Sabato 19 Giugno 2021 | 20:56

Il Biancorosso

Calcio
Michele Mignani

Il Bari si affida a Mignani: è lui il nuovo allenatore

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiL'approdo
Brindisi, la nave scuola Palinuro attracca a sorpresa nel porto

Brindisi, la nave scuola Palinuro attracca a sorpresa nel porto

 
FoggiaSerie C
Calcio, Zeman torna al Foggia: i tifosi rossoneri tornano a sognare

Calcio, Zeman torna al Foggia: i tifosi rossoneri cominciano a sognare

 
TarantoIl caso
Ex Ilva, dopo blackout fumi e fiamme nello stabilimento, i Verdi: «Bisogna avvisare i tarantini»

Ex Ilva, dopo blackout fumi e fiamme nello stabilimento, i Verdi: «Bisogna avvisare i tarantini»

 
BariIl premio
Magna Grecia Awards: da Aleida a Mirabella, lo spettacolo sul sagrato di S. Nicola

Magna Grecia Awards: da Aleida a Mirabella, lo spettacolo sul sagrato di S. Nicola

 
LecceIl fatto
Lecce, misterioso incendio distrugge tre auto

Lecce, misterioso incendio distrugge tre auto

 
Potenzabollettino regionale
Basilicata, solo 13 sono risultati positivi al covid-19

Basilicata, solo 13 sono risultati positivi al covid-19

 
BatIl fatto
Barletta, polemiche sull’interruzione dei lavori allo Stadio Puttilli

Barletta, polemiche sull’interruzione dei lavori allo Stadio Puttilli

 
PotenzaL'emergenza
Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

 

i più letti

La curiosità

Ecco a voi la Tv: da Pippo Baudo ai retroscena più esilaranti

Un evento originale e ricco di contenuti nell'ambito della rassegna letteraria "Un'emozione chiamata libro" organizzata dal Presidio del Libro di Ostuni

L'eco dell'ambiente

Federica Marangio

Federica Marangio

Uno spazio per stimolare la conversazione con i cittadini sull'eco dell’ambiente nella nostra salute. Commenti e opinioni a federicamarangio@gmail.com

Da Pippo Baudo ai retroscena più esilaranti

Un’emozione chiamata libro: mai fu più congeniale alla rassegna estiva promossa dal Presidio del Libro di Ostuni. Ed è stata una grande emozione la carrellata di video e immagini preparate per snocciolare alcuni dei passaggi più significativi del libro scritto da Salvatore De Pasquale, in arte Depsa. Il testo, peraltro concepito a Ostuni e fruito dagli studenti del corso di laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università dell’Insubria di Varese e Como, è un piccolo manuale pregno di curiosità e aneddoti dei più stravaganti retroscena della televisione a partire dagli anni ’80. Effettivamente definire la gustosissima serata a base di dietro le quinte di humor e sagacia, quelli della tv di qualche tempo fa, come la presentazione del libro “Ecco a voi la tv” sarebbe alquanto riduttivo.

La cavalcata nei lustri che hanno scandito i successi di Depsa come autore di riusciti e riproposti programmi televisivi tra cui Canzonissima e Scherzi a Parte, per menzionarne alcuni, ma ancora autore di melodie tra le più ascoltate di sempre, Champagne per fare un esempio tra le centinaia, è stata inserita nel calendario estivo della rassegna letteraria itinerante nel brindisino, come si diceva, per abbeverarsi di cultura in un tempo in cui le vicissitudini ultime hanno comportato un progressivo allontanamento dal bello. Scoprire i talenti di Depsa e quanto abbia da insegnare non è solo tra le pagine, seppur fitte del suo prezioso testo, consegnato per rispondere a quello che egli stesso ha definito “un dovere pedagogico verso almeno tre generazioni”. Oltre ai testi che hanno conquistato la vittoria della kermesse della musica per antonomasia, Sanremo (Non lo faccio più, 1976, Ti voglio bene, 1980, Gli amori, 1990, Storie, 1997 e altri), Depsa è stato coautore di Sanremo Musical prodotto nel teatro Ariston nel 2018/2019, oltre che produttore discografico a Sanremo e in gara con i suoi testi ben 22 volte. Si è inoltre dedicato a minuziose rappresentazioni che egli chiama “canzoni su matita” in cui emerge la manualità e l’attenzione per il dettaglio nei ritratti dei pontefici, di Rita Levi Montalcini, la cui canzone preferita era “Il sognatore”, interpretata da Peppino Di Capri e scritta da Depsa appunto. 

In una conversazione sempre frizzante e mai banale in cui gli interventi del moderatore Ferdinando Sallustio sono stati la ciliegina sulla torta in quanto a date e ricordi legati al mondo della televisione, Salvatore De Pasquale ha esternato un suo desiderio. “Profondamente legato al Sud, vorrei poter progettare, immaginare un percorso in cui convogliare esperienza e professionalità da consegnare a questa terra magica”. Ha partecipato a più di 150 produzioni televisive e si è sbizzarrito nell’elaborare testi di canzoni in ben 5 lingue “se consideriamo il napoletano una lingua a sé”. Strappando sorrisi e allentando dalla tensione di una ordinaria serata estiva in cui il dilemma tra il distanziamento sociale e la socialità la fanno da padrona, Salvatore De Pasquale ha confezionato un incontro, dimostrando, tra le altre, l’importanza del lavoro di squadra nella televisione come nella vita. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie