Lunedì 14 Ottobre 2019 | 10:38

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

contro la ternana
Il Bari non sbaglia più: vittoria che sa di svolta

Il Bari non sbaglia più: vittoria che sa di svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariraccolta fondi
Sinfonia «Resurrezione» per costruire San Nicholas a New York

Sinfonia «Resurrezione» per costruire San Nicholas a New York

 
Foggianel Foggiano
Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

 
Batnel Nordbarese
Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

 
Potenzanel Potentino
Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

 
Lecceil caso
Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

 
Tarantole polemiche
Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

 
MateraIl caso
Sparatoria nella notte a Policoro, due feriti: scatta un fermo

Mafia: duplice tentato omicidio a Policoro, fermato 49enne

 

i più letti

La denuncia

Sos lungomare Santo Spirito, degrado e bullismo: volontari a lavoro

Picaro (Lega) chiede una maggiore presenza di forze dell’ordine

BARI - Sos, salviamo il lungomare di Santo Spirito dai rifiuti e dai bulli. L’allarme è lanciato dal riconfermato consigliere comunale Michele Picaro (Lega) che in una nota trasmessa a prefetto, questore, sindaco, comandante della polizia locale e presidente Amiu, chiede con urgenza «azioni concrete per porre bene allo stato di degrado ed abbandono in cui sono lasciate alcune zone della città, in cui paradossalmente vi è nel periodo estivo una presenza massiccia di persone».

In particolare, Picaro chiede all’Amiu - raccogliendo le proteste dei cittadini - «l'implementazione di cestini portarifiuti sul lungomare, oltre a spazzamento e lavaggio delle strade più accurati e costanti». Ma non è tutto, il capogruppo, nel ricordare l’impegno dei tanti volontari nel ripulire la costa, richiama i frequentatori del litorale a un miglior senso civico e chiede anche una maggiore presenza degli agenti di polizia locale «che si dedichino a sanzionare chi non conferisce correttamente i rifiuti negli appositi contenitori».

«Con profondo rammarico devo testimoniare che a Bari, molti tratti del lungomare, ma anche di parchi e giardini, sono diventati delle vere e proprie zone franche, in cui molti credono di poter fare ciò che vogliono», insiste Picaro, denunciando anche il triste fenomeno del bullismo, ribadendo «la necessità di avere una maggiore presenza delle forze dell'ordine in tutti questi luoghi».
Ultima richiesta indirizzata al sindaco affinché emetta «al più presto un'ordinanza anti-bivacco sulla costa barese». L’obiettivo è «contrastare il fenomeno delle tendopoli presenti per giorni, oltre quello delle tante fornacelle accese sugli scogli e sul lungomare barese», conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie