Sabato 18 Settembre 2021 | 19:23

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

In arrivo altalene e scivoli

Bari, la rinascita di parco Gargasole con il picnic senza plastica

Il sindaco: «Questo spazio, adottato dai cittadini, sarà ancora più grande. Presto i lavori per l’ampliamento»

BARI - «Abbiamo deciso di dare ulteriori risposte alle richieste dei cittadini, soprattutto a quelle dei più piccoli: metteremo altalene e scivoli, e il nuovo spazio aperto per un giorno, non appena saranno ultimati i lavori di bonifica e di messa in sicurezza, diventerà il raddoppio del giardino condiviso del quartiere Carrassi». Il sindaco Antonio Decaro ha partecipato alla seconda edizione del pic-nic senza plastica, promosso dall’associazione Retake Bari di Fabrizio Milone, in collaborazione con Tou.Play, Greenpeace gruppo locale di Bari, Avanzi popolo 2.0 progetto di lotta allo spreco del cibo, Seconda Mamma, Fallo...con noi eventi, Ricreazione Aps Falegnameria didattica, Masseria dei monelli - Ortocircuito, Rehab riduzione del rifiuto, mercatini itineranti, riciclo e laboratori sul riciclo.

Centinaia di persone hanno steso le tovaglie sul prato del parco Gargasole, l’area verde che da oltre un anno è stata adottata dai baresi e che si trova nel perimetro della ex caserma Rossani, dove sono partiti i cantieri per la realizzazione della cittadella della cultura, con il polo bibliotecario regionale, e di un impianto sportivo all’aperto.

Alla festa hanno partecipato anche gli assessori all’Urbanistica, Carla Tedesco, all’Ambiente, Pietro Petruzzelli, e alle Politiche educative e giovanili, Paola Romano.

Il sindaco, soddisfatto dei risultati conseguiti, guarda avanti: «Gargasole è un’esperienza positiva e dimostra che i cittadini, insieme, sono più bravi e più veloci dell’amministrazione comunale. Questo spazio è stato progettato e viene gestito dalle associazioni: sono state create zone d’ombra, un orto, piantumati alberi tipici della macchia mediterranea, realizzati gazebo. A breve la superficie di questo giardino sarà ancora più ampia. Per noi costruire comunità è fondamentale e questo percorso va di pari passo con la rinascita dei luoghi pubblici che in tutta la città stiamo strappando al degrado». (Foto Luca Turi)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie