Giovedì 21 Giugno 2018 | 14:19

Gli esperti americani: i dati sull’inquinamento di Taranto non allarmano

di MARIA ROSARIA GIGANTE
Inquinamento, i dati a disposizione non confermano gli allarmismi. Ma soprattutto, stando a ciò che si conosce oggi, non è possibile stabilire un’esatta relazione tra i livelli di emissione dell’acciaieria dell’Ilva e gli effetti sulla salute della popolazione. Il Centro studi Ilva affida a tre studiosi americani della società di consulenza Exponent, ritenuta leader mondiale nelle ricerche legate a inquinamento e salute, una sorta di operazione verità. E’ stato questo, ieri a Taranto nella cornice dell’Histò San Pietro sul Mar Piccolo, l’obiettivo dell’incontro sul tema: «Diossina e salute: le esperienze internazionali» 
Gli esperti americani: i dati sull’inquinamento di Taranto non allarmano
di MARIA ROSARIA GIGANTE
Inquinamento, i dati a disposizione non confermano gli allarmismi. Ma soprattutto, stando a ciò che si conosce oggi, non è possibile stabilire un’esatta relazione tra i livelli di emissione dell’acciaieria dell’Ilva e gli effetti sulla salute della popolazione. Il Centro studi Ilva affida a tre studiosi americani della società di consulenza Exponent, ritenuta leader mondiale nelle ricerche legate a inquinamento e salute, una sorta di operazione verità. E’ stato questo, ieri a Taranto nella cornice dell’Histò San Pietro sul Mar Piccolo, l’obiettivo dell’incontro sul tema: «Diossina e salute: le esperienze internazionali». 

I tre relatori chiamati a sostenere le ragioni scientifiche di una posizione di prudenza e della richiesta di approfondimenti sono Walter J. Shields, scienziato e direttore della practice «Scienze della terra ed ambientali»; Donald G. Patterson, membro del Senior Biomedical Research Service nella divisione Organic Analytical Toxicology per la Salute ambientale presso i centri per il controllo e la prevenzione delle Malattie di Atlanta; Suresh H. Moolgavkar, professore di Epidemiologia e Corporate vice president e direttore del Centro di epidemiologia, biostatistica e biologia computazionale. A coordinare i lavori, in qualità di moderatore, Carlo Monti, senior managing scientist. Dai relatori al moderatore, tutti esperti e componenti della Exponent, la società a cui l’Ilva ha chiesto di studiare il caso Taranto e che per questo obiettivo ha messo in campo venti scienziati ed ingegneri. Senza che venga mai esplicitamente ammesso, è sin fin troppo evidente il tentativo di mettere in piedi una risposta forte e scientificamente solida alla perizia realizzata nell’ambito della maxi inchiesta condotta a Taranto dal gip Todisco contro l’inquinamento prodotto dall’Ilva. A spiegare, invece, gli obiettivi che l’Ilva si è posta con l’incontro di ieri e, più in generale, con i primi tre appuntamenti annuali già realizzati, è il direttore del Centro studi Ilva, Giancarlo Quaranta. 

«L'intento - dice - è quello di proporre alcune riflessioni sulla misurazione degli agenti inquinanti, sull'identificazione delle fonti e sulle possibili correlazioni con la salute umana. Solo pochi gli accenni alla situazione specifica di Taranto - continua Quaranta - . I dati a disposizione, così ci dicono gli studiosi, non confermano gli allarmismi di alcuni ma certo è necessario continuare il dialogo sforzandosi tutti di attenersi alle regole del dibattito scientifico che impone un continuo confronto tra metodologie, matrici di lettura dei dati, valutazione dei risultati. A tracciare un quadro veritiero non ci si arriva senza questo processo di confronto». L’operazione confronto e verità ha visto tre distinti momenti: martedì una prima giornata di riflessioni con il management industriale, ieri il dibattito pubblico con enti ed istituzioni, quest’o ggi un momento di confronto a Roma con parlamentari e autorità di controllo. Sostanzialmente questa la mission dei tre studiosi: Shields è stato chiamato ad illustrare metodi e limiti dei processi di misurazione della concentrazione di inquinanti, diossina-ipa-pcb. A Patterson è toccato raccontare dell'esperienza internazionale nella misurazione della concentrazione di diossina, pcb e furani negli organismi umani. Moolgavkar ha delineato, infine, la difficoltà nell’analisi degli impatti di lungo e breve termine dell'inquinamento dell'aria sulla mortalità

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, nessun riscatto in vista di ricapitalizzazione

Bari, nessun riscatto
in vista di ricapitalizzazione

 
Trovati in possesso cocainatre arresti ad Andria

Trovati in possesso cocaina
tre arresti ad Andria

 
Lecce, «E' vero che sei gay ?»Prof aggredito da studenti

Lecce, «E' vero che sei gay ?»
Prof aggredito da studenti

 
Sulla stazione centrale di BariIl benvenuto a Papa Francesco

Sulla stazione centrale di Bari
Il benvenuto a Papa Francesco

 
Sequestrati beni 1,5mln euro a presunti affiliati Scu in Salento

Sequestrati beni 1,5mln euro
a presunti affiliati Scu in Salento

 
Giannini, un'altra accusa «Favori per un asilo nido»

«Voli civili dall’aeroporto di Grottaglie
Sì, ma solo con investimenti privati»

 
Precari Regione, Consulta boccia«esterni», ma salva gli «interni»

Puglia, quei vitalizi d’oro
per sei ex parlamentari

 
Lecce, acquisito Riccardi a titolo definitivo

Lecce, acquisito Riccardi a titolo definitivo

 

MEDIAGALLERY

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 
Le Pink Bari volano in finale per lo scudetto

La Primavera della Pink Bari vola in finale per lo scudetto

 
Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

 
Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Schiaffo all'Onu, Usa lasciano Consiglio diritti umani

Schiaffo all'Onu, Usa lasciano Consiglio diritti umani

 
Italia TV
"Stop alla libera vendita della cannabis light"

"Stop alla libera vendita della cannabis light"

 
Economia TV
Open Fiber porta la fibra ottica a Castellabate

Open Fiber porta la fibra ottica a Castellabate

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 12

Ansatg delle ore 12

 
Meteo TV
Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

 
Spettacolo TV
Una vita spericolata, diventare criminali per caso

Una vita spericolata, diventare criminali per caso

 
Calcio TV
Uruguay agli ottavi, Arabia fuori

Uruguay agli ottavi, Arabia fuori