Domenica 19 Gennaio 2020 | 05:04

Il Biancorosso

Calcio
Bari, Vivarini: «Dobbiamo vincere sempre»

Bari, Vivarini: «Dobbiamo vincere sempre»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariPer Sant'Antonio Abate
Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

 
BatIl caso
Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

 
LecceMoria di tartarughe
Lecce, «Caretta caretta» spiaggiate morte trovate a San Cataldo

Lecce, «Caretta caretta» spiaggiate morte trovate a San Cataldo

 
TarantoI controlli
Taranto, incensurato nascondeva in casa fucile a pallettoni e munizioni

Taranto, incensurato nascondeva in casa fucile a pallettoni e munizioni

 
FoggiaLe ricerche
San Severo, a caccia della pantea co i droni

San Severo, caccia alla pantera con i droni

 
MateraL'annuncio
Matera e disabili, presto in città un «Albergo etico»

Matera e disabili, presto in città un «Albergo etico»

 

i più letti

Gara del 28 dicembre 2017

Calcio, scontri Foggia-Frosinone
Daspo a 5 ultrà pugliesi

FOGGIA - Agenti della Questura di Foggia hanno notificato un provvedimento di Daspo (Divieto di assistere a manifestazioni sportive) nei confronti di cinque ultrà del Foggia Calcio, di età compresa tra 22 e 30 anni, resisi protagonisti di violenze prima della gara Foggia-Frosinone del 28 dicembre scorso.

Il provvedimento, firmato dal questore di Foggia, Mario Della Cioppa, inibisce per cinque anni ai cinque ultrà l’accesso ai luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive calcistiche, con contestuale obbligo di firma in Questura a Foggia nelle giornate in cui avranno luogo gli incontri del Foggia Calcio, sia in casa che in trasferta.

Due ultrà erano stati già arrestati il 30 dicembre scorso per avere tentato di entrare in contatto con i supporter del Frosinone lanciando pietre contro le forze dell’ordine che stavano tenendo le due tifoserie a distanza. Nella stessa circostanza un funzionario di polizia era rimasto lievemente ustionato ad una gamba per lo scoppio di una bomba carta, mentre gli ultrà erano armati anche di bastoni e mazze e si erano coperti il volto. Gli altri tre ultrà erano stati successivamente denunciati in stato di libertà. All’individuazione dei cinque ultrà si è arrivati grazie anche all’esame dei filmati della Polizia scientifica presente sul posto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie