Venerdì 07 Maggio 2021 | 01:07

NEWS DALLA SEZIONE

La città invivibile
Taranto, gira tra auto con una sfera in metallo50enne denunciato dalla Polizia di Stato

Taranto, gira tra auto con una sfera in metallo
50enne denunciato dalla Polizia di Stato

 
Contrasto alla criminalità
Ginosa, i carabinieri arrestano un 50enne per detenzione di  stupefacenti ai fini di spaccio.

Ginosa, i carabinieri arrestano un 50enne per detenzione di  stupefacenti ai fini di spaccio.

 
a Taranto
Ex Ilva, denuncia Usb per irregolarità in manutenzione in area Agglomerato

Ex Ilva, denuncia Usb per irregolarità in manutenzione in area Agglomerato

 
Il gigante del mare
La prima volta a Taranto della Msc Seaside: «Farà scalo qui tutta l'estate»

La prima volta a Taranto della Msc Seaside: «Farà scalo qui tutta l'estate»

 
Il caso
Tessitura Mottola: azienda non anticipa Cig, scatta il sit-in a Taranto. La smentita: anticipi per 1,3 mln

Tessitura Mottola: azienda non anticipa Cig, scatta il sit-in a Taranto. La smentita: anticipi per 1,3 mln

 
Violenza domestica
Picchia la compagna per strada: 46enne arrestato a Massafra

Picchia la compagna per strada: 46enne arrestato a Massafra

 
Le indagini
Aggredì la ex e investì un'anziana: accusato anche di stalking

Taranto, aggredì la ex e investì un'anziana: accusato anche di stalking

 
Edilizia scolastica
Taranto, nelle scuole della provincia «piovono»11 milioni di euro

Taranto, nelle scuole della provincia «piovono»11 milioni di euro

 
Nel Tarantino
Tragedia a Laterza, 50enne muore schiacciato da autobotte

Tragedia a Laterza, 50enne muore schiacciato da autobotte

 
La tragedia
Taranto, Assoporti: un fondo per familiari della vittima

Taranto, Assoporti: un fondo per familiari della vittima

 
Il caso
Taranto, incendio in ex hotel costato quasi la vita a un senzatetto: arrestato 35enne

Taranto, incendio in ex hotel costato quasi la vita a un senzatetto: arrestato 35enne

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Terrani spinge l Bari: «Coraggio, puoi farcela!»

Terrani spinge l Bari: «Coraggio, puoi farcela!»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariCorruzione
«Scarcerate De Benedictis e Chiariello»

«Scarcerate De Benedictis e Chiariello»

 
NewsweekLa curiosità
Barletta, ecco “Adoc” il cane che si morde la coda

Barletta, ecco “Adoc” il cane che si morde la coda

 
FoggiaCovid
Vaccini: in Puglia l'84,3% delle dosi somministrate

Vaccini: in Puglia l'84,3% delle dosi somministrate

 
PotenzaCovid
Basilicata, ultimi giorni in arancione

Basilicata, ultimi giorni in arancione.
Ma otto comuni restano rossi

 
LecceL'iniziativa
Lequile, la festa della mamma con le piantine di “Genitori e Poi”

Lequile, la festa della mamma con le piantine di “Genitori e Poi”

 
PotenzaL'iniziativa
Satriano di Lucania, valorizzati a fini turistici i 140 murales

Satriano di Lucania, valorizzati a fini turistici i 140 murales

 
TarantoLa città invivibile
Taranto, gira tra auto con una sfera in metallo50enne denunciato dalla Polizia di Stato

Taranto, gira tra auto con una sfera in metallo
50enne denunciato dalla Polizia di Stato

 
BrindisiNel Brindisino
Ostuni, 39enne marocchino ucciso in casa: killer preso a Bari, stava scappando

Ostuni, 39enne marocchino ucciso in casa: killer preso a Bari, stava scappando

 

I soccorsi

Taranto, arrivata l'Alan Kurdi: sbarcati 88 migranti. «I libici hanno sparato»
E il Papa ringrazia San Severo

In porto il mare è grosso e c'è molto vento. A quanto si apprende a bordo ci sono nove minori non accompagnati.

Taranto, arrivata l'Alan Kurdi: sbarcati altri 88 migranti

La Alan Kurdi è arrivata al porto di Taranto per lo sbarco degli 88 migranti (tra cui 5 minori non accompagnati e una sola donna) tratti in salvo nei giorni scorsi. Alle operazioni di soccorso, coordinate dalla prefettura di Taranto, partecipano Comune, Asl, forze di polizia, Marina militare, Autorità marittima e portuale, Guardia Costiera, 118, Croce Rossa Italiana e volontari. Un migrante, appena sceso dalla nave, si è inginocchiato e ha baciato il suolo.

Alcuni migranti hanno sorrido e abbracciato i membri dell’equipaggio della Alan Kurdi. Tre di  loro sono stati trasportati in ospedale per accertamenti. Si tratta di tre uomini: il primo per una bronchite acuta; il secondo per sospetta broncopolmonite; e il terzo per un dolore toracico acuto. Gli altri 85 migranti sbarcati sono in buone condizioni di salute. 

Dopo aver ricevuto i primi soccorsi, tra cui «coperte, vestiti e generi di prima necessità», i migranti saranno trasferiti all’hotspot per le procedure di identificazione. Secondo quanto reso noto dal Viminale riguardo alla procedura di ricollocazione dei migranti presenti sulla nave, Germania e Francia ne accoglieranno 60, il Portogallo 5 e l’Irlanda 2. Ne resteranno in Italia 21.

UN MEDICO: ERANO STREMATI - Un medico di bordo, intervistata da Rai News 24 ha detto che «I passeggeri erano stremati, soffrivano il mal di mare dovuto dalle difficili condizioni meteo marine nell’ultima settimana. Inoltre c'erano le conseguenze delle ferite di arma da fuoco e delle torture subite nei campi di detenzione in Libia». Si tratta di migranti provenienti, ha detto il medico, da «Nigeria, Gambia, Guinea, Camerun, Senegal».

La Alan Kurdi ha soccorso sabato scorso i migranti durante un intervento contrastato - ha denunciato Sea Eye - dalla guardia costiera libica che avrebbe usato anche le armi. Parlando con RaiNews24, il capo dell’equipaggio della Alan Kurdi ha sottolineato che «il momento più difficile è stato proprio quando abbiamo recuperato i migranti e la nave è stata circondata da persone armate che ci hanno minacciati».

«Le operazioni di sbarco si sono concluse in circa un’ora. I migranti fortunatamente stanno tutti bene». Lo comunica all’ANSA l’assessore al Welfare del Comune di Taranto, Gabriella Ficocelli, dopo lo sbarco di 88 migranti dalla Alan Kurdi nel porto jonico. «I migranti - spiega l’assessore - ora verranno accolti in hotspot dove hanno già fatto l’identificazione. Riceveranno adesso un kit per la doccia, e abbigliamento anche intimo per potersi cambiare. Avranno assistenza sanitaria ma non ci sono particolari esigenze: sono solo stanchi e provati dal viaggio».

Questo è il secondo sbarco al porto di Taranto dopo quello del 16 ottobre quando a bordo della Ocean Viking arrivarono 176 migranti.

E PAPA FRANCESCO RINGRAZIA SAN SEVERO - Il Papa ha rivolto pubblicamente un «sentito ringraziamento» al Comune e alla Diocesi di San Severo in Puglia per l’intesa che «permetterà ai braccianti dei cosiddetti 'ghetti della Capitanata», nel Foggiano, di ottenere una domiciliazione presso le parrocchie e l'iscrizione all’anagrafe comunale. La possibilità di avere i documenti d’identità e di residenza offrirà loro - ha sottolineato il Papa - nuova dignità e consentirà di uscire da una condizione di irregolarità e sfruttamento».

SASSO (LEGA): GOVERNO FAVORISCE INVASIONE

I 170 migranti sbarcati a Taranto dalla Ocean Viking» a metà ottobre «non sono stati ancora ricollocati: non sono più a Taranto ma sono ospitati nel Cara di Bari-Palese, questo stando a una informazione ufficiosa di un funzionario della prefettura che adesso verificherò». Lo ha detto il parlamentare pugliese della Lega, Rossano Sasso, che questa mattina ha assistito alle operazioni di sbarco degli 88 migranti dalla Alan Kurdi nel porto di Taranto, per «ribadire il no della Lega a una immigrazione senza regole».

«L'ennesimo sbarco in terra di Puglia», ha detto Sasso evidenziando di non aver visto «scendere né donne né bambini» ma "circa 80 immigrati uomini, tutti giovani, nessuno di questi in stato di denutrizione». «Cercherò di capire - ha aggiunto - se provengono da zone di guerra e se otterranno lo status di rifugiato o meno».

«Questo governo - per Sasso - oltre ad aver riaperto i porti, ha consentito nuovamente, attraverso una immigrazione senza regole, una vera e propria invasione. E non è vero quello che dice il ministro dell’Interno Lamorgese, che non ci sarebbe nessuna invasione. Perché già il fatto di aver decongestionato i porti siciliani, e aver dirottato per due volte in 15 giorni gli sbarchi in Puglia, vuol dire che lì sono pieni e quindi c'è un numero eccessivo di immigrati».

«Questo governo - ha concluso Sasso - ora si appresta a demolire quanto avevamo votato noi e anche i grillini, cioè i decreti sicurezza. E’ un governo che sta rifocillando i professionisti dell’accoglienza. Con Salvini l’Italia aveva rialzato la testa in Italia e in Europa. Con il Conte bis, la Boldrini, Renzi e Zingaretti, l’Italia torna ad eseguire col capo basso tutto ciò che l’Ue gli impone».

IL GRAZIE AL PAPA DEL MINISTRO BELLANOVA - «Le parole di Papa Francesco sono un segnale di attenzione prezioso. Giusto sottolineare il gesto della comunità di San Severo, che ricorda ancora una volta che l'Italia ha l’accoglienza tra i suoi valori irrinunciabili. Il Governo è pienamente impegnato nella lotta ai caporali, per dare tutela ai diritti delle persone e per difendere migliaia di imprese agricole oneste». Così in una nota la ministra delle Politiche agricole, Teresa Bellanova.
«Insieme alle ministre Catalfo e Lamorgese - ha aggiunto Bellanova - stiamo lavorando al Piano di prevenzione e contrasto al caporalato in agricoltura. Ne abbiamo condiviso le prime dieci azioni prioritarie con organizzazioni agricole e parti sociali, siamo pronti a renderlo operativo già dalle prossime settimane». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie