Lunedì 22 Ottobre 2018 | 14:57

NEWS DALLA SEZIONE

La classifica
Taranto poco smart: al 120esimo posto per vivibilità

Taranto poco smart: al 102esimo posto per vivibilità

 
Nella città vecchia
Taranto, nel ristorante di pescel'energia elettrica era... a sbafo

Taranto, nel ristorante di pesce l'energia elettrica er...

 
Scoperta dal Noe di Lecce
Manduria, piantagione ulivi trasformata in discarica

Manduria, piantagione ulivi trasformata in discarica

 
Consegnate al comune
Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolte 4mila firme

Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolt...

 
Nel Tarantino
S.G. Jonico, autocarro investe e uccide ciclista 80enne

San Giorgio Jonico, autocarro investe e uccide ciclista...

 
Dopo l'intervento
Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemelli

Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemel...

 
Lotta allo spaccio
Marina di Ginosa, ritrovati 60 kg di marijuana in un casolare: 2 arresti

Marina di Ginosa, ritrovati 60 kg di marijuana in un ca...

 
Il caso
Taranto, provocò un incidente in cui una bimba rimase gravemente ferita: a giudizio 23enne

Taranto, provocò incidente e bimba perse una mano: a gi...

 
Il siderurgico
Ilva, il tempo stringe: chi assumerà Mittal? Lavoratori ancora al buio

Ilva, il tempo stringe: chi assumerà Mittal? Lavoratori...

 
A Sava (TA)
Taranto, estorce 1.500 euro e minaccia un 15enne per droga: arrestato 17enne

Taranto, estorce 1.500 euro e minaccia un 15enne per dr...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

L'allarme

Taranto, registrato un caso di legionella: ricoverato 45enne

L'uomo un cameriere, due giorni fa era stato prima ricoverato in terapia intensiva all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto per un episodio di insufficienza respiratoria. A renderlo noto è l'Asl

Taranto, un caso di legionella registrato a Taranto: ricoverato 45enne

TARANTO - E’ stata diagnosticata la legionellosi ad un uomo di 45 anni della provincia di Taranto, cameriere, che due giorni fa era stato prima ricoverato in terapia intensiva all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto per un episodio di insufficienza respiratoria acuta con associata aritmia e poi trasferito all’ospedale «San Giuseppe Moscati». La Asl di Taranto ha compiuto controlli, con esito negativo, presso il ristorante in cui il paziente lavorava.

L’Asl spiega che gli esami radiologici al torace hanno «evidenziato un quadro di polmonite bilaterale massiva e la ricerca dell’antigene urinario della Legionella pneumophila è risultato positivo, per cui è stata impostata terapia specifica, previa consulenza infettivologica. Appare evidente, dunque, che lo stato patologico è precedente al soccorso da parte dei sanitari e al ricovero nelle strutture ospedaliere».

Oggi, aggiunge l’Azienda sanitaria «le condizioni cliniche e il quadro radiologico risultano in miglioramento. I sanitari continuano a monitorare il decorso della patologia. E’ stata effettuata notifica di malattia infettiva al Dipartimento di Prevenzione dell’Asl, che ha già effettuato tutti i controlli del caso presso il ristorante in cui il paziente lavorava, dove non è stata riscontrata la presenza dell’antigene». «Non è stato indicato - conclude l’Asl - l’isolamento respiratorio in quanto non è documentato il contagio interumano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400