Domenica 24 Febbraio 2019 | 00:10

NEWS DALLA SEZIONE

Voto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
Maltempo
Nevica allo stadio: rinviata gara di serie C Potenza - Sicula Leonzio

Nevica allo stadio: rinviata gara di serie C Potenza - Sicula Leonzio

 
Violenza
Roccanova, arrestato 37enne: stava prendendo a calci a moglie

Roccanova, arrestato 37enne: stava prendendo a calci a moglie

 
Verso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
In vista del 24 marzo
Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

 
Economia
Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

 
L'iniziativa
A Vietri di Potenza se adotti un cane non paghi la Tari

A Vietri di Potenza se adotti un cucciolo dal canile non paghi la Tari

 
L'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
La decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
L'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
In Basilicata
Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'episodio
Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

 
FoggiaPrimarie
Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

 
PotenzaVoto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
BrindisiSan Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
LecceNel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
MateraA Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
BatDavanti alla stazione
Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

 

Potrebbe saltare il finanziamento

Basento-Bradano a rischio
i 65 milioni per lo schema

La Regione potrebbe pagare danni per 7 milioni

Basento-Bradano a rischio i 65 milioni per lo schema

Lo schema irriguo «Basento-Bradano» rischia

di Antonio Massaro

GENZANO - Il completamento funzionale dello schema irriguo «Basento-Bradano» rischia di non vedere mai la luce. E questo dopo circa 40 anni di attesa e di una marea di soldi pubblici spesi.

È la sintesi dopo l’accusa della D’Agostino Costruzioni Generali, la ditta aggiudicataria dell’appalto come da sentenza del Consiglio di Stato. «La Regione Basilicata e il Consorzio di Bonifica Vulture – Alto Bradano - sottolinea Angelo Panza amministratore delegato della ditta avellinese - sono ad un passo dal perdere 65 milioni di euro destinati ai lavori di completamento del “distretto G” opere di adduzione e distribuzione irrigua a valle di Genzano».

«Un rischio - prosegue Panza - determinato dalla incomprensibile e ingiustificata inerzia di questi due enti che, per ragioni che non è dato conoscere, non procedono alla sottoscrizione del contratto con la D’Agostino». Va ricordato che il Consorzio di Bonifica Vulture – Alto Bradano il 5 aprile scorso ha confermato l’aggiudicazione definitiva dell’appalto alla ditta campana. Il Consorzio, con lettera del 21 giugno 2016, ha richiesto alla D’Agostino Costruzioni di presentare documentazione «al fine di dare corso alla sottoscrizione del contratto di appalto, adempimento puntualmente osservato dall'impresa».

«Nonostante ciò - rincara la dose Panza - il Consorzio di Bonifica non ha mai più provveduto a sottoscrivere il contratto lasciando illegittimamente in sospeso il relativo procedimento. La D’Agostino pertanto, dopo ben quattro diffide, si è vista costretta a depositare a metà novembre ricorso al Tar Basilicata per chiedere che la Regione, e per essa il Consorzio di Bonifica siano condannati, entro trenta giorni, a stipulare il contratto di appalto nelle forme di legge, chiedendo contestualmente che sia subito nominato, per il caso di perdurante inerzia, un commissario ad acta. E ancora. L’impresa ha chiesto la condanna di Regione Basilicata e Consorzio di Bonifica Vulture al pagamento di circa 7 milioni di euro di danni subìti in conseguenza dell’inosservanza del termine di conclusione del procedimento amministrativo». «La D’Agostino conclude Panza - auspica, che la Regione Basilicata, e il Consorzio Vulture – Alto Bradano, provvedano tempestivamente alla sottoscrizione del contratto di appalto. In mancanza, la perdita del finanziamento che ne conseguirebbe non solo lederebbe i diritti dell’impresa aggiudicataria, ma impedirebbe la realizzazione di un’opera necessaria a migliorare la condizione di migliaia di agricoltori lucani».

Insomma un’eventualità da scongiurare. Al completamento dello schema guardano ormai da 40 anni le popolazioni dell’area stremate da promesse mai realizzate. Tanto è vero che lo spopolamento è un fatto reale. Ai possibili lavori guardano non solo gli agricoltori ma anche le aziende locali che operano nell’indotto in particolare i lavoratori del settore edile che scontano una lunga crisi dal 2008.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400