Sabato 15 Agosto 2020 | 09:58

NEWS DALLA SEZIONE

L'Aeronautica
Da Gioia del Colle verso la Calabria per salvare escursionista infortunato

Da Gioia del Colle in volo verso la Calabria per salvare escursionista infortunato

 
solidarietà
Trani, donazione straordinaria sangue dei fanti nella caserma «Lolli Ghetti»

Trani, donazione straordinaria sangue dei fanti nella caserma «Lolli Ghetti»

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

 

NEWS DALLE PROVINCE

NewsweekIl personaggio
Monopoli, Jane Alexander durante la piega dà un’occhiata alla Gazzetta

Monopoli, Jane Alexander durante la piega dà un’occhiata alla «Gazzetta»

 
Tarantoa lido azzurro
Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

 
Brindisil'evento
Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

 
Foggiaestate
Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

 
Batdipendente amiu
Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

 
Materaa 38 anni
Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

 
PotenzaIl fenomeno
Nonni senza nipoti e sposano la politica

Nonni lucani lasciati senza nipoti, sposano la politica

 
LecceIl fatto
Nardò: «Augurate la morte ai profughi, vergogna»

Nardò, il parroco tuona: «Augurate la morte ai bimbi profughi, vergogna»

 

i più letti

AERONAUTICA MILITARE

Si chiude la missione in Romania: tornano a casa gli Eurofighter di Gioia

Il rischiaramento della task force con velivoli di altri Stormi era iniziato il 15 maggio

Si chiude la missione in Romaniatornano a casa gli Eurofighter di Gioia

Con il decollo verso l’Italia dei quattro Eurofighter, si è conclusa ufficialmente l’operazione Black Shield, condotta dalla task force air 4th Wing nell’ambito della missione di «Enhanced Air Policing» della Nato, presso la base aerea di Mihail Kogalniceanu, vicino Costanza in Romania. La missione, iniziata a maggio, con il rischieramento di quattro Eurofighter Typhoon dell’Aeronautica militare con relativi piloti, tecnici, specialisti e personale logistico, ha visto impiegati circa 130 militari provenienti dagli Stormi Eurofighter – 4°, 36° e 37° Stormo – con il contributo di altri reparti di forza armata e interforze e due militari appartenenti ai Carabinieri con le funzioni di Polizia militare.

Dal 14 maggio scorso, a seguito della consegna della certificazione di Full operational capability da parte del personale valutatore proveniente dal Caoc (Combined air operations centre) di Torrejon, per quattro mesi, il distaccamento italiano ha contribuito ad assicurare l’integrità dello spazio aereo della NATO, supportando l’attività di sorveglianza dei cieli della Romania già assicurata dalla Fortele Aeriene Romane con gli assetti MIG-21. In questo periodo, gli assetti della task force air hanno raggiunto il prestigioso traguardo delle 500 ore di volo, effettuando 4 alpha scramble e numerose missioni di scramble simulati (in gergo Tango scramble) per l’addestramento alla prontezza operativa degli equipaggi. A tali missioni, si aggiungono la quotidiana attività addestrativa svolta congiuntamente alla forza aerea rumena e con le altre forze aeree di paesi alleati presenti nell’area di operazione nonché con le forze di superficie e marittime. I piloti hanno svolto infatti missioni esercitative di supporto ravvicinato alle truppe di terra (Cas Close air support) in collaborazione con militari dell’esercito americano e rumeno, offrendo loro la possibilità di addestrare i militari qualificati Jtac (Joint terminal attack controller).

Oltre agli equipaggi di volo, l’addestramento ha coinvolto anche il personale italiano in organico alla task force e distaccato presso il Control and reporting centre di Balotesti, vicino Bucarest, che ha svolto attività di controllore guida caccia e di supporto ed addestramento all’omologo personale rumeno. Non sono mancate, inoltre, altre opportunità di confronto e formazione tra il personale italiano rischierato e personale della forza aerea rumena, nei settori della manutenzione e della gestione delle emergenze. Attività che non solo rappresentano opportunità di accrescimento professionale per il personale della Task Force, ma che hanno contribuito a rafforzare l’integrazione delle forze e la friendship in ambito Alleanza, promuovendo l’analisi, l’approfondimento ed il perfezionamento delle procedure e delle tattiche. Opportunità altamente apprezzate anche dalla host nation che ha sempre espresso il proprio riconoscimento al personale della task force per aver operato insieme in questi quattro mesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie