Martedì 26 Gennaio 2021 | 17:02

NEWS DALLA SEZIONE

Il riconoscimento
Il 2021 parte alla grande per i Boomdabash: «Don't worry» è disco d'oro

Il 2021 parte alla grande per i Boomdabash: «Don't worry» è disco d'oro

 
L'intervista
Da Foggia all'Ariston l'anima di Gaudiano: «Sanremo? Il mio calcio di rigore»

Da Foggia all'Ariston l'anima di Gaudiano: «Sanremo? Il mio calcio di rigore»

 
Nuove uscite
«Rifiorire dentro», il brano della salentina Greta Portacci è un inno alla libertà di amare

«Rifiorire dentro», il brano della salentina Greta Portacci è un inno alla libertà di amare

 
nuove uscite
«Stanco della gente»: il barese Daniele Lanave torna con il nuovo singolo che invita a guardare il futuro

«Stanco della gente»: il barese Daniele Lanave torna con il nuovo singolo che invita a guardare il futuro

 
Musica
Erica Mou canta «Soldi» di Mahmood con «inserti» in barese: il risultato fa impazzire il web

Erica Mou canta «Soldi» di Mahmood con «inserti» in barese: il risultato fa impazzire il web

 
Il video
«La vita è un sogno»: visioni dantesche con i Tamburellisti di Torrepaduli

«La vita è un sogno»: visioni dantesche con i Tamburellisti di Torrepaduli

 
Musica
«Era bella»: il video del salentino Manu Funk è una storia d'amore vista da un acquario

«Era bella»: il video del salentino Manu Funk è una storia d'amore vista da un acquario

 
Il disco
Quell'antica Puglia musicale che fece la «napoletana»

Quell'antica Puglia musicale che fece la «napoletana»

 
La notizia
È di Roberto Ottaviano il miglior cd del 2020

È di Roberto Ottaviano il miglior cd del 2020

 
Musica
Il nuovo Anteros, un talento pronto al primo album

Il nuovo Anteros, un talento pronto al primo album

 

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariemergenza Covid
Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

 
PotenzaL'appello
Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

 
FoggiaControlli dei CC
Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto. Altre persone sotto le macerie: 4 feriti gravi

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

musica

«Tutti insieme»: un inno di speranza da Bari agli Usa grazie all'impegno di Lelio D'Aprile e Lydia Lyon

«Tutti insieme andremo oltre l’oscurità. Tutti insieme per un nuovo giorno e un nuovo inizio”. Queste parole chiudono il toccante testo della canzone All Together, un brano scritto in inglese e cantato dalla voce soul dell’americana Lydia Lyon e composto dal 64enne autore barese Lelio D’Aprile. La canzone prodotta e registrata durante i giorni del lock down, lancia un messaggio di speranza riferito al momento storico che stiamo vivendo, oltre a essere un tributo a tutti coloro che hanno perso la vita in questo «conflitto virale».
«Ho voluto scrivere in inglese questa canzone e affidarla alla splendida interpretazione di Lydia Lyon – precisa D’Aprile -, per rendere internazionale il messaggio di speranza che la canzone vuole trasmettere: un tributo dovuto a tutti coloro che non ci sono più».

Lydia Lyon, che ha studiato alla prestigiosa Berklee College of Music, ha collaborato con artisti come Wyclef Jean (componente del trio The Fugees) e ha aperto i concerti dei The Roots ed Earth, Wind & Fire. All’attività di cantante, l’artista americana affianca quella di songwriting, producer e violinista. «Ho scelto Lydia per le sue straordinarie e indiscutibili qualità vocali – spiega D’Aprile -. Con lei, tra l’altro, ho già collaborato per la produzione di un altro brano, che sarà inserito nella compilation Cote D’Azur Vol 4, un doppio cd di lounge e chill out che produco ogni anno con Papa Dj di Radio Montecarlo la cui uscita è prevista a luglio».

A suggellare la coinvolgente canzone eseguita con grande maestria dalla voce di Lyon, il video ufficiale decisamente emozionante che, a pochi giorni dalla sua pubblicazione su YouTube, ha ottenuto tantissime visualizzazioni. «Nel video non ci sono scene drammatiche che sono state protagoniste di questo tragico periodo storico - prosegue D’Aprile -. Abbiamo voluto puntare su immagini che trasmettessero speranza, con l’inizio della ripresa e del ritorno verso la normalità. Un video che trasmette positività perché è di questo che l’umanità intera ha estremo bisogno dopo il lungo periodo di lockdown».
D’Aprile, dopo aver firmato nel 1980 il suo contratto discografico con la RI-FI, firma il suo primo 45giri Ma tu chi sei, brano che entra subito nelle classifiche. Dopo il primo successo, cinque anni dopo partecipa al Festivalbar con la canzone Only Love che, due anni dopo, farà il paio alla partecipazione della nota kermesse «Un disco per l’estate» a Saint Vincent. D’Aprile, però, decide di abbandonare la discografia per riprendere i suoi studi universitari. Ma, nel 1994 mentre collabora come autore alla Fonit Cetra (etichetta RAI), riprende a cantare per guidare un’operazione umanitaria per aiuti a Sarajevo durante il conflitto nella ex Jugoslavia.

A dicembre dello stesso anno, Maurizio Costanzo lo invita nel suo show per cantare la canzone Sarajevo addio con la quale, mediante una tournée gratuita in 186 licei Italiani, D’Aprile invitava gli studenti a una raccolta di aiuti umanitari da inviare in Bosnia. Lo strepitoso successo ottenuto al Costanzo Show, spingono il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro a conferirgli l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italiana dell’ordine al merito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie