Domenica 20 Gennaio 2019 | 23:08

si torna a volare

Una nuova pista per l'aeroporto di Bari lavorando notte e giorno

Una settimana, lavorando giorno e notte. Ecco tutte le fasi e gli uomini che hanno vinto la scommessa all'aeroporto di Bari Karol Wojtyla: una pista nuova in una settimana. E da oggi si torna a volare. Il video realizzato da Aeroporti di Puglia è un omaggio a chi ha reso possibile l'impresa.

E’ stata così completata - sottolinea una nota di Aeroporti di Puglia - la parte più invasiva dei lavori che consentiranno alla pista dello scalo di presentarsi nella sua configurazione massima di 3.000 metri, sia in decollo che in atterraggio, e con più elevati standard di sicurezza e di efficienza operativa, grazie anche al prolungamento (da 720 a 900 metri) del sentiero di avvicinamento luminoso.

«Per rispettare il cronoprogramma dell’intervento, concentrato in tempi strettissimi al fine di limitare quanto più possibile i disagi ai passeggeri, si è lavorato senza sosta, con turni di servizio distribuiti sull'intero arco della giornata, impiegando ogni giorno 200 maestranze specializzate, alternate su più turni. I lavori sono stati necessari «per realizzare il nuovo asse luminoso che consentirà decolli anche con ridotta visibilità, la riqualifica profonda dell’intera infrastruttura di volo (sottofondo e pavimentazione), il rifacimento dello strato di usura in conglomerato bituminoso. I nuovi impianti AVL (Aiuti Visivi Luminosi) sono stati realizzati con tecnologia LED, come previsto dal programma di efficientamento energetico dell’aeroporto di Bari e garantiranno più alti livelli di efficienza e gestione operativa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400