Mercoledì 20 Novembre 2019 | 18:10

NEWS DALLA SEZIONE

l'iniziativa
Accudire colonie feline: a Bari un corso per «gattari»

Accudire colonie feline: a Bari un corso per «gattari»

 
l'appuntamento
Jennifer Gentle, la band di Marco Fasolo in concerto a Bari

Jennifer Gentle, la band di Marco Fasolo in concerto a Bari

 
Nel Barese
Altamura, discarica a cielo aperto di rifiuti pericolosi: denunciata coppia

Altamura, discarica a cielo aperto di rifiuti pericolosi: denunciata coppia

 
nel Barese
Proiettili nella posta a sindaco Gioia del Colle, solidarietà dal mondo politico

Proiettili nella posta a sindaco Gioia del Colle, solidarietà dal mondo politico

 
Il caso
Bari, migranti del Cara attraversano i binari: 21 treni in ritardo

Bari, migranti del Cara attraversano i binari: 21 treni in ritardo

 
Il movimento
La Puglia aderisce alla sfida delle «sardine» contro Salvini: quasi 40mila adesioni

La Puglia aderisce alla sfida delle «sardine» contro Salvini: quasi 40mila adesioni

 
Il caso
Appalti truccati in Puglia, ex assessore Caracciolo indagato per corruzione

Appalti truccati in Puglia, ex assessore Caracciolo indagato per corruzione

 
La storia
Da Mola a New York, lo chef Pasquale cucina cibi pugliesi per i Clinton e i McCartney

Da Mola a New York, lo chef Pasquale cucina cibi pugliesi per i Clinton e i McCartney

 
Tecnologia
Sicurezza stradale, è made in Bari la prima app per rilevare gli incidenti

Sicurezza stradale, è made in Bari la prima app per rilevare gli incidenti

 
il contenzioso
«Fc Bari paghi la Tari del 2014»: Commissione Tributaria rigetta il ricorso della società

«Fc Bari paghi la Tari del 2014»: Commissione Tributaria rigetta il ricorso della società

 
la sentenza
«Il boss barese può vedere la tv fino a notte fonda»: Cassazione, i reclusi al 41bis hanno diritto a informarsi

«Il boss barese può vedere la tv fino a notte fonda»: Cassazione, i reclusi al 41bis hanno diritto a informarsi

 

Il Biancorosso

serie c
Frattali, sacrificio necessario: il Bari ha un super «guardiano»

Frattali, sacrificio necessario: il Bari ha un super «guardiano»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baril'iniziativa
Accudire colonie feline: a Bari un corso per «gattari»

Accudire colonie feline: a Bari un corso per «gattari»

 
Foggianel Foggiano
Manfredonia, sigilli a cantiere navale senza autorizzazioni

Manfredonia, sigilli a cantiere navale senza autorizzazioni

 
Potenzail siderurgico
Il caos ex Ilva contagia anche l'Ente Irrigazione Lucano

Il caos ex Ilva contagia anche l'Ente Irrigazione Lucano

 
Leccela svolta
Dj salentino impiccato nel 2015, perizia: «Il cellulare era da un'altra parte»

Dj salentino impiccato nel 2015, perizia: «Il cellulare era da un'altra parte»

 
MateraLa protesta
Matera, operai FerroSud salgono su tetti della fabbrica: «Siamo disperati»

Matera, operai Ferrosud salgono su tetti della fabbrica: «Siamo disperati»

 
BariIl caso
Appalti truccati in Puglia, ex assessore Caracciolo indagato per corruzione

Appalti truccati in Puglia, ex assessore Caracciolo indagato per corruzione

 
Brindisispettacoli
PalaEventi Brindisi, c'è il 'Sì' della Soprintendenza

PalaEventi Brindisi, c'è il 'Sì' della Soprintendenza

 

i più letti

nel Barese

Modugno, abbattuto storico ecomostro in zona Cecilia: «Simbolo di degrado»

Lo scheletro del palazzo incompiuto di sei piani, costruito abusivamente nel 1972, è stato demolito

È stato abbattuto questa mattina, lunedì 28 ottobre, a Modugno (Ba) lo storico ecomostro tra via Pordenone, via Ancona e via Canne della Battaglia, da sempre considerato un "bubbone" della zona Cecilia, simbolo di incuria, degrado e abbandono. «Al suo posto sorgerà un parco della legalità», ribadisce in una nota il sindaco Nicola Magrone.

A eseguire i lavori è stata la Relmef Impianti srl del Consorzio stabile Agora che, a partire dal 19 settembre scorso, ha avviato le operazioni preliminari. Il bubbone del quartiere Cecilia, infatti, è stato lo scheletro di un palazzo incompiuto di sei piani realizzato in maniera abusiva nel 1972 e rimasto abbandonato per tutti questi anni. Una lunga vicenda che inizia nel 1968 e proseguita per diversi decenni in un rocambolesco iter disseminato di sospensioni, sequestri, dissequestri e rinvii. Sino al suo abbattimento, decretato da diversi pronunciamenti della giustizia amministrativa.

La conferma che l’edificio fosse un abuso edilizio, non condonabile e insanabile, infatti, è arrivata nel 2016 dal Tar Puglia e nel 2017 dal Consiglio di Stato. Sentenze che hanno permesso al Comune di Modugno di ottenere la proprietà dell’immobile e della sua area di sedime e di avviare l’iter per la demolizione del rudere divenuto, nel tempo, anche pericoloso e pericolante.
Alla demolizione si giunge così dopo un lungo lavoro di ricognizioni giuridiche e ricostruzioni storico-documentali messe in campo dall’amministrazione Magrone per ricostruire ogni passaggio.

Attività che hanno portato a scoprire che proprietaria del «bubbone abusivo» era una società del Lichtenstein, la «South Investments Company Establishment». Come annunciato, alla demolizione seguiranno una serie di misure di risanamento dell’area, a partire dalla creazione del «Parco della Legalità». Una seconda misura giungerà dalla partecipazione del Comune ai bandi regionali su periferie e aree degradate, con 2,5 milioni di euro in arrivo.

(foto Luca Turi)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie