Lunedì 30 Marzo 2020 | 22:30

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Arcelor Mittal, Usb denuncia: «A Taranto alto rischio contagio, azienda sorda»

Arcelor Mittal, Usb denuncia: «A Taranto alto rischio contagio, azienda sorda»

 
Controlli della polizia
Taranto, a spasso dopo un tentato furto: nei guai un 30enne

Taranto, a spasso dopo un tentato furto: nei guai un 30enne

 
emergenza coronavirus
Mittal Taranto, chiesto incontro con prefetto: «Ridurre numero lavoratori»

Mittal Taranto, chiesto incontro con prefetto: «Ridurre numero lavoratori»

 
emergenza coronavirus
Mittal Taranto, operaio contagiato: «È in buone condizioni»

Mittal Taranto, operaio contagiato: «È in buone condizioni»

 
Il personaggio
Camillo Pace esorcizza il Covid 19:  con contrabbasso e jazz nell’anima di cantautore

Camillo Pace esorcizza il Covid 19: con contrabbasso e jazz nell’anima di cantautore

 
La conferma
Taranto, operaio ex Ilva si sente male in fabbrica: è positivo al Coronavirus

Taranto, operaio ex Ilva si sente male in fabbrica: è positivo al Coronavirus. Isde: «Fermare produzione»

 
le dichiarazioni
Mittal, sindaco Taranto: stop impianti entro 30 giorni

Mittal, sindaco Taranto: stop impianti entro 30 giorni

 
era del Tarantino
Nicaragua, 54enne di Martina Franca ucciso: 3 condanne

Nicaragua, 54enne di Martina Franca ucciso: 3 condanne

 
emergenza coronavirus
Taranti, reparti del «Moscati» trasferiti in cliniche private

Taranto, reparti del «Moscati» trasferiti in cliniche private

 
pericolo contagio
Mittal Taranto, caso sospetto Coronavirus: operaio attende tampone

Mittal Taranto, caso sospetto Coronavirus: operaio attende tampone

 
La denuncia
Emergenza coronavirus, a Taranto troppi lavoratori esposti

Emergenza coronavirus, a Taranto troppi lavoratori esposti

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl virus
Covid 19, focolaio in casa di riposo «Nuova Fenice» di Noicattaro: 25 contagi

Covid 19, focolaio in casa di riposo «Nuova Fenice» di Noicattaro: 25 contagiati 

 
TarantoIl caso
Arcelor Mittal, Usb denuncia: «A Taranto alto rischio contagio, azienda sorda»

Arcelor Mittal, Usb denuncia: «A Taranto alto rischio contagio, azienda sorda»

 
BrindisiIl focolaio
Coronavirus, contagi record a Carovigno: 21 positivi e 6 morti. «Fate più tamponi»

Coronavirus, contagi record a Carovigno: 21 positivi e 6 morti. «Fate più tamponi». 25 contagi anche a Noicattaro

 
PotenzaLieto fine
Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

 
Homeemergenza coronavirus
Soleto, focolaio contagio in casa di riposo: altri 2 anziani morti

Soleto, focolaio in casa di riposo: altri 2 anziani contagiati morti

 
Materaspeculazione
Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

 
Foggiala decisione
Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

 
Batemergenza coronavirus
Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

 

i più letti

L'incontro

Taranto, indotto ArcelorMittal: «Pagati 20 milioni alle imprese ma ci sono contabilità diverse»

Le rassicurazioni dell'amministratore delegato Lucia Morselli al tavolo sull'indotto che si è tenuto questa mattina in Prefettura, convocato dal prefetto Demetrio Martino

Arcelor Mittal, scoppia il caso dei microchip nelle tute degli operai

TARANTO - «Credo che al di là dei numeri, che certo sono importanti, c'è un problema di disallineamento tra la parte contabile-amministrativa delle aziende e la nostra. Noi stiamo pagando, ma è difficile pagare correttamente se le due contabilità non sono allineate». È quanto sottolineato, secondo fonti sindacali, dall’Ad di ArcelorMittal Lucia Morselli al tavolo sull'indotto, che si è tenuto questa mattina in Prefettura, convocato dal prefetto Demetrio Martino, a cui hanno partecipato anche Fim, Fiom e Uilm e una delegazione di Confindustria. «Questo - ha aggiunto Morselli - è il vero punto da definire, ma siamo assolutamente disponibili a proseguire in un tavolo che proponga soluzioni».

Morselli, accompagnata dal direttore delle risorse umane Arturo Ferrucci, ha ricordato che la scorsa settimana l’azienda ha attivato «un numero di telefono disponibile per i fornitori e una casella di posta elettronica per raccogliere tutta l’eventuale documentazione».

ArcelorMittal qualche giorno fa ha dichiarato che dall’inizio dell’anno sono stati versati già 20 milioni alle imprese e che altri 6 milioni sono in pagamento, mentre secondo Confindustria ci sarebbe uno scaduto di circa 40 milioni di euro. In merito alle difficoltà segnalate dalle imprese nei rapporti con le banche, l’Ad Morselli, stando a quanto comunicato dai sindacati, ha detto che in caso di necessità c'è «assoluta disponibilità da parte nostra ad incontrare il sistema creditizio locale per dare risposte».

CIFRE DISCORDANTI - Cifre discordati sui pagamenti all’indotto di ArcelorMittal sono emerse questa mattina al tavolo convocato dal prefetto di Taranto Demetrio Martino, a cui hanno partecipato l’Ad Lucia Morselli, Confindustria e i sindacati. Secondo l’associazione degli industriali, lo scaduto delle fatture a fine gennaio, dopo i recenti pagamenti da parte della multinazionale, si aggirerebbe sui 24 milioni di euro. All’azienda risulterebbe invece uno scaduto di 15 milioni. Secondo fonti sindacali, Morselli ha osservato che «le fatture giungono regolarmente e vengono regolarmente registrate», ma c'è l'impegno dell’azienda ad attivarsi «per allineare le posizioni che allo stato risultano diverse». In apertura di confronto, a quanto si apprende, l’Ad ha precisato che l’azienda è ospite «di questo territorio e quando si è ospiti, si rispettano i padroni di casa. E’ un principio che mettiamo nel nostro lavoro di tutti i giorni».
Il sit-in che era stato annunciato dai lavoratori dell’Ilva in As è stato annullato dopo che ieri è stato approvato dalle Commissioni l’emendamento al Decreto Milleproroghe che prevede 19 milioni di euro per l’integrazione del 10 per cento sulla cassa integrazione ai circa 1800 lavoratori dell’Ilva in As in Cigs. L’Usb ha annunciato invece per domani una iniziativa di protesta con un’assemblea alle 9.30 in un albergo cittadino e attorno alle 11.00 un flash mob sotto la Prefettura «per richiamare l’attenzione sulle mancate risposte da parte del Governo».

CONFINDUSTRIA: «PROFICUO INCONTRO» - «Da parte del vertice dello stabilimento siderurgico c'è stata una dichiarazione di disponibilità al confronto. Oggi è emerso un disallineamento contabilè che, secondo l’azienda, avrebbe provocato i ritardi nei pagamenti alle imprese». Lo afferma il presidente di Confindustria Taranto Antonio Marinaro commentando il tavolo sull'indotto di ArcelorMittal che si è svolto oggi in Prefettura, a cui hanno partecipato l’Ad Lucia Morselli e il responsabile del personale Arturo Ferrucci, i rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl e Uil e di varie categorie e il presidente di Confapi. Le contabilità diverse, tra azienda e imprese dell’indotto sono dovute, a «un problema meramente tecnico - aggiunge Marinaro - che ArcelorMittal si è impegnata a risolvere attraverso un confronto più serrato fra i rispettivi uffici, tenendo inoltre presente la disponibilità più volte palesata da parte del Prefetto a porsi come filtrò fra l'azienda e la stessa Confindustria qualora dovessero persistere, come ancora ci sono, situazioni di forte criticità».

Secondo il presidente Marinaro è stato dato «un forte impulso nella direzione di un percorso più strutturato nei rapporti con la grande industria non solo per quanto riguarda il contingente ma anche circa la rinegoziazione delle relazioni fra Ami e le imprese fornitrici». E’ stata accolta la proposta del prefetto Martino «di convocare al tavolo della Prefettura - conclude il presidente dell’associazione degli industriali - i rappresentanti degli istituti bancari per avviare un percorso di proficuo confronto anche con il sistema del credito al fine di garantire alle imprese di traguardare l’attuale momento critico con maggiori supporti e garanzie di continuità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie