Mercoledì 20 Marzo 2019 | 21:11

NEWS DALLA SEZIONE

Preso nel Bresciano
Bari, preparava sequestro-rapina in Toscana: arrestato Leone «u'astat»

Bari, preparava sequestro-rapina in Toscana: arrestato Leone «u'astat»

 
Il caso
Puglia, le liste d'attesa infiammanoil Consiglio. Passa la «linea» stataleMedici verso sciopero intramoenia

Puglia, le liste d'attesa infiammano
il Consiglio. Passa la «linea» statale
Medici verso sciopero intramoenia

 
Il fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
Cassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
Le dichiarazioni
Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

 
Gratuito patrocinio
Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

 
Nel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
A taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
Il 25 marzo
Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

 
Nel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
Di Lucera
Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

"L'operazione Bed& Black - fast"

Turismo, evasione fiscale per 1,5 mln: smascherati 15 b&b tra Bari e Bat

I finanzieri hanno scandagliato le numerosissime strutture ricettive di Trani Bisceglie e Corato. In alcuni casi non era stata presentata la dichiarazione di inizio attività e per questo i gestori sono stati multati per 60mila euro

Quindici strutture ricettive della provincia Barletta-Andria-Trani (Bat) e del territorio di Corato avrebbero evaso il fisco per oltre 1,5 milioni di euro nel periodo compreso tra gennaio e settembre 2018: è questo l’esito dell’operazione chiamata 'Bed &Breakfast’ della Guardia di finanza della Compagnia di Trani, impegnata nel contrasto del fenomeno dell’evasione, dell’abusivismo e del sommerso nel settore turistico-ricettivo. Sono state in tutto 200 le strutture sottoposte a controlli. Tra le irregolarità più rilevanti, oltre al mancato versamento dell’Iva, l’attività svolta non in maniera occasionale, per ciò che concerne i B&B a conduzione familiare; la presenza di letti in numero superiore a quello consentito; l’offerta di servizi di ristorazione e noleggio non consentiti e, in alcuni casi, i proprietari non dimoravano nella struttura come previsto per legge. L’operazione s'inserisce in un più ampio contesto investigativo che ha portato alla individuazione anche di diverse strutture ricettive abusive. I controlli hanno inoltre fatto emergere che qualche struttura ricettiva era completamente abusiva, violazioni per le quali sono state comminate ai titolari delle strutture sanzioni amministrative per un importo complessivo superiore a 60mila euro. In due casi, inoltre, i titolari delle strutture ricettive sono stati denunciati per non aver effettuato la comunicazione degli alloggiati all’Autorità di Pubblica Sicurezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400