Martedì 27 Settembre 2022 | 22:11

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

L'ira del sindaco

Bari, Decaro contro i vandali di San Girolamo: distrutto un muretto

La videodenuncia pubblicata dallo stesso primo cittadino su Facebook: «Sono delinquenti e passeranno i guai»

I tre sono stati immortalati mentre di notte hanno impugnato un'accetta e hanno cominciato a colpire un muretto

06 Luglio 2018

Redazione online

BARI - L'ira del sindaco Antonio Decaro si abbatte sui vandali della città. L'ultima bravata è stata immortalata in un video inviato al primo cittadino e diffuso da lui stesso sulla sua pagina Facebook: tre giovani di notte hanno impugnato un'accetta e hanno cominciato a colpire un muretto sul nuovo lungomare di San Girolamo, distruggendo il lavoro finora svolto per la riqualificazione dell'area. Un atto vandalico a cui il sindaco risponde per le rime con un videomessaggio, attaccando pubblicamente i tre: «Ma perché? - domanda il sindaco infuriato -  in questo terribile filmato, tre ragazzi con una accetta distruggono un’opera per cui ci sono voluti tanti anni e tanti soldi. Sono delinquenti e passeranno i guai. Ma questo non può più bastare».

«Abbiamo presentato una proposta di legge - aggiunge Decaro - per introdurre a scuola l'ora di educazione alla cittadinanza. Queste immagini sono ora nelle mani della polizia, ma non basteranno le denunce: se non impariamo ad amare la nostra città, non andremo da nessuna parte». conclude amareggiato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725