Martedì 22 Gennaio 2019 | 09:01

Ecco cosa resta di Amatrice

Ecco come si presenza il paese di Amatrice, uno dei più colpiti dal sisma. Un paese raso al suolo. «È uno scenario apocalittico - hanno riferito alcuni testimoni - quello che ci si trova davanti addentrandosi da Piazza Antonio Serva, nel centro storico di Amatrice, dopo il sisma devastante di questa notte. L’intera fila di abitazioni lungo quello che era il corso è completamente collassata e le macerie delle facciate crollate occupano tutta la sede stradale». 
«I vigili del fuoco si stanno arrampicando a piedi sulle macerie per cercare eventuali dispersi, e anche un bobcat è in azione per cominciare a liberare la strada dalle macerie. Molti uomini stanno scavando a mano con le pale». Semidistrutta anche la Chiesa di Sant'Agostino, la facciata è parzialmente crollata, anche il rosone; il campanile presenta grossi crolli ed è tuttora a rischio di collasso. Grossi blocchi di pietra bianca ingombrano la strada. I feriti vengono portati via dal centro anche con mezzi improvvisati come il cuscino di un divano usato come barella.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400