Lunedì 19 Agosto 2019 | 14:11

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccea Melpignano
Gué Pequeno alla Notte della Taranta: «La pizzica come il rap è musica pop»

Gué Pequeno alla Notte della Taranta: «La pizzica come il rap è musica pop»

 
FoggiaGiovani e la musica
La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

 
PotenzaLa storia a lieto fine
Potenza, il treno parte e lui resta a bordo: papà "abbandona" figlia a terra

Potenza, il treno parte e lui resta a bordo: papà "abbandona" figlia a terra

 
Bariviabilità
L'allarme dell'ass. Giannini: «Bari rischia di perdere i fondi per la 16»

L'allarme dell'ass. Giannini: «Bari rischia di perdere i fondi per la 16»

 
BatIl furto
Barletta, ruba monete dalla cassetta delle offerte: arrestato

Barletta, ruba monete in chiesa dalla cassetta delle offerte: arrestato

 
MateraI dati del Sole 24 ore
Tempo libero, maglia nera per la Basilicata: in fondo alla classifica Matera e Potenza

Tempo libero, maglia nera per la Basilicata: in fondo alla classifica Matera e Potenza

 
BrindisiAtti vandalici
Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

 

i più letti

Degrado in città

Plastica, sedie e tubi: la periferia di Noicattaro invasa dai rifiuti

La denuncia dell'associazione InsiemePer: «Non se ne può più»

NOICATTARO - Periferia sempre più degradata e sporca: succede a Noicattaro, in provincia di Bari. La zona di campagna che comprende contrada Paradiso, via La Vela e la via vecchia di Rutigliano sono letteralmente invase da rifiuti di ogni tipo. Sedie, bustoni pieni di spazzatura, tubi, cartoni e plastica. Non c'è limite all'inciviltà.

A denunciarlo, con queste immagini, è un cittadino e attivista Giuseppe Mazzei dell'associazione InsiemePer che ci ha contattato esasperato dalla situazione: «Così non si può andare avanti. Ogni giorno è sempre peggio». 

Ecco l'appello che rivolgono all'Amministrazione Comunale di Noicattaro: «L’Associazione Insieme Per Tutelare Informare Progettare è composta da liberi cittadini che hanno a cuore la salvaguardia dell’ambiente e della salute pubblica, fa appello all’Amministrazione Comunale per quanto da anni avviene nel territorio di Noicattaro anche a ridosso di abitazioni private, i quali vedono continuamente messa a repentaglio la propria salute, la serenità e il diritto di fruire di spazi comuni situati nelle immediate vicinanze di terreni agricoli, in cui da tempo è invalsa la criminale abitudine di abbandonare teli di plastica usati in agricoltura, contenitori di fitofarmaci usati , cumuli di sfalci risultato di potature, rifiuti di ogni genere, compresi elettrodomestici vari e persino materiali di risulta di interventi edilizi che puntualmente vengono incendiati e che producono fumi neri, densi , persistenti e nauseabondi costringendo i cittadini a rintanarsi in casa, tutto questo nella più assoluta assenza di controlli in un territorio ormai gravemente devastato e compromesso. Nell’ottica dell’impegno a suo tempo assunto con i cittadini nojani, si chiede che la stessa Amministrazione solleciti l’Associazione ANPANA, convenzionata col nostro Comune, ad esercitare i dovuti controlli e ad elevare giuste sanzioni agli autori dei ripetuti reati a danno dell’ambiente e della salute di tutti i cittadini, nel rispetto di un Diritto Costituzionale (Art.32 Costituzione Italiana). Rimarchiamo altresì, la mancata installazione di centraline di rilevazione degli inquinanti dell’aria presenti in città che, ricordiamo, essere stato uno degli impegni prioritari assunti in campagna elettorale così come la mancata realizzazione di isole ecologiche per il conferimento di rifiuti speciali in agricoltura e realizzazione di aree dedicate per il lavaggio degli atomizzatori e macchine agricole. Questo appello giunge in un momento di preoccupante aumento di patologie tumorali fra la popolazione nojana, anche giovanile che, certo, non fa sperare in un futuro sereno per l’intera collettività». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie