Giovedì 30 Giugno 2022 | 02:30

In Puglia e Basilicata

Aveva 84 anni

Far west fra clan a Bitonto, uccisa un'anziana innocente

30 Dicembre 2017

Foto Luca Turi

Una anziana di 84 anni è morta ed un giovane è rimasto ferito con colpi di arma da fuoco sparati da una o più persone non ancora identificate in circostanze ancora da chiarire in strada, a Porta Robustina, all’ingresso del centro storico, a Bitonto. Almeno dieci i colpi sparati, uno dei quali ha colpito la donna che si trovava a passare mentre il ferito è un pregidicato di 20 anni che ha precedenti per droga.

L’anziana è rimasta ferita ma è morta in ambulanza poco prima dell’arrivo nell’ospedale San Paolo di Bari. Un altro proiettile ha colpito un giovane al torace. Il ferito è stato soccorso da personale del 118 e trasportato al policlinico di Bari. Al momento non si hanno notizie sulle sue condizioni. Così come al momento non si sa se i colpi siano stati sparati con una pistola o con una mitraglietta. Sono sul posto polizia e carabinieri.

Non è da escludere che l'agguato rientri in una guerra fra clan rivali. La sparatoria avvenuta nel centro storico - quella in cui è rimasta vittima l'anziana - sarebbe stata la risposta a un altro agguato avvenuto poco prima nella zona 167 di Bitonto, via Pertini dove sono stati esplosi alcuni colpi i pistola contro l'abitazione di un boss della mala bitontina. Inoltre, dopo circa 20 minuti dall’agguato avvenuto tra Porta Robustina e via dei Martiri, è stato poi inspiegabilmente ucciso, a colpi di pistola, un cane: l'episodio è avvenuto nei pressi della stazione dei carabinieri, in un quartiere ad alta densità di case popolari e dove risiedono esponenti di un altro clan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725