Sabato 23 Febbraio 2019 | 23:56

NEWS DALLA SEZIONE

Voto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
Maltempo
Nevica allo stadio: rinviata gara di serie C Potenza - Sicula Leonzio

Nevica allo stadio: rinviata gara di serie C Potenza - Sicula Leonzio

 
Violenza
Roccanova, arrestato 37enne: stava prendendo a calci a moglie

Roccanova, arrestato 37enne: stava prendendo a calci a moglie

 
Verso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
In vista del 24 marzo
Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

 
Economia
Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

 
L'iniziativa
A Vietri di Potenza se adotti un cane non paghi la Tari

A Vietri di Potenza se adotti un cucciolo dal canile non paghi la Tari

 
L'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
La decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
L'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
In Basilicata
Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'episodio
Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

 
FoggiaPrimarie
Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

 
PotenzaVoto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
BrindisiSan Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
LecceNel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
MateraA Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
BatDavanti alla stazione
Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

 

sos sicurezza

Scuola, strutture
senza manutenzione

Potenza non ha risposto Legambiente: urge intervenire nel 56% degli edifici

scuola

PIERO MIOLLA

In Basilicata il 56% degli edifici scolastici pubblici necessita di interventi di manutenzione urgenti: una percentuale rimasta invariata dal 2015 al 2016 che conferma come, in regione, sotto questo profilo negli ultimi tempi si sia fatto molto poco. Il dato emerge da “Ecosistema Scuola”, il diciottesimo rapporto di Legambiente sulla qualità dell’edilizia scolastica, delle strutture e dei servizi, dedicato specificatamente alla qualità e alla sicurezza degli edifici.

In compenso, però, la Basilicata è una delle regioni nelle quali vengono maggiormente installati impianti solari termici, anche se, in generale, solo il 4% delle nostre scuole può vantare edifici che utilizzano fonti rinnovabili. In tale contesto si colloca il dato degli impianti solari termici che sono, appunto, il 100% delle rinnovabili utilizzate nelle scuole.

L’indagine di Legambiente, va ricordato, attraverso un questionario inviato ai Comuni capoluogo di provincia, ha rilevato bisogni, punti di avanzamento e carenze del sistema complessivo di gestione del patrimonio edilizio scolastico, che in questi ultimi anni sembra aver avuto un impulso nell’organizzazione dei fondi e nella spinta alla programmazione, ma che, secondo Legambiente, «deve necessariamente diventare più puntuale ed efficiente».

Le cifre del Belpaese, infatti, non sono incoraggianti su questo fronte. I dati certi si riferiscono solo a 36.093 edifici. Tornando alla nostra regione, va rimarcato che solo Matera ha fornito a Legambiente i dati sul suo patrimonio edilizio scolastico, mentre Potenza è uno dei capoluoghi italiani per così dire “negligenti”, non avendoli resi noti.

Nella città dei Sassi sono stati censiti 25 edifici scolastici: di questi, il 4% risulta realizzato tra il 1900 e il 1940; il 52% tra il 1941 e il 1974; il 32% tra il 1975 e il 1990; l’8% tra il 1991 e il 2000; il 4% tra il 2001 e il 2016. Inoltre, a Matera il 100% degli edifici che ospitano scuole sono nati proprio per ospitare istituti scolastici, mentre solo il 4% risulta costruito secondo criteri antisismici, ma nell’84% dei plessi è stata eseguita la verifica di vulnerabilità sismica.

E, ancora: nel 12% dei casi sono state effettuate indagini diagnostiche dei solai; nel 4 sono stati effettuati interventi di messa in sicurezza dei solai nel 2016. Sono il 56%, invece, gli edifici che necessitano d’interventi di manutenzione urgenti, mentre il 60% ha goduto di manutenzione straordinaria negli ultimi 5 anni. È di 5.600 euro la media di fondi stanziati per la manutenzione straordinaria per ogni edificio, di cui solo 4.800, in media, sono stati spesi. I fondi nazionali per edilizia scolastica stanziati in media per ogni edificio di Matera è di 9.000 euro. Solo il 16% ha il collaudo statico, l’84% l’idoneità statica, il 4% il certificato di agibilità, il 100% il certificato igienico-sanitario, il 62,5% quello di prevenzione incendi, il 32% le scale di sicurezza, il 92% le porte antipanico, il 72% gli impianti elettrici a norma, il 100% i requisiti di accessibilità, mentre nell’8% dei casi sono stati fatti interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Infine, ben il 96% degli edifici scolastici di Matera risulta essere in aree a rischio sismico, il 4% è sito in prossimità di antenne cellulari, l’8% in una raggio tra 1 e 5 chilometri da industrie e la stessa percentuale nello stesso raggio di chilometri da una discarica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400