Lunedì 24 Settembre 2018 | 23:29

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

I risultati di una indagine

Ai lucani gli stipendi
più «leggeri» d'Italia

I peggio retribuiti nel settore privato sono i lavoratori del Materano

Ai lucani gli stipendipiù «leggeri» d'Italia

PIERO MIOLLA
I lavoratori del settore privato della provincia di Matera sono tra i peggio retribuiti in Italia: il Materano, infatti, è al penultimo posto nella classifica delle province italiane redatta da «Geography Index 2016», realizzato dall’Osservatorio Jobpricing, la classifica della retribuzione media rilevata nelle 110 province italiane tra i dipendenti del settore privato. In particolare, la situazione è in peggioramento rispetto all’anno scorso: Matera, infatti, ha perso ben 14 posizioni, facendo registrare la peggiore performance in assoluto in Italia, in condominio con la provincia di Forlì-Cesena.

Se Matera piange, però, Potenza non ride visto che occupa la novantaduesima posizione, con un arretramento di 2 posti rispetto al 2015. Un lavoratore materano guadagna mediamente in un anno 23.340 euro, mentre uno potentino 24.361, a fronte di una media italiana che si attesta su 29.176 euro. Complessivamente la Basilicata è, dunque, la regione con il più basso livello retributivo nel settore privato: fatti pari a 100 gli euro guadagnati di media in Italia, l’indice di Jobpricing ci dice che in Basilicata essi scendono a 82,4, mentre in Lombardia, la regione più ricca, diventano più di 108. La nostra regione, dunque, ha peggiorato la propria performance rispetto al 2015, quando occupava la penultima posizione. In generale le retribuzioni del Sud e delle isole si fermano a circa 3.400 euro sotto la media nazionale, con una differenza rispetto al Nord del 17,9 per cento e, rispetto al Centro, dell’11,9.

Non è un caso, quindi, che gli ultimi posti della classifica accolgano regioni come Molise, Calabria e Basilicata. Va però precisato che le retribuzioni del Nord sono il risultato di forze compresenti e che si autoalimentano: da una parte, infatti, c’è la natura del mercato occupazionale, che riflette un tessuto imprenditoriale maggiormente contraddistinto rispetto ad altre regioni da figure specialistiche e manageriali, che alzano il valore medio degli stipendi di quei territori. Dall’altra, invece, c’è un maggior costo della vita in quelle aree che contribuisce a controbilanciare le disparità reddituali. In questo panorama, la Lombardia, come detto, continua ad essere la regione con le retribuzioni medie più alte (31.542 euro), seguita dal Trentino-Alto Adige (30.721) e dall’Emilia-Romagna (30.240).

Al Centro, invece, emerge il Lazio (29.878 euro) che, tuttavia, perde una posizione nella graduatoria generale, collocandosi quinto. Rispetto al 2015, inoltre, Toscana, Campania, Umbria, Abruzzo, Sardegna e Calabria hanno espresso un migliore rapporto con la retribuzione media nazionale, sebbene si collochino comunque nella seconda metà della classifica. La vera spaccatura, però, è tra le retribuzioni di coloro che occupano ruoli più bassi nel mercato del lavoro e quelle dei manager di livello medio/alto: un anno di retribuzioni di un amministratore delegato, infatti, corrisponde addirittura a 11 anni di un operaio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Sanitopoli lucana, Pittella torna libero

Sanitopoli lucana, tornano liberi Pittella e Montanaro (ex Asl Bari)

 
Basilicata, terra delle opere incompiute: 33 cantieri infiniti

Basilicata, terra delle opere incompiute: 33 cantieri infiniti

 
Potenza, una sedia speciale per Mario: così la scuola diventa «inclusiva»

Potenza, una sedia speciale per Mario: così la scuola diventa «inclusiva»

 
Mannaia sul personale alla Regione Basilicata: tagli per salvare il bilancio

Mannaia sul personale alla Regione Basilicata: tagli per salvare il bilancio

 
Picerno, torna in chiesa San Roccodipinto rubato e trovato ad Amalfi

Picerno, torna in chiesa San Rocco dipinto rubato e trovato ad Amalfi

 
Vietri, nasconde droga in autoscoperto dai Cc: arrestato

Vietri, nasconde droga in auto
scoperto dai Cc: arrestato

 
Vaccinazioni in Basilicata, 12 genitori denunciati: fioccano le irregolarità

Vaccinazioni in Basilicata, 12 genitori denunciati: fioccano le irregolarità

 
Potenza, proroga trasporti: il caso finisce alla Corte Conti

Potenza, proroga trasporti: il caso finisce alla Corte Conti

 

GDM.TV

Bari, il coro dei 10mila che cantano: «Bari grande amore»

Stadio San Nicola, il coro dei 10mila canta: «Bari grande amore»

 
Bari, viale Traiano: è cominciata la demolizione del ponte

Viale Traiano a Bari: al via la demolizione del ponte

 
La Sancataldese in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

La Sancataldese (illusa) in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

 
Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 

PHOTONEWS