Venerdì 19 Ottobre 2018 | 20:11

NEWS DALLA SEZIONE

Ombrelli rosa a sostegno della lotta al cancro ad Avila

Ombrelli rosa a sostegno della lotta al cancro ad Avila

 
Un campo di senapa bianca in fiore, Ungheria

Un campo di senapa bianca in fiore, Ungheria

 
Creazione di Carla Fernandez al museo V & A di Londra

Creazione di Carla Fernandez al museo V & A di Londra

 
Il Dussehra festival a Dharamsala, in India

Il Dussehra festival a Dharamsala, in India

 
Migranti Honduras attraversano fiume Suchiate, Guatemala

Migranti Honduras attraversano fiume Suchiate, Guatemal...

 
Cristina Ferreira al Portugal Fashion Week

Cristina Ferreira al Portugal Fashion Week

 
Protesta lavoratori Alcoa per chiusura stabilimento, Spagna

Protesta lavoratori Alcoa per chiusura stabilimento, Sp...

 
Un posto di blocco a Helmand

Un posto di blocco a Helmand

 
Turisti sul monte Sinai

Turisti sul monte Sinai

 
Katy Perry ospite dell'amfAR Gala a Los Angeles

Katy Perry ospite dell'amfAR Gala a Los Angeles

 
Inaugurazione di 'Grapes in Town, la vendemmia a Torino'

Inaugurazione di 'Grapes in Town, la vendemmia a Torino...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Prima delle scuse

La lettera di accusa al sindaco Decaro

Questa è la lettera pubblicata ieri sulla pagina Facebook del locale dal gestore del centralissimo corso Vittorio Emanuele multato dopo il blitz tra i rifiuti del sindaco Decaro. Come si vede, i toni sono molto aspri anche nei confronti del primo cittadino, si annunciano azioni legali e si contesta l'addebito dei bustoni di cibo precisando che non poteva trattarsi di rifiuti del suo ristorante che è chiuso a pranzo. L'unica colpa del gestore era quella di un paio di confezioni di vino vuote (di cartone) abbandonate nei pressi del cassonetto. Toni che nel giro di 24 ore hanno mutato direzione: parole di apprezzamento nei confronti del sindaco e reprimenda per il proprio collaboratore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400