Venerdì 19 Luglio 2019 | 22:29

NEWS DALLA SEZIONE

ad Acquaviva delle Fonti
Cuore di Banda, il festival parte con gli Avion Travel: «Molto legati a quel mondo»

Cuore di Banda, il festival parte con gli Avion Travel: «Molto legati a quel mondo»

 
Il concerto nel Salento
Subsonica: a Melpignano scaletta più lunga per festeggiare i 20 anni di Microchip Emozionale

Subsonica: a Melpignano scaletta più lunga per festeggiare i 20 anni di Microchip Emozionale

 
a Locorotondo
Locus Festival: Mahmood aprirà il concerto di Lauryn Hill, il 7 agosto

Locus Festival: Mahmood aprirà il concerto di Lauryn Hill, il 7 agosto

 
Le dichiarazioni
Barletta aspetta Fiorella Mannoia: «Voglio fare concerti incentrati sulle emozioni»

Barletta aspetta Fiorella Mannoia: «Voglio fare concerti incentrati sulle emozioni»

 
Novità musicali
«Mare e batucada», in anteprima il nuovo video della cantante molfettese Serena De Bari

«Mare e batucada», in anteprima il nuovo video della cantante molfettese Serena De Bari

 
Sabato 13 luglio
Murubutu, il «professore-rapper» reggiano arriva in concerto a Terlizzi

Murubutu, il «professore-rapper» reggiano arriva in concerto a Terlizzi

 
Per la prima volta dal vivo
«Nada Contigo», gli Après la Classe collaborano con Alborosie: «Un momento di crescita reciproca»

«Nada Contigo», gli Après la Classe collaborano con Alborosie: «Un momento di crescita reciproca»

 
Musica
«L'altra faccia della luna», online il video del singolo «arcobaleno» del duo salentino Respiro

«L'altra faccia della luna», online il video del singolo «arcobaleno» del duo salentino Respiro

 
L'evento
Locus Festival: il 5 luglio anteprima con Giorgio Poi, un viaggio tra musica, arte e territorio

Locus Festival: il 5 luglio anteprima con Giorgio Poi, un viaggio tra musica, arte e territorio

 
musica
Effemme, la cantante tarantina e il nuovo videoclip girato a Hollywood

Effemme, la cantante tarantina e il nuovo videoclip girato a Hollywood

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAl rione Salinella
Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

 
BariSocietà fallì nel 2011
Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

 
PotenzaL'incidente
Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

 
LecceL'evento
Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BrindisiPer un valore di 1000 euro
Da Brindisi al Coin di Lecce per rubare profumi: arrestati tre giovani

Da Brindisi al Coin di Lecce per rubare profumi: arrestati tre giovani

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

Per la prima volta dal vivo

«Nada Contigo», gli Après la Classe collaborano con Alborosie: «Un momento di crescita reciproca»

La band ha eseguito il brano per la prima volta dal vivo al secret party del Cotriero di Gallipoli: ecco l'esibizione

È uscito oggi, venerdì 5 luglio, "Nada contigo", il nuovo singolo dei salentini Après la Classe insieme alla star mondiale del reggae Alborosie, un brano che è un inno alla vita, alla genuinità, un invito all'amore e alla spensieratezza. Per cogliere al meglio le sfaccettature di questa nuova collaborazione, che unisce ancora di più i suoni e le culture del Mediterraneo e del Centro America, abbiamo raggiunto telefonicamente il bassista del gruppo, Valerio «Combass» Bruno.

Come è nata questa collaborazione con Alborosie?

«Nel modo più naturale possibile. Ci seguiamo a vicenda da un bel po' di tempo, noi siamo suoi fan, è un punto di riferimento dello scenario reggae mondiale. Lui e Puccia (uno dei componenti degli Après la Classe, ndr.) si erano incontrati, poi pian piano ha cominciato a conoscere la nostra storia, il nostro passato, a seguire il progetto, e due anni fa ci ha coinvolti in una sua produzione. Quando ci siamo trovati tra le mani questo brano, abbiamo deciso di ricambiare il favore: la sua parte l'ha registrata in hotel, a Lecce, in un giorno libero, con uno studio mobile. Si è totalmente aperto a noi, pur essendo molto pignolo nella produzione si è fidato ciecamente»

Un sodalizio importante. Quanto conta per voi, che siete artisti già affermati?

«È un momento di crescita reciproca, trasversale, inevitabilmente si impara e si insegna. Per noi lui è un maestro, ma siamo sicuri di avergli lasciato qualcosa. Sono collaborazioni importanti da entrambi i lati, e per noi è fondamentale svilupparle quando c'è amicizia, conoscenza e stima reciproca. Farlo in maniera forzata, solo per business, sarebbe triste»

Cosa ne pensate dei tormentoni estivi, proprio voi sempre così fedeli al vostro genere?

«Non abbiamo mai voluto precludere un tipo di pubblico nel percorso di un singolo, anzi abbiamo cercato di fare più rumore possibile affinché arrivasse alle orecchie della gente. Penso che vada fatta una distinzione tra un brano frivolo e semplice creato per infondere spensieratezza, da un brano con un contenuto importante. Questa canzone esprime gioia di vivere, semplicità del momento, se diventa un tormentone va benissimo, il problema nasce quando c'è un brano orecchiabile che ha all'interno un messaggio, ma al pubblico arriva solo la melodia. È successo con "Fuori dal Tunnel" di Caparezza e "Occidentali's karma" di Gabbani. Non tutti le hanno capite»

Come sarà l'estate degli Après la Classe?

«In tour, come negli ultimi 22 anni! La band è ancora desiderata, anche più di prima, sono anni di rinascita e questo ci lusinga. Abbiamo molte date in programma, in Italia, in Svizzera, poi in autunno faremo un giro in Europa»

E quando tornate nel vostro Salento cosa provate?

«La storia degli Après la Classe parla chiaro: abbiamo fatto anche un brano che si intitola "Lu sule, lu mare, lu ientu", è bello esprimere l'essere pugliesi e salentini, l'anno scorso l'abbiamo fatto sul palco della Notte della Taranta, cantando un brano a sfondo umanitario, lo facciamo capire in tutti i modi, ci siamo anche professati tifosi del Lecce. Siamo palesemente innamorati della nostra terra»

(video Alex Caroppi)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie