Venerdì 17 Gennaio 2020 | 19:20

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaUn marchio storico
Foggia, «Pasta Tamma» in vendita sulla via di Gragnano

Foggia, «Pasta Tamma» in vendita sulla via di Gragnano

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
BrindisiBuon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

La demolizione

Ruspe nella baraccopoli di Borgo Mezzanone: impegnati 209 agenti

Le ruspe stanno abbattendo una quindicina di strutture, occupate perlopiù da migranti irregolari

FOGGIA - Sono 209 le unità delle forze di polizia impegnate oggi nella demolizione delle baracche abusive di Borgo Mezzanone (Foggia), uno degli «insediamenti illegali più noti e grandi d’Italia. Le operazioni seguono lo sgombero di un altro ghetto tollerato per anni come quello di San Ferdinando a Reggio Calabria». Lo fa sapere il Viminale. 
Come mostrano le immagini, le ruspe stanno abbattendo una quindicina di strutture, occupate perlopiù da migranti irregolari. Tutte le persone con permesso di soggiorno saranno invece trasferite in idonee strutture nel foggiano.
Si tratta della terza fase della demolizione: i primi interventi erano avvenuti il 20 febbraio e il 27 marzo e avevano interessato strutture destinate ad attività illecite (per esempio una officina e una discoteca abusiva). Oggi vengono abbattute le baracche usate come abitazioni.
Sono impegnate anche 12 unità e tre ruspe del Genio Guastatori di Foggia, 10 unità e tre mezzi dei vigili del fuoco e tecnici dell’Enel per il distacco dell’energia elettrica. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400