca nella colonna sonora della nuova serie di Luca Guadagnino

«Eroi», il brano della salentina Lucia Manca nella colonna sonora della nuova serie di Luca Guadagnino

 
musica e solidarietà
«Oggi sono io»: da Bari la canzone diventa manifesto per la comunità lgbt

«Oggi sono io»: da Bari la canzone diventa manifesto per la comunità lgbt

 
L'INTERVISTA
Ecco i padri del Salento Power

Ecco i padri del Salento Power

 
Musica
«Dolcissime radici» per cantare dal Trecento a oggi

«Dolcissime radici» per cantare dal Trecento a oggi

 
Musica
Larocca in campo, videoclip contro ogni razzismo

Larocca in campo, videoclip contro ogni razzismo

 
La stagione
Se Donizetti va al circo

«Se Donizetti va al circo e si diverte..»: bene la prima al Petruzzelli

 
SPETTACOLI
Bari, riparte la grande lirica: Petruzzelli primo in Italia

Bari, il Petruzzelli primo teatro in Italia a ripartire con la grande lirica

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, in arrivo Candellone in prestito biennale

Bari calcio, in arrivo Candellone in prestito biennale

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Momenti di panico a Bari, sparatoria nel parcheggio del McDonald's del San Paolo

Momenti di panico a Bari, sparatoria nel parcheggio del McDonald's del San Paolo

 
HomeIl caso
Coronavirus Basilicata, presidente positiva durante l'istituzione del seggio a Potenza

Coronavirus Basilicata, presidente si insedia nel seggio a Potenza ma scopre di essere positiva: locali sanificati FT

 
Homecontrolli
Fiumi di droga nel Salento: 45enne arrestato con 18kg di cocaina in macchina

Fiumi di droga nel Salento: 45enne arrestato con 18kg di cocaina in macchina

 
Foggiadalla polizia
Foggia, nel garage con 20kg di hashish e una bomba artigianale: arrestato

Foggia, nel garage con 20kg di hashish e una bomba artigianale: arrestato

 
MateraRitorno a scuola
Le lezioni nel palazzetto per lavori antisismici

Policoro: le lezioni nel palazzetto per i lavori antisismici

 
BatLa riqualificazione
Trani, una pietra «a cuore» per la rinascita

Trani, una pietra «a cuore» per la rinascita

 
Brindisinel Brindisino
Pezze di Greco, geloso massacra la «ex» davanti alla figlioletta

Pezze di Greco, geloso massacra la ex davanti alla figlioletta

 
TarantoTensione
Mittal Taranto, fermata impianti: sindacati pronti a mobilitazione

Mittal Taranto, fermata impianti: sindacati pronti a mobilitazione

 

i più letti

L'album

«Il Fabbricante di Ricordi»: l'autore Roberto Casalino dà una nuova veste ai suoi successi e li canta in un disco

Una raccolta di duetti e nuove versioni di brani interpretati da Emma, Alessandra Amoroso e tanti altri. Martedì 17 settembre showcase e firmacopie a Bari

«Il Fabbricante di Ricordi»: l'autore Roberto Casalino dà una nuova veste ai suoi successi e li canta in un disco

«Diamante Lei e Luce Lui» di Annalisa, «Non ti scordar mai di me» di Giusy Ferreri, «Cercavo Amore» di Emma, «Magnifico» di Fedez e Francesca Michielin: tutti questi e molti altri brani hanno in comune una cosa, sono nati dalla mente e dalla penna di Roberto Casalino, che per i suoi 10 anni di carriera in cui ha collezionato un successo dietro l'altro, ha deciso di riportarli in vita, cantarli in una nuova veste e racchiuderli nel disco Il Fabbricante di Ricordi, in uscita oggi, venerdì 13 settembre, e anticipato proprio dai singoli «Diamante lei e luce lui» e «Sul ciglio senza far rumore», pubblicato in queste ore insieme all'album. Casalino per incontrare i fan che lo seguono, amano, e conservano nel cuore le sue canzoni, sarà in giro per l'Italia con uno showcase acustico e firmacopie: martedì 17 settembre arriverà anche in Puglia, alla Feltrinelli di Bari in via Melo, alle 18. Ma cosa si nasconde dietro un progetto del genere? Ce lo siamo fatto raccontare direttamente da lui.

Che valore aggiunto hai voluto dare in un disco che raccoglie brani già conosciuti?

«Sicuramente ho voluto rispondere alle tante richieste della gente che mi segue, anche perché queste canzoni le propongo dal vivo da tempo». Ho mostrato una versione diversa di brani che il pubblico è abituato ad ascoltare dalle voci di altri artisti, non per fare un paragone con l'originale, ma per proporre una mia versione, quella di un autore 40enne che ha deciso di dare loro un nuovo vestito, in alcuni casi stravolgendoli del tutto, in altri chiedendo l'intervento degli artisti stessi che li hanno portati al successo. In qualche modo è come se fosse un album di inediti»

Ci sono infatti tante collaborazioni e duetti nel disco, da Emma, a Giusy Ferreri, ad Alessandra Amoroso: come hanno accolto il progetto?

«È stata una grandissima sorpresa, conoscevo la stima reciproca, ma quando li ho chiamati personalmente per proporre loro di partecipare a quest'avventura, più piccola anche perché autoprodotta, hanno risposto tutti con enorme entusiasmo. C'è stata tanta disponibilità, ci siamo divertiti in studio, e già questo è un bellissimo risultato»

Chi è il Fabbricante di Ricordi?

«Devo questo titolo al giornalista e scrittore Stefano Mannucci, che durante uno showcase a Roma di qualche anno fa mi diede questo appellativo. Sfidò le persone presenti a non avere almeno una mia canzone da collegare a un ricordo della loro vita. Mi appuntai quest'espressione e pensai che se un giorno avessi fatto un disco, l'avrei chiamato in quel modo. Così è stato: nel booklet dell'album c'è anche un intervento di Mannucci, che spiega cos'è il Fabbricante di Ricordi»

Tu sei uno degli autori più prolifici del nostro panorama. C'è qualche brano che è rimasto fuori dal disco?

«Sono tanti. Già raccoglierne 13 è stata un'impresa, ma ho voluto seguire sia la popolarità delle canzoni, sia la mia pancia. Ci sono tanti brani che non arrivano al numero 1 in classifica ma che la gente ama, penso a "Ti porto a cena con me" di Giusy Ferreri, che a Sanremo non si piazzò benissimo, ma è uno dei suoi brani più apprezzati. E infatti ho voluto riproporlo in duetto con lei, con un quartetto d'archi, e avvalendomi della produzione di Dardust, Dario Faini»

Oggi molte canzoni durano il tempo di un'estate, due al massimo. Qual è il segreto per scrivere una hit che duri nel tempo?

«Preferisco sempre che le canzoni abbiano contenuti, anche leggeri, come fu per il mio primo successo, "Non ti scordar mai di me", che in fondo era una canzone estiva. Il segreto secondo me è dare alle persone qualcosa su cui riflettere e per cui emozionarsi: è quello che sta mancando un po' alla nuova generazione, che non si ritroverà un repertorio da cui attingere nei prossimi anni. Invece la storia della musica italiana è fatta da un grande tempio di cultura che resiste negli anni. Io personalmente preferisco esserci di meno, non seguire le mode, ma quando ci sono propongo un prodotto che per me è di qualità»

Ti senti più cantante o più autore?

«Entrambe le cose. Non scrivo su commissione, ogni mia canzone nasce da un'esigenza o da un racconto della mia vita. Poi se il brano riesce a seguire un suo corso, ad arrivare al grande pubblico, va bene, ma io sento sia il bisogno di scrivere, che quello di metterci la faccia e la voce. Non ho la pretesa di piacere a tutti, ma ho l'istinto di fare qualcosa che riesca a farmi mettere in gioco. E adesso quando lo faccio mi diverto anche di più»

Cosa ti aspetta dopo l'instore tour?

«Ci dovrebbero essere un po' di live, ci stiamo lavorando, ma nella musica è tutto work in progress, si creano occasioni, sono curioso di vedere dove mi porterà quest'album. In confidenza ammetto di vivere l'uscita di ogni disco quasi come una fine e non come un inizio: quando devo lasciarlo andare sento una specie di malinconia, come se me ne stessi separando. Ma allo stesso tempo ho una grande grinta quando si tratta di entrare in studio e viverne tutte le fasi iniziali, la preparazione, la registrazione»

Infatti queste canzoni sono tutte un po' come tue figlie: ne sceglieresti una a cui sei particolarmente legato e la regaleresti ai nostri lettori?

«Sono tutte importanti, ma scelgo "Ti porto a cena con me": ha rappresentato tanto quando l'ho scritta, e ogni volta che la canto c'è un'emozione nuova. L'idea di proporla in modo piuttosto scarno è perché volevo avesse l'impatto emotivo del provino originale, che era solo piano e voce. Sono voluto tornare indietro, ed ecco perché l'ho scelta per chiudere il disco»

TRACKLIST - IL FABBRICANTE DI RICORDI

1. DIAMANTE LEI E LUCE LUI ( R. Casalino )

2. SUL CIGLIO SENZA FAR RUMORE ( R. Casalino – D. Faini, R. Casalino )

3. NOVEMBRE ( R. Casalino )

4. PER SEMPRE ( R. Casalino – N. Zilli, R. Casalino )

5. CERCAVO AMORE ( R. Casalino – N. Verrienti, R. Casalino )

6. L’ESSENZIALE ( R. Casalino – F. De Benedittis, R. Casalino, M. Mengoni )

7. MAGNIFICO ( R. Casalino – D. Faini, F. Lucia, R. Casalino )

8. A UN ISOLATO DA TE ( R. Casalino )

9. NON TI SCORDAR MAI DI ME ( R. Casalino – T. Ferro, R. Casalino )

10. MI PARLI PIANO ( R. Casalino – D. Simonetta, R. Casalino )

11. TROVA UN MODO ( R. Casalino, D. Faini, V. Casagrande )

12. DISTRATTO ( E. Toffoli, R. Casalino )

13. TI PORTO A CENA CON ME ( R. Casalino – D. Faini, R. Casalino )

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie