Domenica 29 Novembre 2020 | 18:37

NEWS DALLA SEZIONE

L'emergenza
Lucera, soccorritore positivo al Covid muore a San Giovanni Rotodo

Lucera, soccorritore positivo al Covid muore a San Giovanni Rotodo

 
La classifica
Qualità della vita, Foggia profonda all'ultimo posto: «Invivibile». Prima è Pordenone

Qualità della vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: «Invivibile». Prima è Pordenone

 
Tragedia nel Foggiano
Bovino, agricoltore 71enne muore schiacciato dal muletto

Bovino, agricoltore 71enne muore schiacciato dal muletto

 
Dai Carabinieri
Foggia, 4 chili di cocaina pura e due bombe: arrestato un 36enne

Foggia, 4 chili di cocaina pura e due bombe: arrestato un 36enne

 
La sentenza
San Severo, non ci fu alcun reato: assolto in appello il comandante dei Cc

Margherita di S., non ci fu alcun reato: «Accuse infondate». Assolto in appello il comandante dei Cc

 
Nel Foggiano
Covid, dal Trentino Alessandro e Giulia tornano a vivere a Monte Sant'Angelo e si inventano un lavoro

Covid, dal Trentino Alessandro e Giulia tornano a vivere a Monte Sant'Angelo e si inventano un lavoro

 
Sanità
Covid: al Policlinico Riuniti di Foggia attivato nuovo modulo con 28 posti letto

Covid: al Policlinico Riuniti di Foggia attivato nuovo modulo con 28 posti letto

 
nel foggiano
San Giovanni Rotondo, fecero esplodere auto e fuggirono: catturato uno dei due responsabili

San Giovanni Rotondo, fecero esplodere auto e fuggirono: catturato uno dei due responsabili

 
Il caso
Mafia, salgono a 36 le misure interdittive a imprese nel Foggiano

Mafia, salgono a 36 le misure interdittive a imprese nel Foggiano

 
Il provvedimento
Foggia, Natale senza festa e con poche luminarie. Sindaco: «Risparmi a famiglie bisognose»

Foggia, Natale senza festa e con poche luminarie. Sindaco: «Risparmi a famiglie bisognose»

 
Il caso
Foggia, 13enni lanciano sassi da cavalcavia e colpiscono auto: il conducente li insegue e li blocca

Foggia, 13enni lanciano sassi da cavalcavia e colpiscono auto: il conducente li insegue e li blocca

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari-Catanzaro 1-0, vittoria importante dei biancorossi: decide il match Antenucci

Bari-Catanzaro 1-0, vittoria importante dei biancorossi: decide il match Antenucci

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'emergenza
Lucera, soccorritore positivo al Covid muore a San Giovanni Rotodo

Lucera, soccorritore positivo al Covid muore a San Giovanni Rotodo

 
NewsweekLa provocazione
Martano, campagna del Comune: «Covid, mettere le mascherina non è una pigna nel c...»

Martano, campagna del Comune: «Covid, mettere le mascherina non è una pigna nel c...»

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Bari, alunno positivo al Covid: sospese attività didattiche in presenza in scuola secondaria

Bari, alunno positivo al Covid: sospese attività didattiche in presenza in scuola secondaria

 
Batrogo selvaggio
Trani, incendiano rifiuti alla periferia: scoperti i promani

Trani, incendiano rifiuti alla periferia: scoperti i promani

 
TarantoL'appello di una 30enne
Covid, Giulia dall'ospedale di Taranto: «Aiutatemi, ho bisogno del plasma»

Covid, Giulia dall'ospedale di Taranto: «Aiutatemi, ho bisogno del plasma»

 
Brindisinel Brindisino
S.Pancrazio, parroco antidroga accerchiato e insultato: «Denuncio chi bestemmia»

S.Pancrazio, parroco antidroga accerchiato e insultato: «Denuncio chi bestemmia»

 
MateraNel Materano
Bernalda, la protesta di un disabile: «In casa avevo operai in attesa dell'esito del tampone»

Bernalda, la protesta di un disabile: «In casa avevo operai in attesa dell'esito del tampone»

 

i più letti

Controlli della Ps

Foggia, scoperta «Santa Barbara» con armi ed esplosivo: due in manette

Nel nascondiglio, in una casa di campagna, c'erano 60 chili di materiale esplosivo, 3 pistole, un fucile, numerose munizioni nonché 10 chili di marijuana

FOGGIA - La squadra mobile della Questura di Foggia, coadiuvata dagli artificieri e dalle unità cinofile antiesplosivo della Questura di Bari nonché dagli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale”, ha arrestato due pregiudicati foggiani, di 28 e 35 anni, trovati in possesso di un considerevole quantitativo di esplosivi, armi, munizioni e sostanza stupefacente.

Nel corso di una perquisizione domiciliare effettuata lunedì mattina presso un casolare di campagna nella disponibilità dei due uomini, i poliziotti hanno rinvenuto Kg. 60 di materiale esplosivo, 3 pistole, un fucile, numerose munizioni nonché Kg. 10 di marijuana.

Sequestrate bombe carta, candelotti, manufatti artigianali, ed artifizi pirotecnici di vario tipo. Per gli artificieri si tratta di una vera e propria Santa Barbara caratterizzata da taluni ordigni classificati a “rischio potenziale elevato” in quanto contenenti una particolare “miscela esplosiva con effetti detonanti comportante un rischio d’esplosione in massa”. Non a caso il materiale in questione è soggetto ad una rigorosa e stringente normativa, finalizzato alla prevenzione dei disastri e a tutela dell’incolumità pubblica e privata, sicché ne è inibita la detenzione e la commercializzazione finanche alle armerie. Difatti, per la relativa distribuzione e vendita occorrono delle particolari autorizzazioni di cui gli arrestati erano completamente sprovvisti.

Sempre durante la perquisizione è stato trovato un considerevole numero di armi, alcune dolosamente inquinate nei loro segni identificativi ed altre di palese provenienza illecita.

Nello specifico, è stata rinvenuta una pistola semiautomatica Beretta mod. 34 cal. 9 corto provento di furto, un’altra pistola Beretta dello stesso modello, i cui segni identificativi erano stati dolosamente abrasi, nonché una pistola semiautomatica Beretta mod. 418 cal. 6,35 anch’essa con matricola abrasa. Infine è stato rinvenuto un fucile cal. 12, oggetto di furto consumato in Celenza Val Fortore. Oltre alle citate armi è stato ritrovato diverso munizionamento compatibile con le suddette armi.

Infine, le operazioni di perquisizione hanno consentito agli operanti il ritrovamento di 60 piante di marijuana, ciascuna dell’altezza media di circa un metro, il cui peso complessivo lordo ammontava a Kg. 10. In particolare, i due soggetti arrestati sono stati colti dagli agenti proprio nell’atto delle operazioni di cimatura delle piante, al fine di isolare i ciuffi delle florescenze che, come noto, sono quelli  principalmente contenuti nelle dosi da spaccio e più graditi ai consumatori per la loro maggiore efficacia psicotropa.

I due pregiudicati, alla luce del consistente e variegato quadro probatorio emerso, sono stati tratti in arresto e tradotti presso la locale Casa Circondariale a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie