Venerdì 19 Agosto 2022 | 18:42

In Puglia e Basilicata

La terra trema

Terremoto tra Marche e Abruzzo di magnitudo 4.1: bloccati i treni per il Sud

terremoto

Si è verificato alle 13.18, con epicentro nel mare Adriatico, di fronte alla costa marchigiana, in provincia di Ascoli Piceno

09 Giugno 2022

Redazione online

BARI - Una scossa di terremoto è stata avvertita sulla costa marchigiana e abruzzese. Il sisma, secondo le prime stime dell'Ingv, si è verificato alle 13.18, con magnitudo 4.1 e con epicentro nel mare Adriatico, di fronte alla costa marchigiana, in provincia di Ascoli Piceno.

Alcune segnalazioni arrivano anche da Pescara, soprattutto ai piani alti degli edifici. Altre scosse sismiche di assestamento sono state registrate dopo quella delle 13:18, con lo stesso epicentro nel mare Adriatico di fronte alla costa della provincia di Ascoli Piceno. Una alla 13:22 di magnitudo 2.4 e una alle 13:39 di magnitudo 3.0. Il movimento sismico è stato avvertito in particolare lungo la costa.

Nessun danno a edifici o persone, rende noto il Dipartimento della Protezione Civile al termine delle verifiche effettuate con le sale operative delle due regioni e con le autorità locali. 

Il traffico ferroviario sulla linea Ancona-Pescara è stato sospeso, in via precauzionale, nel tratto tra Pedaso e Porto San Giorgio, rende noto Trenitalia precisando che è in corso una verifica dei tecnici. Molti i passeggeri diretti in Puglia bloccati sui mezzi. Al momento non si registrano però particolari disagi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725